Utente
Salve egregi dottori
Sono qui per un problema legato alla presenza di sangue nelle feci.

Da circa 1 mese la presenza di sangue è visibile ad occhio nudo non è molta " sporca le feci" lievemente, non capita tutte le volte
Vado circa 5/6 volte in una settimana in bagno e almeno 1 volta a settimana la presenza è visibile (capita anche più volte), le mie feci sono spesso a pallini uniti quasi sempre (tranne quando mangio tante fibre) dove sembra assumere un aspetto normale.

Non soffro di stipsi evacuo regolarmente senza alcun problema quando ho lo stimolo.

Mi sono accorto per puro caso della presenza di sangue.

Da 7 mesi a questa parte mi sono sottoposto a vari esami per escludere alcune patologie (visita pneumologica, cardiologica esami del sangue ecc) per un problema che accusavo sul lato sinistro tipo polmonare, mi venne diagnostica inizialmente una Bronchite acuta feci la cura ma il disturbo e il senso di fastidio non è mai passato.

Il mio medico curante mi consigliò una TMC con mezzo di contrasto esofago duodeno sia il radiologo che il medico non hanno mai ritenuto oppurtuno procedere ad altre indagini.

Secondo un vostro parere è possibile che il sanguinamento sia dovuto, all'assunzione a novembre 2019 del bario causando qualche infiammazione?

Ho fatto un ecografia e tutti i parametri sono nella norma ma il radiologo mi ha detto che il colon non è espporabile da Eco.

Purtroppo causa covid dovrò aspettare circa un mese se non di più per una visita proctologica.

La bilirubina alta può centrare qualcosa?

Perché è l'unica cosa che negli esami che ho fatto recentemente transaminasi e quadro proteico è uscita leggermente più alta
Asterisco su quella indiretta
0.75 mg valore massimo ed è uscita 0.82
La complessiva invece nella norma.

Dato questo fastidio che da vari mesi non passa e sembra un infiammazione non localizzata ma posta sulla sinistra e data l'attesa che dovrò aspettare per la visita di uno specialista proctologo
Mi sono fatto prescrivere dal medico curante un emocromo.

Di mia spontanea volontà e privatemente
Avevo pensato di fare un CEA e un CA 125 so che sono esami che si fanno ad un evantuale malattia avanzata.

Ma mettiamo il caso che nella peggiore delle ipotesi ave qualcosa sono passati vari mesi (potrebbe anche se non accade spesso) uscire alterato e quindi non sarebbe una diagnosi ma sicuramente un campanellino d'allarme che poi verrebbe approfondito.

So che solo uno specialista e un evantuale colonscopia può essere da diagnosi
Ma un CEA o un Ca 125 insieme ad un emocromo potrebbero servire come prova d'infiammazione effettiva?

Non voglio allarmarmi ma sono vari mesi che ho questo fastidio e ora in più si è aggiunta la presenza di sangue nelle feci.

Ho provato a cambiare alimentazione mangiando pulito e varie cose ma niente non riesco a ritornare come prima.

Non faccio uso ne di alcolici ne di fumo.

Unica mia pecca l'alimentazione a base di cibi poco salutari prima di questa condizione.

Grazie mille

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non pensi assolutamente a nulla....
Alla sua età il sanguinamento è dato dalle emorroidi o ad un problema infiammatorio. Niente tumore.
Si tranquillizzi


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta Egregio dottore.
Il problema non è la sanguinazione in sé
È minima e non ho dolori durante lo stimolo, il problema è che ho questo fastidio questo senso di infiammazione sulla sinistra ma non nel petto zona tra stomaco e colon, mi prende anche come se fosse ai polmoni sempre sulla sinistra
mi affligge da vari mesi.
Ma non ho mai trovato il problema specifico io non voglio avere nulla sia chiaro e non sono un medico da poter fare diagnosi ma non è ansia a mio parere ( conosco il mio corpo)
Dato che non ho mai avuto un segnale specifico ma solo questo senso di infiammazione e malessere generale ma è come se fosse infiammato all'interno.
Come ho ripetuto prima solo da circa 1 mese ho iniziato a notare tracce di sangue nelle feci seppur poche sono di color rosso vivo.
Ho fatto un esame delle feci per 3 gg per il sangue occulto per vedere se il sanguinamento fosse più grande e invisibile ma niente sempre negativo quello occulto.
3 mesi fà andai dallo pneumologo gli descrissi tutto per filo e per segno lui ai polmoni non trovò nulla ma quando gli ho spiegato la mia situazione, mi prescrisse varie esami tra questi una gastroscopia e una tac al torace ad alta risoluzione e varie esami del sangue per un evantuale mononucleosi.
Andai dal mio medico di base e mi consigliò di non farmi nulla di tutto ciò.

Io ovviamente seguii il consiglio del mio medico di base ma ad oggi dopo 3 mesi che sono andato dallo pneumologo la situazione non è cambiata.
Ho riferito tutti i miei sintomi e del sanguinamento ma nulla ora con la situazione covid19 è ancora più difficile fare visite ecc.
Non dico di non poter fare nulla ma questo problema è debilitante in quanto
Quando si infiamma e opprimente.
In più non so nemmeno di cosa si tratti.
Ora da questo sanguinamento credo che sia il colon o lo stomaco non ho mai avuto sospetti che potesse essere il colon prima di questi sanguinamenti.
Pensavo che questa infiammazione fosse dovuta ai polmoni o allo stomaco o sempre riferito queste due cose.
Mi è anche difficile spiegare questo senso perchè è un senso di infiammazione e oppressione situata all'interno.
Non sono più nemmeno preoccupato vorrei trovare solo una soluzione perché sono 7 mesi che sto così.
Non scrivo qui per avere una diagnosi ma sono qui per capire se posso fare qualcosa di più o riferire cose al mio medico o privatamente per un esame più specifico.
Meglio prevenire il possibile che curare il peggio.
Grazie mille dottore.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'ha valutata uno pneumologo, le ha indicato degli accertamenti ma il suo medico non è d'accordo.

Sinceramente non saprei cosa dire di più se non procede con gli accertamenti indicati
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia/Endoscopia digestiva - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone, Reggio)
www.endoscopiadigestiv

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore grazie per la risposta
In questo periodo sono riuscito a fare solo questi esami.


Emocromo con formula
Globuli bianchi: 9.570 mmc
Neutrofili 50, 90 % mmc: 4, 871, 1
Linfociti 39, 00 % mmc: 3, 732, 3
Monociti 6, 83 %.

mmc: 653, 63
Eosinofili 1, 68 % mmc: 160.77
Basofili 1, 60 % mmc: 153, 12

Globuli rossi: 5.610.

000
Enoglobina gr/dl 15.40 gr/dl
Ematocrito %, 46, 7 %
MCV 83 fl
MCH 27 pg
RDW 11 %

PIASTRINE 223.000 mmc
MPV 10 fl
PCT 0.22%
PDW 19%

Urine: aspetto opalescente
Tutto assente e negativo ph a 6.9
Sedimento:
Muco - pus: Presente +---
Filamenti di muco: assente
Cellule alte vie assenti
Cellule basse vie assenti
Cilindri assenti
Cristalli non riscontrati
Batteri rari
Spore micotiche assenti

Esame enzimi/ bilirubina
Bilirubina frazionata
Totale 0, 99 mg/dl
Diretta 0, 17 mg /dl
Indiretta *0, 82 mg/dl

Enzimi epatici cardiaci (got/ast) 12 UI/1

Trans glutammico piruvica (gpt/alt) 14 UI/1

Funzionalità epatica.


Bilirubina totale: 0, 99 mg/dl

Gamma glutamil transpetidasi (ygt) 15 UI/1

Metabolismo del ferro
Sidermia 70 ug/dl
Sangue occulto :Negativo
Ma come già la spiegai il sangue non è mai stato occulto ma piccole tracce ben visibili all'esterno delle feci.



Ho da 7 mesi questa infiammazione


Sono andato varie volte in ospedale perché lamentavo dispnea e disturbi di malessere generale.

A settembre 2019 mese in cui è iniziata questa condizione la prima volta in ospedale mi trovarono la bronchite acuta
E collegarono quel senso di infiammazione alla bronchite (non ho mai avuto tosse e febbre)
La bilirubina mi è sempre uscita screziata
In particolare riporto un dato del 12/09/2019
Bilirubina totale 1, 45* mg/dl
La bilirubina in tutti gli esami del sangue che si ho fatto in vari mesi mi è sempre uscita screziata o al di sopra del valore.

Al momento ho fatto una TC addome completo

L'esame TC addome completo eseguito senza iniezione di MDC EV ha mostrato:
Fegato aumentato di dimensioni a densità omogenea.
Colecisti in sede alitiasica.
Lieve splenomegalia
Milza accessoria a sede ilare delle dimensioni di 30mm
Pancreas e milza nei limiti.
Reni in sede, di forma e struttura regolari.
Vesica in asse a contenuto omogeneo di dimensioni regolari.
Grasso rettale e perivescicale indenne..
Strutture scheletriche e muscolari indenni.
Non si apprezzano tumefazioni linfonodali nell'ambito addomino pelvico.

Cosa mi consiglia di fare?
Il medico mi ha prescritto debridat
Vorrei un suo parere in base a questi esami.

Grazie mille