Utente 511XXX
Buongiorno dottori,
Mi ritrovo a scrivervi perché sono disperata.
Da gennaio ho iniziato a sanguinare quando andavo in bagno. Ho pensato si trattasse di emorroidi ma nel frattempo la situazione è peggiorata così a marzo mi sono recata dal proctologo. Ragada anale cronica. Non è stato possibile procedere con l’anoscopia per via dei dolori ( nemmeno nelle visite successive).
Fatto ciclo di anonet antirag e semicupi più volte al dì. Sembrava che la ragade fosse in via di guarigione, non avevo più i dolori lancinanti. Me lo conferma anche il proctologo, ma dice di proseguire per scrupolo con semicupi e anonet per altre 2 settimane. Nel frattempo subisco un intervento di capsulectomia al seno, pochi gg prima dell’operazione la ragade torna alla carica ma il peggio doveva ancora arrivare, nei gg successivi all’operazione al seno il dolore è diventato pazzesco, mi toglie il respiro, non posso stare nemmeno a letto perché i dolori (come se mi avessero preso a pugni nell’ano) diventano ancora più forti. Con il
Proctologo concordiamo uso del dilatatore. Ho iniziato da circa 2 gg. Da un mese i dolori sono cosi forti che non smetto di piangere e posso andare avanti solo con toradol antidolorifico e luan, che attenuano ma non tolgono mai del tutto il dolore, costante.
-Suggerite antidolorifico alternativo?ho paura che mi bruci lo stomaco.
-Pensate che l’antrolin sia più indicato dell’anonet antirag?
-Dopo quanto tempo posso considerare vana la cura con dilatan?
Grazie infinite e scusate per lo sfogo.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La terapia dilatativa e farmacologica non sempre risulta utile quando una ragade anale è cronica. A distanza non commentiamo o non modifichiamo terapie prescritte. Solo chi l'ha in cura, dopo aver valutato se procede e come procede la guarigione, potrà rispondere alle sue domande ed indicarle preparazioni farmacologiche in alternativa a quella in atto.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 511XXX

Grazie per il riscontro, dottore.
Effettivamente la cura con dilatatore l’ho iniziata solo da 2-3 giorni per cui immagino sia necessario del tempo per capire se sarà efficace o meno.
Ovviamente il mio quesito non mirava a cambiare la cura del mio proctologo ma capire se ci fossero antidolorifici meno forti del toradol ma comunque efficaci. Tra l’altro il proctologo non mi ha prescritto il toradol ma antidolorifico generico a mia scelta.
Per quanto riguarda l’antrolin, mi chiedevo solo se fosse più forte dell’anonet antirag.
Grazie infinite.

[#3] dopo  
Utente 511XXX

Scusi dottore aggiungo un’ulteriore domanda, secondo lei come mai il dolore mi aumenta a letto? Anche quando ho un dolore sopportabile, appena mi sdraio nel letto peggiora moltissimo. Avendo fatto una capsulectomia al seno, devo dormire obbligatoriamente supina.
Grazie mille.