Utente 105XXX
Buongiorno

Ho 39 anni. Da 7 anni convivo con un infezione alla prostata da corynebacterium glucurunoliticum
resistente ai trattamenti perché contratto il ospedale.
Ho tenuto a bada la prostatite con antinfiammatori e cortisonici.
Da un mese e mezzo però ho iniziato a avere un rossore sul glande e pruriti.

Come posso tenere a bada anche questo sintomo ?
Sono molto preoccupato.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' necessario comporre subito una diangosi precisa della sitauzione e capire se siamo innanzi allo stessso tipo di infezione con le medesime resistenze:

Le consiglio di non preoccuparsi ma di comporre una corretta diangosi Venereologica nella sede specialistica.

per info generali: www.balanopostite.it
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 105XXX

Andrò dal dermatologo.
Nel caso dello stesso tipo di battere presumibilmente a cosa vado incontro ?
Il problema è che le culture sono quasi impossibili per il coryne battere.
Ragionando per assurdo : adesso sono due mesi che ho rossore secchezza e pochissime volte prurito. Posso aspettarmi che i sintomi restino questi senza peggioramenti ulteriori in quanto le mie difese lo tengono a bada?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le balanopostiti infettive (ammesso che di questo si stia parlando) ben inquadrate e curate debbono guarire completamente.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 105XXX

Senza antibiotici come posso fare ? Era resistente a tutto tranne che alla Tigeciclina e Linezolid

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lo so bene:
da anni combattiamo contro batteri ultraresistenti e purtroppo spesso le sensibilità sono solo per farmaci a disposizione infusionale ospedaliera;

fortunatamente la balanopostite in questi caso può essere curata con particolari antimicrobici di superficie che debbono essere attentamente selezionati dal venereologo.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it