Utente 136XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 23 anni, da qualche mese affetto da un prurito, a tratti incontrollabile, al cuoio capelluto. Non ho mai sofferto particolarmente di forfora che, invece, è stata presente in forma secca nell'ultimo periodo.
Mi sono ovviamente rivolto ad un medico specializzato in dermatologia che mi ha diagnosticato una possibile e lieve dermatite seborroica (non presento né "croste", né capelli grassi) da curare con shampoo Triatop (ketochenazolo 1%).
Il prurito che è andato gradualmente attenuandosi (anche se in modo molto contenuto) è tornato nuovamente ed in forma molto debilitante, mentre la forfora, sempre secca, noto che si presenta in misura maggiore proprio dopo i cicli di Triatop. E' possibile che le cause scatenanti siano altre dalla dermatite seborroica?

Ho notato che il prurito è sorto in contemporanea all'assunzione di Finasteride: è possibile che sia questo farmaco a causare prurito? E' possibile, in questo caso, che anche a fronte della sospensione (da circa 1 mese) della cura il prurito permanga?

Vi ringrazio per l'aiuto che vorrete darmi e per l'ammirevole servizio che svolgete.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Se la diagnosi è dermatite seborroica "eventuale" e comunque "lieve" un prurito incoercibile non appare come sintomo associabile:

rieffettui il controllo dermatologico per valutare anche altre cause (solitamente del tutto benigne) per chiarire bene il suo problema.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 136XXX

Gentile Dr.Laino,
la ringrazio innanzitutto per la celere risposta: non posso fare altro che seguire il suo consiglio e rieffettuare la visita dermatologica per accertare eventuali altre cause.
Tra queste, comunque, mi pare di poter escludere quella legata al Finasteride, vero?
Grazie ancora.