Utente 502XXX
Salve a tutti. Parto dall'inizio in modo da farvi un idea più chiara della situazione. Da circa inizio luglio parliamo del 5/6 ho avuto una diarrea durata per 3/4 giorni con una leggera febbre a 37 e mezzo, ho chiesto consulto al medico che mi ha detto di prendere un medicinale in pastiglie per la diarrea (scusate in questo momento non ricordo il nome del farmaco) e a diarrea conclusa prendere dei fermenti lattici. In una settimana mi sono ripreso.
Dopo circa 2/3 giorni dalla fine dell'influenza, ho evacuato e alla fine mettendomi a letto ho sentito un gonfiore leggermente sotto l'ano, parliamo di pochi millimetri sotto, toccandolo percepivo dolore e questo gonfiore era duro al tatto.
Li per li non mi sono preoccupato, ho pensato a un irritazione dopo molti giorni di sforzi al bagno ed ho lasciato correre fino al giorno dopo. La sera di venerdi 13 luglio mi è risalita la febbre a 37 e mezzo quasi 38 con dei dolori abbastanza forti su quel gonfiore.
La mattina dopo volevo andare dal medico ma il fine settimana non c'è e ormai sono 4 giorni che convivo con questo problema.
Il gonfiore sembra essere diminuito da venerdi ma credo faccia anche un pò piu male, la zona è calda ma non eccessivamente rossa, anzi quasi per niente. Il gonfiore va toccato per capire che c'è, sennò neanche si vede.
Sinceramente non sò più che pensare, non riesco ne a camminare e ne a stare seduto e anche solo sfiorare questo gonfiore fa davverlo molto male.
In questi giorni tramite consulto del farmacista mi ha detto di prendere del daflon 500, 6 compresse al giorno e del proctolyn. La situazione non è cambiata di una virgola. Domani mattina andrò dal medico di base per una visita. sono veramente preoccupato essendo anche un soggetto molto ansioso. Spero non sia nulla di grave e che si risolva solamente con dei farmaci.
Ho fatto anche una foto della parte interessata in modo da capire meglio la situazione, ma se è possibile mandarla in privato sarebbe meglio.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Potrebbe trattarsi di un ascesso perianale, ma senza una visita diretta non è possibile essere precisi.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Salve dottore, dal medico di base dopo un occhiata veloce mi è stato detto che avevo un ascesso perianale. Nei giorni successivi mi si è gonfiato ancora di piu, fino alla parte sotto del gluteo. Mi ha prescritto un antibiotico per bocca (non ricordo quale esattamente) e dopo una settimana si è sgonfiato tutto ed è tornato tutto come prima... lei che ne pensa?

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Penso che debba chiedere una visita proctologica per valutare la presenza di una fistola perianale
Dr. Roberto Rossi