Utente
Sono un ragazzo di 36 anni e dopo una operazione di emorroidectomia secondo milligan morgan nel 2002 avevo dei fortissimi dolori dovuti ad uno spasmo anale dopo la defecazione. Sono stato rivisto in anestesia altre due volte e nell'ultima si è deciso di procedere ad una plastica anale. Ora, dopo 4 anni, anche se le ferite sono ovviamente guarite, lo spasmo anale dopo la defecazione è rimasto, procurandomi fastidiosi problemi per alcune ore, con conseguenti frequenti minzioni e fastidi addominali, oltre che per evacuare occorrono due tre sedute a distanza di mezz'ora l'una dall'altra. Vorrei avere un consiglio per risolvere questo fastidioso problema visto che spesso per lavoro sono seduto e avverto dolore.
Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro utente,la stenosi anale è purtroppo una complicanza frequente dell'intervento di emorroidectomia sec.Milligan-Morgan.Dalla sintomatologia che riferisci penso che la plastica anale non ha dato i risultati desiderati.Oppure ,siamo in presenza di altra patologia già esistente e associata al precedente prolasso emorroidario,ma non rilevata.Penso che per esprimere un parere in merito,sia necessaria una visita proctologica,che da sola potrebbe già chiarire il problema,(ragade anale)o seguita da una manometria anorettale e una eco endoanale servirà a valutare eventuali alterazioni funzionali o anatomiche, preesistenti o procurate dalla Milligan-Morgan del tuo apparato sfinteriale.Una cinedefecografia , inoltre sarà utile per studiare la dinamica della tua defecazione , ed evidenziare eventuali prolasso o invaginazione rettoanale ,che certamente l'emorroidectomia sec.M-M non ha potuto correggere e che potrebbero essere responsabili della ostruita defecazione.
Saluti Dr Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente, quello che è poco comprensibile è perchè per uno "spasmo" è stato rioperato con una "plastica anale". Lo spasmo è un disturbo funzionale non molto frequente soprattutto nelle forme croniche e deve essere svelato in tutti i casi prima di ogni tipo di intervento sull'ano per qualsiasi patologia. A questo punto sarebbe opportuno rivalutare la sua situazione con una visita proctologia seguita da almeno due esami di base, la videoproctoscipia digitale e la manometria ano-rettale. Per mia esperienza se non vi sono alterazioni anatomiche morfologiche è il "vero" disturbo è lo spasmo questo si potrebbe risolvere anche con metodiche non invasive e rieducazionali anche perchè ogni altro rentativo di chirurgia porterebbe ad ulterori fallimenti.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#3]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
concordo con quanto esposto dai miei colleghi e mi domando se la Defecazione Ostruita che lei accusa non sia figlia di un prolasso mucoso rettale.
Cordialmente Dr.Giovanni Piazza
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Egregi dottori,
innanzitutto vi ringrazio per il vostro sollecito interessamento, poi volevo chiarire un paio di cose; la plastica anale era stata effettuata poichè era rimasta una ferita post operatoria aperta dopo 5 mesi e si riteneva che lo spasmo anale fosse dipeso dal passaggio delle feci sopra la ferita.
Non so cosa intendiate per defecazione ostruita ma, in parole povere a me capita questo: dopo la prima evacuazione, si crea una contrazione anale che, facendomi perdere lo stimolo, non consente il completo svuotamento. Dopo circa mezz'ora e dopo essere stato disteso, c'è un rilassamento dello sfintere che mi ricrea lo stimolo e mi permette di svuotarmi con una seconda evacuazione. Dopo qualche minuto avviene una seconda contrazione, più intensa, che dura 5 o 6 ore con i fastidi citati. Il fatto strano è che se faccio un bagno caldo questa contrazione con i relativi fastidi scompare totalmente, per ritornare immediatamente appena esco dall'acqua e terminare dopo le solite 5 o 6 ore. Essendo una situazione che dura da tre anni senza accenno di diminuzione , vorrei sapere se c'è qualche rimedio al caso. Saluti.

[#5]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente, si usa spesso (ormai) improriamente defecazione ostruita per diagnosticare un prolasso del retto. I sintomi da lei descritti, per gli esperti del settore, indicano uno spasmo del pubo rettale che causa una stipsi espulsiva spastica. La diagnosi della sindrome puo' essere confermata dalla visita proctologica, dalla videoproctoscopia digitale, dalla manometria anale. Se vi fossero dubbi si potrebbe procedere alla videodefecografia digitale, alla elettromiografia dei muscoli del pavimento pelvico. Ma penso che nel suo caso questi ultimi esami siano una vera seconda scelta.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#6]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La ostruita defecazione è una sindrome caratterizzata da difficoltà ad espellere le feci per problemi di ostruzione,tra le cause ostruttive è da prendere in considerazione anche il prolasso mucoso rettale.Anche dopo la tua precisazione, da me non richiesta ,perche avevo già compreso il perchè della necessita dell'anoplastica,resto sempre della convinzione che il tuo problema sia stato o misconosciuto al momento della emorroidectomia o l'esito della Milligan-Morgan.Ti esorto ad approfondire l'indirizzo diagnostico da me precedentemente suggerito che dirimerà ogni dubbio.
Saluti Dr Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com