Utente 502XXX
Buongiorno, è da circa un mese che ho un fastidio qualche centimetro più in alto dell ano internamente. È cominciato all improvviso senza nessun motivo particolare e per il primo periodo è rimasto quasi costante per giorni e giorni. Poi ha cominciato ad alternarsi a momenti, a volte più forte, a volte quasi assente, a volte è più un bruciore/calore che mi sembra si diffonda lungo le gambe anche (è una sensazione strana non saprei definirla).

A volte è più presente la sera quando mi corico che durante la giornata, e è capitato di svegliarmi di notte ed averlo decisamente doloroso.

Non è mai un dolore che non mi permette di muovermi o altro, è semplicemente una brutta sensazione.

Non ho mai avuto niente del genere ma soffro da anni di problemi alla prostata /vescica. A volte questo fastidio/dolore mi sembra di no tarlo più nella parte anteriore, diciamo tra l ano e lo scroto ma sempre internamente.Sto vivendo All estero da un po' e ancora non sono andato a farmi vedere perché speravo passasse e perché la mia assicurazione non copre tutto... ma a quanto pare non c'è verso.. A volte sparisce per qualche giorno e poi ritorna... Anche quando vado in bagno sparisce per un pochino... Ritorna dopo una decina di minuti. Non ho notato cambiamenti nelle feci o nel come vado di corpo ma sono sempre stato abbastanza irregolare di mio.

Ho notato che dopo l orgasmo a volte il dolore aumenta notevolmente per ore.

Non ho nessuna emorroide esterna al momento, né ne ho interne che io sappia.

Vi scrivo per avere un idea di come comportarmI, lunedì penso di andare a farmi vedere da un medico generale che immagino mi dirà di andare da uno specialista, ma sto valutando di tornare in Italia appositamente

Grazie mille

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Sarebbe certamente utile una visita proctologica con una proctoscopia per valutare se il disturbo riferito è correlabile con una emorroide interne, una ragade o una infiammazione delle cripte della zona di passaggio tra la mucosa rettale e l'anoderma.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 502XXX

Dottore la ringrazio.
Aggiorno dopo una visita con un medico generico che mi aveva prescritto creme interne ed esterne per emorroidi che non sembra abbiano dato frutti.

Mi ha anche prescritto degli esami del sangue e urine tra cui quelli per psa, alcune malattie sessualmente trasmittibili e per la funzionalità dei reni che sembrano a posto (anche se so che il valore della psa può voler dire poco o nulla).

Ho fatto poi una visita proctologica in seguito alla quale non è emerso niente di particolare, qualche ermorroide interna che però mi ha detto abbiamo tutti e che non gli sembra possano essere la causa dei miei problemi. Non ha notato ragadi.

Mi ha detto che potrebbe trattarsi di proctalgia fugace anche se è strano in quanto dovrebbe essere solo precepibile in pochi momenti della giornata. Mi ha consigliato una colonscopia che però è costosissima qua (mi trovo all estero e la mia assicurazione forse non la copre).
In attesa di decidere se farla o no mi ha consigliato integratori al magnesio/potassio.

In questi due mesi ci sono stati due periodi, uno di circa cinque giorni ed uno di circa 10 in cui sono stato molto meglio, avvertivo qualcosa solamente ogni tanto ma la maggior parte della giornata ero a posto.
Adesso sembra di nuovo peggiorare, non ai livelli di due mesi fa ma forse è semplicemente perchè ci sono più abituato...

Questa cosa mi sta buttando giù psicologicamente oltretutto, il desiderio sessuale è nullo o quasi e sento che l erezione non è granchè.
Mi sembra anche che si faccia notare di più quando sto seduto o sdraiato

Ultimamente è più che altro una sensazione di bruciore interno, anche se non nello stesso posto (a volte mi sembra essere la prostata), e sto avendo una strana sensazione anche alle coscie ed al piede destro specialmente quando cammino (a volte polpaccio pure)

Spesso sento delle bolle d aria che si formano nell ultimo tratto del retto

Non avevo aggiunto che ho anche un ernia discale l5s1 e due ernie inguinali.



Ho 33 anni

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Purtroppo senza una visita non appare possibile dare un consiglio attendibile. Sarebbe opportuno eseguire approfondimento. Inizierei con una visita neurologica per valutare i riferiti disturbi sensitivi .
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente 502XXX

Mi scusi non capisco come mai indica una visita neurologica

Grazie

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Per valutare i disturbi sensitivi agli arti inferiori come riferisce
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente 502XXX

Mi scusi quindi lei non considera la colonscopia utile in questo momento? Ed una visita andrologica per vedere stato della prostata visti i miei precedenti?

Grazie molte sempre per le sue risposte

[#7]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Chieda la prescrizione del breath test per intolleranze a lattosio e test per intolleranze a glutine. Prima della colonscopia farei una ecografia intestinale. No visita andrologica ma urologica
Dr. Roberto Rossi

[#8] dopo  
Utente 502XXX

La ringrazio

Aggiorno per dire che qua non è facile farsi prescrivere questi esami e sembra che non vedano altra soluzione che la colonscopia... Insomma non sono rassicuranti sulle cause del problema, anzi mi parlano già di biopsie.

In ogni caso sto usando Rectogesic pomata che mi hanno detto dovrebbe aiutare perlomeno a rilassare i muscoli nell area... Non sto avendo benefici direi se non per il fatto che le erezioni sono molto migliori ora... Segno che qualche problema meccanico c'è effettivamente?

Grazie

p.s. Il valore di psa è 0.91 ug/l, il che mi sembra decisamente alto per la mia età, nonostante abbia da almeno dieci anni una prostata problematica

[#9] dopo  
Utente 502XXX

Aggiorno dopo colonscopia, essendo che l'assicurazione mi ha dato risposta positiva ne ho approfittato e l ho fatta. Tutto a posto, non ho un referto ma mi hanno detto così, no polipi no altro, non sembra infiammato... Non so che pensare

Martedì ho visita con urologo

Grazie

[#10] dopo  
Utente 502XXX

Salve,

Aggiorno ancora dopo visita urologica. Stranamente non ha "tastato" la prostata, ma si è limitato a farmi domande e prescrivermi esami, dalla cistoscopia all uroflussometria a un sacco di altri esami sangue/urine.
Ma sono troppo costosi non potrò farli qui all estero tutti.
Tra l'altro sono tutti esami che già feci dieci anni fa all inizio dei miei problemi alla prostata.
Lui ritiene con buona probabilità che io abbia dei problemi di rigidezza e contrazione involontaria dei muscoli nella zona e questo mi porti ad andare in bagno spesso e ad avere il dolore interno al retto che continuo ad avere tutti i giorni quasi senza sosta dopo tre mesi ormai.

Ho notato una cosa, la prima volta che sono andato in bagno dopo la colonscopia, circa 36 ore dopo, le feci erano "perfette", marroni e un grande pezzo unico. Dalla volta dopo sono tornate ad essere molli e verdastre e continuano ad essere così ogni volta indipendentemente da cosa mangio (sono cmq vegetariano quindi no carne).

p.s. Un altra cosa che credo non avere mai specificato, se provo a toccare o premere nella zona intorno all ano sento sempre abbastanza dolore come fosse tutto infiammato.


Grazie ancora per le disponibilità