Utente 548XXX
Buongiorno,

ho 38 anni, scrivo per essere rassicurato su alcune cose.
Diciamo che da sempre, che io ricordi, sono una persona emotiva che a volte a causa di emozioni di vario genere sente dei riflessi di tali emozioni sull'intestino (ricordo già da giovane, che se mi emozionavo o divertivo, quindi anche per cose belle, a volte lo stimolo per andare al bagno si faceva più improvviso).
Ultimamente però, sarà l'età e le brutte storie che si sentono in giro, sono diventato più attento alle mie feci, alla loro conformazione. Sono regolare di corpo, vado sempre 2 volte al giorno, raramente tre, e in questo non sono cambiato. Noto però che le mie feci cambiano spesso e che tendono sempre a essere abbastanza molli, mi sembra di ricordare che fosse una mia caratteristica, ma come dicevo solo ora ci faccio più caso. Diciamo che quasi sempre sono molli (ho visto la scala bristol, variano da 5-6) e diventano più formate quando mangio molti yogurt, cosa che sto facendo adesso, ma devo dire che è un rimedio che dura poco, nel senso che poi le feci poco formate tornano.
Sono stato da un gastroenterologo per una visita di controllo, il quale non ha visto ragioni per fare esami più approfonditi dopo palpazione e ecografia delle pareti dell'intestino e dell'addome, entrambe perfette.
Confermo che non ho altri sintomi, magari a volte un po' di aria, flatulenze e meteorismo ma niente di particolare, sintomi leggeri.


Rimane comunque questo cruccio: sono preoccupanti feci tendenzialmente soprattutto non ben formate (scala bristol 5-6 quasi sempre), con qualche episodio di feci più "normali"?

Possibile che io abbia sempre sofferto di colon irritabile senza saperlo e che magari ora ci faccio più caso?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
In realtà lei non soffre do colon irritabile, ma rientra in quella che è la norma. Non badi troppo alla consistenza delle feci, non è importante, se non è vera diarrea. Dimentichi la scala Bristol. Sono d ' accordo con il suo gastroenterologo : ha eseguito gli esami necessari per escludere patologie, che infatti lei non ha. Viva tranquillo, va bene così
Prof. alberto tittobello