Utente 321XXX
Gentilissi Dottori,
sono Antonio ed ho 24 anni, originario di un paese in provincia di Bari da 4 anni a Milano per lavoro.
Da circa un anno stò avendo un problema che mi stà veramente massacrando psicologicamente e fisicamente.
Inizialmento ho avuto dei pruriti nella zona perianale che ho trascurato pensado si trattasse di emorroidi ed ho iniziato
una cura a base inizialmente di Ruscoroid e in seguito di Proctolyn.
Dopo qualche mese mi son deciso, ed ho prenotato una visista dal mio medico curate che mi ha diagnosticato
una leggera dermatite.
Ho seguito la cura da lui consigliata ma dopo il periodo di medicazione non ho tratto alcun giovamento
anzi la situazione è peggiorata ed i pruriti, diventati bruciori, son aumentati.
Putroppo dato che il lavoro mi ruba davvero tanto tempo ho trascurato la cosa e ho iniziato ad
avvertire altri sintomi come problemi di erezione seri forse dovuti ai bruciori perianali o ad una questione psicologica.
Qualche settimana prima delle vacanze natalizie durante la pulizia intima ho notato sotto i polpastrelli delle specie di brufoletti per la precisione due,
nella zona perianale e mi sono davvero preoccupato.
Appena arrivato nel mio paese nativo per le vacanze ho effettuato un'altra visista dal mio vecchio medico di base che subito
mi ha diagnosticando dopo una visista una condilomatosi acumita e mi ha anche detto di preoccuparmi seriamente perchè non è una cosa
da sottovalutare.
Devo dire che in effetti mi son preoccupato non poco, ed ho subito prenotato una visista specialista da un Dermatologo ( primario dell'ospedale di Collone ad Acquaviva delle Fonti (BA) ),
che mi ha confermato la condilomatosi e mi ha prescritto una cura a base di ALDARA per 2 mesi con una visista specialistica da effettuare dopo il primo mese di cure e per la pulizia
intima un detergente neutro che si chiama Cetafil ( che tra l'altro costa 17 euro 200ml ).
Ora son passate 3 settimane e io vermente sono distrutto da questa cura... e per i rapporti sessuali che non posso avere come da consiglio del medico.
Il giorno successivo all'applicazione della crema ALDARA sulla parte, mi sento distrutto, febbre dai 37 a 37.5 , dolori articolari e sintomi influenzali, sintomi che scompaiono
il giorno successivo ancora.
Inoltre stò utilizzando delle garze sterili sulla parte che mi aiutano a non soffrire perchè vi assicuro che i bruciori sono estenuanti, e inoltre ho notato che quando tolgo le stesse per
la pulizia con il Cetafil che effettuo abbastaza spesso visto che mi aiutano con il bruciore le garze son bagnate come se ci fosse un eccessiva sudorazione della parte unite a zone sporche di sangue.
Vi chiedo se tutto ciò è normale ?
Per domani ho in previsione di fare la prima visita dopo l'utilizzo dell'ALDARA visto che il 18 Gennaio finisco la prima confezione e mi son rivolto al centro MTS dell'Ospedale Maggiore a Milano, centro di
dermatologia C.E.S.C.A.
Sono normali le reazioni che stò avendo ?! L'utilizzo di garze sterili è corretto ?!?!

Scusate se mi sono dilungato ma veramente non vedo l'ora di risolvere questo problema perchè mi stà affliggendo!

Grazie anticipatamente.
Antonio

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente la terapia che sta effettuando con Imiquimod, è tra quelle proposte per il trattamento dei condilomi acuminati.L'eccessiva irritazione e la presenza di essudato siero ematico, possono presentarsi durante il corso di tale terapia.Pertanto non rimane che l'effettuazione del controllo che ha programmato per domani dove verranno presi anche i dovuti provvedimenti in base al suo caso.
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 321XXX

Gentile Dr. Benini,
la ringrazio per la risposta datami in brevissimo tempo.
Volevo aggiungere che lo specialista che mi ha visitato la prima volta suggerendomi la terapia con ALDARA mi ha anche consigliato degli esami del sangue specifici di cui riporto i risultati di seguito:

Risultato U.M.

GLICEMIA 87 mg/dl

UREA siero 36 mg/dl

GOT/AST 20 U/L

GPT/ALT 63 U/L

TPHA NEGATIVO

VDLR NEGATIVO

Domani avrò il controllo presso il centro di dermatologia MST di Milano e vi farò sapere con più dettagli come procede la cura e cosa mi consigliano.
Spero vada tutto per il verso giusto!


[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La terapia con Imiquimod come quella con podofillotossina (a mio avviso più indicata) dovrebbe a mio avviso non essere consecutiva e condotta senza controlli.

probabilmente nel prossimo controllo di domani dovranno essere presi dei provvedimenti al fine di ridurre immediatamente la dermatite da contatto che si è istituita, con probabilità.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo, Roma

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 321XXX

Gentili dottori,
questa mattina ho effettuato la visita presso l'ambulatorio (C.A.Ve ) del Clinica Dermatologica dell'ospedale Maggiore di Milano.

Il dottore che mi ha visitato ha detto che al momento l'utilizzo dell'Aldara mi ha provocato un'irritazione molto forte che riguarda tutta la zona perianale e che in queste condizioni è impossibile constatare lo stato della condilomatosi.
Pertato mi ha come prima cosa detto di sospendere la terapia con ALDARA che ricordo è stata da me seguita per 3 settimane e come seconda cosa mi ha prescritto il seguente piano:

Dermatite irritativa in sede interglutea.

- PERMANGANATO DI POTASSIO ( USO ESTERNO ):

sciogliere 1cp in 4 litri di acqua per impacchi di 5-10 minuti 1 volta al giorno per 1 settimana.

- FUCIDIN CREMA

2 volte al giorno per 2 settimane.

Controllo tra 2 settimane.

Cosa ne pensate ?!?!
E' normale interrompere il trattamento così senza nemmeno finire il primo mese ?!?!

Grazie anticipatamente vi terrò aggiornati sull'andamento della terapia.
Antonio

[#5] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente va effettivamente risolto in primis lo stato irritativo presente, per poter consentire una visualizzazione ottimale dell'area trattata,ottenuto questo anche in base o meno alla presenza dei condilomi si prenderanno i provvedimenti necessari, che verranno decisi da chi avrà visione diretta.
Tanti Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#6] dopo  
Utente 321XXX

Gentilissimi dottori, la presente per aggiornarmi sulle mie disavventure:

Risolti i problemi di stato irritativo della parte dati dal farmaco ALDARA, mi hanno riscontrato parecchi condilomi acuminati nella zona perianale.
Su consiglio dello specialista si è reso necessario intervenire con una DTC Condilomi che ho effettuato in data 28-01-2008. E stata effettuata inoltre una anoscopia.

Il referto dopo l'intervento è stato:

----

All'anoscopia non si evidenziano lesioni condilomatose.
Si esegue DTC condilomi perianali.

Si consiglia
semicupi di Permanganato di Potassio cp 1 volta al giorno per 7gg
Dermomycin 2 volte al giorno per 7gg

Controllo tra 15 giorni presso centro MTS

----

In data 01 Febbraio ho avuto febbre e tonsillite. Il mio medico curante mi ha detto che era una semplice influenza. Febbre anche fino a 39.5 che è scompasta dopo 3 giorni e tonsille gonfie che ho curato con AUGMENTIN per 7 giorni.

Il giorno 12 Febbraio ho nuovamente effettuato la visita di controllo come consigliato e purtroppo mi son stati ancora riscontrati condilomi perianali. Si è reso necessario intervenire quindi nuovamente con una DTC Condilomi che ho effettuato in data 15-02-2008.

Il referto dopo l'intervento è stato:

----

In anestesia locale DTC di verruche virali genitali perianali.
Medicare con Gentalyn crema 2 volte al dì
Eventuale controllo in ambulatorio.

----

In data 26-02-08 ho avuto nuovamente febbre e sensazione di tonsille gonfie. La febbre è durata per 6-7 giorni, i primi giorni alta fino a 38.5 per poi perdurare sempre sui 37.5 e il mio medico curante mi ha diagnosticato una faringite e come cura mi ha dato ancora AUGMENTIN per 7 giorni.
In data 29-02-08 ho riscontrato che sulla lingua vi erano sumerose afte e una patina biancastra. Al mattino successivo non riuscivo neanche a parlare e la lingua sanguinava in alcuni punti.
Spaventato mi sono recato al pronto soccorso il cui dottore mi ha subito dato una diagnosi:

----

diagnosi: GLOSSITE + STOMATITE DI NDD

Consigli VIS. AMULATORIALE CENTRO MST E TAMPONE FARINGEO
ALIMENTAZIONE E IDRATAZIONE CON CIBI SEMIFREDDI ( in quanto non riuscivo nemmeno a mangiare per il bruciore alla lingua )

Terapia: MYSCOSTATIN SCIACQUI 3-4 VOLTE DIE COLLUTTORIO CLOREXIDINA SCIACQUI 2-3 VOLTE AL GIORNO.

---

Il medio del pronto soccorso non ha ritenuto opportuno interrompere la terapia con AUGMENTIN che ho continuato a prendere fino al 6° giorno.

In data 03-03-2008 mi sono ripresentato presso il centro MTS per il controllo, e lo specialista mi ha detto che erano scomparsi i condilomi anche se dopo l'ultimo intervendo da parte del dottore mi aveva detto che nn aveva la certezza completa di aver eliminato tutti i condilomi in quanto ve ne potevano essere di piccoli non visibili ad occhio nudo e che magari sarebbe si sarebbe reso necessario l'utilizzo di un crema come WARTEC cosa che nell'ultima visita di controllo non mi è stata prescritta.
Ho anche chiesto al dottore se fosse necessario utilizzare farmaci per inibire la ricomparsa, ma nulla.
Dato che la situazione della lingua che non era per nulla migliorata
ho anche chiesto allo specialista del centro MTS di darmi un occhiata al volo anche per capire se fosse collegato alla questione dell'HPV e molto sbrigativamente mi ha detto che non dipendeva assolutamente da quello e che dovevo farmi vedere da un dermatologo.
Felice son tornato a casa contento del risultato delle due bruciature e invece preoccupato per la mia lingua.

In data 04-03-2008 mi son fatto visitare la lingua da una mia parente dottore presso un ospedale in zona nel reparto dialisi, in quanto il mio medico di base è sempre irreperibile ( PROVVEDERo' A CAMBIARLO QUANTO PRIMA " perchè non ne azzecca una " ) e mi ha subito detto di sospendere assolutamente l'AUGMENTIN e di iniziare una cura a base di DIFLUCAN 100 per la durata di almeno due settimane. Inoltre mi ha prescritto analisi del sangue dettagliate sia per malattie infettive che per valori standar che ho subito effettuato in data 06-03-2008:

Di seguito i risultati:

CHIMICA CLINICA

P-SODIO 140

P-POTASSIO 3.75

P-GLUCOSIO 85

P-UREA 24.5

P-CREATININA 1.06

P-PROTEINA C REATTIVA 0.31

SIEROLOGIA

S-TOXOPLASMA : ANTICORPI IgM 3.0 Negativo Ul/mL

S-TOXOPLASMA : ANTICORPI IgG 3.0 Negativo lU/mL (WHO2 S 198)

VIRUS DI EPSTEIN-BARR: Anticorpi IgM
S-EBV - IgM 10.00 U/mL

VIRUS DI EPSTEIN-BARR: Anticorpi IgG
S-VCA - IgG 418.00 U/mL

S-EBNA- IgG 600.00 U/mL

CITOMEGALOVIRUS : Anticorpi IgM
S-IgM 8.0 UA/mL Negativo

CITOMEGALOVIRUS : Anticorpi IgG
S-IgG 0.20 lU/mL Negativo

S-HERPESVIRUS(1-2) : Anticorpi IgM
S-IgM 1.37 UA Positivo

S-HERPESVIRUS(1-2) : Anticorpi IgG
S-IgG 1.67 UA Positivo

FISSAZIONE DEL COMPLEMENTO

Ab anti-COXACKIE pool Positivo alla diluzione 1/10

INFEXZIONI CAVITA' ORO-FARINGO-NASALI

Tampone faringeo
Ricerca STREPTOCOCCO GRUPPO A Negativa

CHLAMIDYA TRACOMATIS - Anticorpi

Anticorpi classe IgA Negativa
Anticorpi classe IgG >=1:128


EMATOLOGIA - Emocromo

EMOCROMO -vSg
LEUCOCITI 7.74 x10^3/uL
ERITROCITI 5.14 x10^6/uL
EMOGLOBINA 15.2 g/dL
EMATOCRITO 44.3 %
MCV 86.2 fL
MCH 29.5 pg
MCHC 34.3 g/dL
RDW 12.6 %
PIASTRINE 369 x10^3/uL
MPV 6.9 fL

FORMULA: neutrofili
----- linfociti 43.8 %
----- monociti 42.9 %
----- eosinofili 2.2 %
----- basofili 0.7 %
----- LUC 4.8 %
Val.ass.:neutrofili 3.39 x10^3/uL
----- linfociti 3.32 x10^3/uL
----- monociti 0.44 x10^3/uL
----- eosinofili 0.17 x10^3/uL
----- basofili 0.05 x10^3/uL
----- LUC 0.37 x10^3/uL

EMOCROMO
Controllo Morfologia Alcuni linfociti attivati

SIEROLOGIA VIRALE

S-HBsAg ( Ag di superficie ) Negativo

S-Ab anti HCV Negativo


-----


Questo è il risultato delle mie analisi.
Ad oggi la mia situazione nel complesso è buona anche se il problemi alla lingua persistono con le solite chiazze bianche/giallastre e un patina bianca che tendono entrambe aspostasrsi lungo la superfice della lingua.

Ho anche effettuato una visista da un otorinolaringoiatria che mi ha anche visitato la laringe e che mi ha confermato la cura con il DIFLUCAN 100 con l'aggiunta di Corti Fluoral e MYSCOSTATIN che assumo 5 volte al giorno e per le difese immunitarie stò assumendo BRONCHO VAXOM per 15 giorni al mese per 3 mesi.
Sinceramente non vedo alcun miglioramente dopo due settimane di questa cura e mi stò preoccupando sempre più per paura che tutte queste manifestazioni siano legate tutte ad un unico problema di salute più grave.
Come mostrano i risultati sembra essere in atto una infezione da Herpes Virus che mi preoccupa non poco e son risultato positivo anche all'anti-COXACKIE.

Ora le mie domande:

-Pensate che devo approfondire il mio quadro clinico con ulteriori esami ?! Se si quali mi consigliate ?!
-Pensate che tutti questi eventi possano essere riconducibili ad un problema di salute più importante ?!
-Come mai tutte queste medicine non danno risultati positivi al mio problema con questa Candidosi Orale o quel che è?!
-Qualunque consiglio è ben accetto.

Purtroppo mi trovo anche in una condizione che non mi permette di assentarmi troppe volte dal lavoro e inoltre il mio medico di base che è quello sostitutivo perchè non residente a Milano non lo ritengo adatto alla risoluzione di questi problemi che sembrano ben più gravi di un semplice stato influenza.

Mi ritrovo tutto d'un tratto con mille problemi di salute e non riesco a venirne fuori e il tutto stà gravando sul mio umore e sulla mia vita sociale.

Ringrazio anticipatamente tutti i dottori che avranno la pazienza di leggere tutto quello che ho scritto e di darmi una risposta.

Grazie di cuore siete stati gentilissimi!
Antonio

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, a completamento delle analisi,forse mi è sfuggito,non vedo il test HIV.Per il resto continuerei le cure in atto.
A presto per riaggiornarci e cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#8] dopo  
Utente 321XXX

Mi scusi le avevo dimenticate perchè erano nascoste trà i mille fogli cmq ho fatto anche quelle inisieme alla sifilide in data 28-01-2008:



ANTICORPI ANTI TREPONEMA
Anticorpi anti Treponema pallidum Siero 0.06 S/CO Negativo

ANTICORPI ANTI HIV1/2
HIV1/HIV2 Antigene--Anticorpo Siero 0.25 S/CO Negativo

[#9] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Molto bene, allora stia tranquillo, continui le cure in atto e si ridetermini sempre con il Venereologo che l'ha seguita.
Di nuovo cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Direi quindi, di concerto al Collega Benini che lei possa stare più che tranquillo: cosa molto utile in questo momento per la Sua Salute.

cordialità

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it