Utente 193XXX
salve, ho un rossore al pene da ormai 1 anno. è partito tutto da un punto rosso sul tronco che riflettendosi sul glande lo ha "infettato". mano mano che si allargava uno si allargava l'altro. adesso il glande è molto molto rosso, e guardando sembra.di vedere come dei puntini rossi. sul tronco invece la pelle è "lucida", arrossata con presenza di puntini. ero in ccura prima con polveri, poi con disinfettanti e pevisone, poi con gentalin.beta e infine canesten .
la.sitazione non è mai cambiata, peggiora!

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
sono numerose le patologie che possono colpire i genitali senza che si tratti di malattia infettiva, come ad esempio la psoriasi, il lichen, ecc... Prima di qualsiasi ipotesi o, peggio, di cure fai da te, è assolutamente necessario che lei si sottoponga ad una visita da parte di un medico specialista in dermatologia e venereologia. Le consiglio di non applicare nulla sugli elementi per almeno 10-15 giorni prima dell'appuntamento per non alterare l'aspetto delle aree colpite e favorire così la diagnosi da parte del professionista.
Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Completamente d'accordo con il Dr. Brunelli: non sempre una macchia rossa del glande è ascrivibile ad una patologia infettiva o MST, anzi spesso quadri come quelli che descive può non esserlo.

Anche con il termine balanopostite si possono sottendere situazioni diverse da quadri infettivi:

https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/955-balanite-plasmacellulare-zoon-diagnosi-differenziale-nuove-prospettive.html

altre ipotesi come quelle sopraccitate, dalla psoriasi al lichen ad altre forme patologiche debbono essere considerate.

si determini con lo specialista dermatologo venereologo

carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 193XXX

Salve, sono stato dal dottore di base e mi ha ri-dato pevisone. sono tornato e mi ha fatto fare due settimane con amuchina e lamisil.NIENTE. e un amico di famiglia (urologo) dice che non è niente.. Non è niente e sta cosa non passa.. sembrano che le venine siano rosse. se non è un fungo come devo fare?! vorrei capirci qualcosa..
grazie

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Direi che ora, dopo aver trattato con VARECHINA la sua parte più intima (quello purtroppo ha usato..) direi che sia proprio il caso di riferirsi all'unico specialista elettive per queste condizioni, ovvero il dermatologo venereologo: dopodichè si affidi alla sua diagnosi e segua i suoi dettami.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it