Utente
Buon pomeriggio, sono una ragazza al quinto mese di gravidanza affetta da emorroidi sanguinanti da 10 giorni quasi di quarto grado.
Premetto che a luglio, ho fatto una colonscopia per accertarmi dell’origine del sanguinamento.
Diagnosi emorroidiaria confermata.
A inizio settembre, dovevo eseguire l’operazione che non ho più potuto fare in seguito al test di gravidanza positivo.
Fino a 10 giorni fa, avevo il solito problema: dopo defecato uscivano ed io manualmente le reinserivo... a mano a mano hanno iniziato a sanguinare copiosamente prima della defecazione e alcune volte anche solo con lo sforzo della pipì.
Tre giorni fa, mi sono recata da un chirurgo segnalatomi dal mio ginecologo che visitandomi ha definito tragica la mia situazione, e addirittura prospetta un eventuale intervento nonostante il mio stato interessante.
Nel frattempo, (domani ho il controllo) mi ha dato 6 compresse al giorno di Arvenum, rectoreparil e semicupi con acqua tiepida.
Ovviamente, io perplessa dall’uso di tale farmaco in gravidanza, ho prontamente contattato il mio ginecologo che mi ha rassicurata dicendomi che dobbiamo mettere sulla bilancia il rischio-beneficio e che sarebbe opportuno utilizzare tale medicinale per evitare un intervento d’urgenza.
Il chirurgo non ha escluso che sarei arrivata a breve ad operarmi dato il mio stato pessimo.
Beh, io dopo 4 giorno non noto miglioramenti nel sanguinamento... domani ho controllo, ma vorrei sapere da voi medici se davvero è possibile una tale operazione in gravidanza, considerando un post operatorio che comunque suppongo non sia facile per una persona in condizioni normali, immaginate nel mio stato dove sono limitata all’assunzione di analgesici e lassativi... sono veramente disperata, non so più cosa fare... non vorrei ne rischiare con il mio bimbo ne tanto meno rischiare io stessa una conseguente emorragia o che le continue perdite di sangue mi portino carenza di ferro e anemia! Il chirurgo mi parlava solo di emorroidectomia (se ben ho scritto)... può essere qualche altra cosa che almeno mi aiuti Ad andare avanti per questi 4 mesi e poi dopo aver partorito potermi operare finalmente?
?
?
Grazie mille

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Comprendo il suo stato d'animo, ma a distanza e senza una visita, che permetta di quantizzare la "gravita" del suo problema, non è possibile indicarle,possibili, soluzioni meno invasive.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore l’aggiorno sul mio stato ... ho notato una diminuzione del sangue dopo che sto seguendo la cura, le emorroidi che mi sono state diagnosticate sono di IV grado ... al momento, visto che applico la garza con sopra la pomata che cambio regolarmente 4/5 volte mi capita di trovarla qualche giorno sporca di sangue... ho fatto anche un emocromo dove l’ematocrito è risultato molto basso basso ed il ginecologo ha detto che dalla settimana prossima, che ho visita, mi segnerà un po’ di ferro ... lei pensa che riuscirò ad evitare un’operazione e a ristabilire i miei valori di sangue ? Grazie mille per la risposta

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
È una ipotesi che non posso confermare.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com