Utente 177XXX
Salve, vorrei un consulto, per questo spiego bene la situazione: circa 2 mesi fa ho penetrato un ragazzo senza preservativo per poco tempo e lo stesso ragazzo mi ha praticato del sesso orale. A distanza di qualche tempo ho avuto delle lievi secrezioni dal pene e pertanto sono stato dal dermatologo e mi è stata diagnosticata una balanite che ho curato con il MIRACLIN.
Terminata con successo questa terapia ho avuto l'odioso problema delle piattole dalle quali mi sono liberato con la polvere MOM.
A questo punto per essere piu sicuro mi sono sottoposto ad una visita presso il centro MST e il medico che mi ha visitato mi ha detto che non ho più nulla, tuttavia mi ha detto di fare degli esami quali: VDRL e TPHA e tra un mese quello dell'HIV.
Questa cosa mi ha messo un bel pò d'ansia. La mia domanda comunque è: il tipo di rapporto che ho avuto è a rischio? Premetto che non sono venuto in alcun modo in contatto con lo sperma del ragazzo suddetto perchè non ha eiaculato,inoltre non sono mai stato penetrato nè ho praticato sesso orale ma solo ricevuto. La balanite non può aver avuto un causa diversa da quella di natura sessuale? Rispondetemi vi prego, è la prima volta che mi capita una cosa del genere e ho un ansia terribile. grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
stento a credere che una persona che pratica rapporti omosessuali senza protezione ritenga di non avere rapporti a rischio solo perchè non a contatto con lo sperma. SONO le secrezioni genitali, non lo sperma in particolare a contenere i virus. Ha avuto un rapporto a rischio . I profilattici nei rapporti omosessuali si dovrebbero usare per frapporre una barriera meccanica.
Poi, quella che il suo dermatologo ha catalogato come balanite ma non curato come tale, probabilmente era una uretrite, e sarebbe stato necessario effettuare i tamponi uretrali.
Mi pare che non ci siamo proprio. Consiglio pratico:
si rechi al più vicino centro MST dove le facciano una visita decente, la batteria di tamponi uretrali, forse l'urinocoltura, i prelievi per HIV, HCV, HBV e la sierologia per la sifilide e anche, anzi soprattutto, una bella spiegazione sulla prevenzione.
Impari a vivere con tranquillità e sicurezza la sua sessualità, sennò i problemi di quiesta volta sono destinati a ripetersi tutta la vita.

Saluti

Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 177XXX

la ringrazio per la risposta, ho contattato il ragazzo con cui ho avuto il rapporto è mi ha mostrato i suoi test dell'hiv e dell'epatite che sono negativi,i test li ha fatti la settimana scorsa. Io ho già fatto i test VDRL e TPHA,seguiro tempestivamente il suo consiglio e richiederò urinocoltura. I tamponi uretrali devo farli ugualmente anche se non ho più secrezioni? I prelievi per l HIV mi hanno detto di farli tra un mese,secondo lei potrei farli prima? gli altri due che mi ha indicato rigurdano l 'epatite? Richiederò anche quelli. Potrebbe spiegarmi a cosa è dovuta questa uretrite?Ho tanta paura, secondo lei devo rivolgermi ad un altro centro MST? La mia situazione è grave? Mi scusi per tutte queste domande ma da quando ho questo problema non dormo piu. Grazie per il suo aiuto