Utente 144XXX
buongiorno dottori,
da tre anni sto con una ragazza dopo aver avuto in gioventu diversi rapporti promiscui, sempre e comunque protetti dal preservativo.
venuto a conoscenza dell'hpv, mi sn preoccupato e la mia ragazza ha effettuato tutte le indagini del caso con i seguenti risultati:

pap test: forte paracheratosi, probabilmente dovuta ad una infiammazione da candida

test hpv: negativo per tutti i ceppi, sia di alto sia di basso grado

colposcopia: normale

a questo punto vorrei farvi alcune domande:

1) se questo virus è cosi comune e trasmissibile, possibile che siamo stati cosi fortunati nel non averlo contratto, anche in seguito alla mia vita promiscua precedente?

2) in tal caso, lei può ancora vaccinarsi? (29 anni)

3) supponendo che sia stata infettata e poi sia guarita, che da quanto leggo è la situazione piu comune, tale guarigione salvo nuove infezioni è definitiva? il test hpv negativo significa negativo a tutti gli effetti?

4) su un articolo del ministero della sanità ho trovato questa frase:
"Inoltre in donne che effettuano regolarmente il Pap test, l’incidenza del cancro invasivo della cervice è praticamente inesistente"
siete concordi con questa affermazione? basta effettuare il pap test annualmente per poter vivere tranquilli e non arrivare a situazioni irriparabili?

5) io mi sono fatto visitare, e solo con una occhiata ad occhio nudo mi è stato detto che non avevo nulla, e di stare tranquillo. ma non esistono accertamenti per l uomo?

mi scuso per le molte domande ma questo virus mi ha sconvolto la vita, viviamo nell ansia che sta influenzando la nostra vita di coppia e la nostra attività sessuale.
soprattutto io vivo nella preoccupazione e devo trovare una soluzione a questi dubbi che mi accompagnano ogni giorno

vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

le rispondo sinteticamente :

1) se questo virus è cosi comune e trasmissibile, possibile che siamo stati cosi fortunati nel non averlo contratto, anche in seguito alla mia vita promiscua precedente?

- non è detto che ci si debba infettare.


2) in tal caso, lei può ancora vaccinarsi? (29 anni)

- su scelta del paziente si.


3) supponendo che sia stata infettata e poi sia guarita, che da quanto leggo è la situazione piu comune, tale guarigione salvo nuove infezioni è definitiva? il test hpv negativo significa negativo a tutti gli effetti?

- si

4) su un articolo del ministero della sanità ho trovato questa frase:
"Inoltre in donne che effettuano regolarmente il Pap test, l’incidenza del cancro invasivo della cervice è praticamente inesistente"
siete concordi con questa affermazione? basta effettuare il pap test annualmente per poter vivere tranquilli e non arrivare a situazioni irriparabili?

- assolutamente si


5) io mi sono fatto visitare, e solo con una occhiata ad occhio nudo mi è stato detto che non avevo nulla, e di stare tranquillo. ma non esistono accertamenti per l uomo?

- si esistono e sono esami di amplificazione del DNA

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 144XXX

Gentilissimo Dottor Laino,
La ringrazio tantissimo per le risposte e la celerità, le sue parole mi hanno tolto tanti dubbi e paure, e spero che alla luce di questo possa finalmente vivere il rapporto di coppia serenamente

In sostanza il modo per non incombere con certezza in sgradezoli situazioni è che la mia ragazza si affidi ad un buon ginecologo ed esegua il pap test in modo regolare, è corretto?

avrei un ultimissima domanda, si parla di eseguire il pap test ogni anno, altri dicono 3 anni, altri 5...lei cosa ne pensa? vorrei solo capire come la mia ragazza possa tutelarsi al 100% da un possibile tumore.

La ringrazio ancora tantissimo e Le auguro una buona giornata