Utente 836XXX
Scrivo perchè il mio ragazzo 35enne, pieno di nei, carnagione chiara, occhi castani, il 09/09 ha tolto un neo definito ''a rischio'' dal medico a Bari. L'esame istologico non è ancora uscito, domani 01/10 dovrebbero consegnarcelo; i consulti telefonici con l'istologo ad oggi sono stati due e pare che si tratti di neo di spitz o di melanoma; il primo come leggo su internet benigno e se fosse facilmente confondibile per gli aspetti con il secondo. Oltre a chiedrvi conferma di quanto sopra esposto, Vi chiedo ma L'ESAME ISTOLOGICO IN COSA CONSISTE? SOPRATTUTTO E' FATTO DA UN SIsTEMA COMPUTERIZZATO che non puo' assolutamente sbagliare o da un MEDICO-ISTOLOGO pertanto un margine di sbaglio puo' esserci? al momento mi fermo qui; quando avro' un referto in mano vorrei un altro consulto, vorrei un appuntamento con i migliori in Italia. Non so a chi rivolgermi pertarto ho bisogno di seganlazioni.Grazie di cuore attendo con ansia un consulto anche perchè sono seriamente preoccupata

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro

28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
STENICO (TN)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
l'esame istologico consiste nell'analisi della lesione in oggetto, dopo una preparazione specifica del tessuto asportato,da parte di un medico Anatomo Patologo, quindi laureato in Medicina e Chirurgia e poi Specializzato in Anatomia Patologica.
Esistono delle strumentazioni computerizzate che eseguono le cosidette mappature dei nei( epiluminescenza) ma non hanno niente a che fare con l'esame istologico; sono esami completamente diversi.
L'esame istologico viene letto a microscopio dall'Anatomo Patologo, che analizza le cellule del tessuto asportato e le caratteristiche microscopiche di tale tessuto al fine di formulare una diagnosi istologica che viene correlata a quella clinica.
Aspetti la risposta istologica e poi veda in base a quello che viene descritto, si faccia consigliare dal Dermatologo che ha eseguito l'asportazione.
Cordiali saluti
Dr. Elisa Cervadoro
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Università Di Pisa

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

stia serena da questo punto di vista:

l'esame istologico è una lettura di un vetrino, derivante dal pezzo istologico asportato:

esso non può sbagliare, ed in caso di dubbi lo stesso vetrino è richiedibile (perchè appartiene alla persona che ha subito l'asportazione) e rivedibile da altri, per maggiore chiarezza.

fidatevi ad ogni buon conto, dei vostri medici.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 836XXX

Intanto Grazie mille per la celerita' delle Vostre risposte, esaustive;
Un ulteriore appunto prima del referto mi preme averlo, poichè ad oggi SI PARLA ANCORA DI INCERTEZZA TRA MELANOMA E NEO DI SPITZ ATIPICO.
1) domanda :oggi ho risentito l'istologo che mi ha anticipato che la lesione è inferiore di gran lunga al mm; HA AGGIUNTO che è piccola e che nel 90 % dei casi il linfonodo sentinella è pulito. è VERO QUANTO RIFERITOMI??? MA SOPRATTUTTO IL FATTO CHE LA LESIONE SIA PICCOLA PUO' FARMI STARE TRANQUILLA???

2) domanda : capendo perfettamente che il caso grave è il melanoma, QUALI SON O LE CONSEGUENZE PEGGIORI??

IN ATTESA DI UN REFERTO DA SOTTOPORRE A VOSTRO PARERE, ATTENDO RISPOSTE ALLE INFO SOPRA INDICATE.

ANCORA GRAZIE
FDT

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Attenzione Gentile utente,

non confonda le metodiche strumentali:

1) la dermoscopia è una cosa e l'istologia un'altra

2) la diagnosi differenziale fra NEVO DI SPITZ E MELANOMA a livello DERMOSCOPICO NULLA c'entra con la diagnosi differenziale fra le stesse entità a LIVELLO ISTOLOGICO.

3) quindi prima di entrare nel pur REALE problema fra NEVO DI SPITZ ATIPICO E MELANOMA (problema di esclusiva competenza istologica) è fondamentale attendere l'esito del referto istologico.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#5] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro

28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
STENICO (TN)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, possiamo solo aspettare il referto istologico perchè la sua tranquillità dipenderà da quella descrittiva.
E' inutile e prematuro dare consigli.
Cordiali saluti
Dr. Elisa Cervadoro
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Università Di Pisa

[#6] dopo  
Utente 836XXX

Vi scrivo questo referto; PER FAVORE QUANTO PRIMA MI SPIEGATE CIASCUN PUNTO?? HO GIA' AVUTO INDICAZIONI: ALLARGAMENTO E LINFONODO SENTINELLA. MI DITE FRANCAMENTE QUANTO C'è DA PREOCCUPARMI, CIOè SI PUO' GUARIRE O CI PUO' ESSERE LA POSSIBILITA' DI UN NO??
CONFIDO NELLA VOSTRA COMPETENZA E PROFESSIONALITA'.

inizia cosi:
MATERIALE INVIATO
Neoformazione cutanea a gamba sinistra
Diagnosi clinica
NEVO IN TRASFORMAZIONE?
REPERTO MACROSCOPICO
Losanga di cute e sottocute di cm 1,7 x 0,9 x0,5 con nodulo grigistro di cm 0,7 comprendente piccola area brunastra.
FM
DIAGNOSI
Melanoma spitzoide e nevoide a diffusione superficiale in fase di crescita verticale.
Livello di Clark: III
Spessore di Breslow: mm1,9
numero di mitosi per mm2: due
infiltrato linfocitario intratumorale: lieve
infiltrato linfocitarioperitumorale:lieve
Invasione vascolare: assente
Ulcerazione: assente
Residui nevici: presenti
(escissione istologicamente completa)
pT2aNxMx
FM
CODIFICA SNOMED
P1-03101 T01000 M82703

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

l'esame istologico che ci ha inserito pone la diagnosi di Melanoma.

il discreto livello inserito, giustifica l'esecuzione del linfonodo sentinella (l'allargamento è invece d'obbligo per ogni tipo si melanoma).

deve chiaramente sapere, gentile utente, che il percorso diagnostico non è ancora completo:

per esserlo e quindi stabilire in termini statistici (le probabilità comunque rimangono probabilità, poichè ogni caso è a sé stante) occorre necessariamente conoscere lo stato del linfonodo sentinella:

questo cambia di molto l'indice prognostico.

da parte mia oltre ad un in bocca al lupo ed uno stimolo a restare il più possibile sereni, l'invito a determinarsi sempre con i vostri specialisti di fiducia: gli unici a poter seguire da tutti i punti di vista il paziente.

teneteci pure aggiornati dopo l'esito del linfonodo sentinella.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Utente 836XXX

ORA CHE SIAMO IN ATTESA DI PROCEDERE CON L'ESAME SUCCESSIVO CHIEDO UNA CONSULENZA SU QUESTO ESAME:
LINFOSCINTIGRAFIA CON TC 99 PER RICERCA LINFONODO SENTINELLA

Permettetemi tre domande formulate molto male ma il gergo medico è nuovo per me.
1)immagino che sarà immerso in un tunnel e mi devo augurare che non si evidenzi e non si illumini nessuna parte del suo corpo.??
2)sarà un'esame che sarà fatto sull'intero corpo??
3)infine: è giusto che si stia procedendo in questo modo oppure ci sono esami piu' approfonditi ed accurati???

rimango in attesa di una Vostra risposta e Vi ringrazio anticipatamente.

[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
se ben legge ciò che le ho scritto comprenderà che questa è la strada giusta:

nessun tunnel, ma una gamma-camera (una sorta di macchinario per lastre RX) che capterà il percorso "illuminato" (sempre) fino al I linfonodo drenante :

Questo esame non dirà se il linfonodo è interessato da micrometastasi o meno, ma serve solo per trovare la prima stazione drenante, ovvero quella dove di sicuro è passata una possibile metastasi "in transito".

il linfonodo verrà in seguito asportato (forse anche assieme ad altri che eventualmente dovrebbero "accendersi" : questo per massima sicurezza) ed analizzato da analisi istologiche ed immunoistochimiche (quest'ultime fondamentali): questi ultimi esami saranno diagnostici e sicuri (l'immunoistochimica non sbaglia)

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#10] dopo  
Utente 836XXX

Innanzitutto grazie per la celerita'.
1)Potrebbe non illuminarsi?????

2) se viene tolto il linfonodo quanto tempo occorre per esaminarlo??
sempre un mese circa???

[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
1. impossibile

2. dipende dai centri

cari saluti.

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#12] dopo  
Utente 836XXX

Scrivo perchè in data odierna sono stati effettuati gli esami necessari per il ricovero, costituiti da esami del sangue, ecografia toracica dalla gola alla fine del tronco, radiografia, visita dal cardiologo, elettrocardiogramma.
Gli esami del sangue non sono ancora usciti, il resto TUTTO NEGATIVO:
Venerdi si ricovera per il linfonodo sentinella.
Capisco perfettamente che solo con linfoscintigrafia con tc 99 per ricerca linfonodo sentinella si potrà capire esaminandolo se è il linfonodo è interessato, ma se ci fossero state situazioni GRAVISSIME dalla ecografia sarebbe emerso qualcosa???
io ho inteso questo, puo' documentarmi per favore???
l'ecografia cosa permette di visualizzare ???
grazie mille

[#13] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Va bene per gli esami negativi, ma rilancio il concetto che la valutazione del linfodo sentinella sia quella da attendere con fiducia. Per ora il resto, che si auspica tutto negativo, ha però poco significato per la stadiazione.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#14] dopo  
Utente 836XXX

SCRIVO PERCHE' IL MIO FIDANZATO HA FINALMENTE SOSTENUTO L'INTERVENTO DEL LINFONODO SENTINELLA E L'ALLARGAMENTO AL POLPACCIO, LI DOVE ERA PRESENTE IL MELANOMA.
Vi riporto la descrizione del referto, per cui si comprende chiedo ulteriori dettagli.

Descrizione macroscopica:
a) linfonodo di cm 2 asse maggiore sezionato a metà ed incluso in toto
b) losanga cutanea e sottocutanea di com 4,7 x 2 x 0.8 recante cicatrice chirurgica ci cm circa 1,7. Si china il fondo, si seziona in serie e si include in toto.
Descrizione microscopica:
a) il linfonodo sentinella che inviato è stato esaminato con un totale di 30 sezioni istologiche seriate, comprensive di reazioni immunoistochimiche per S-100 E ab -733(Torosinasi, Mart-1, HMB-45) RISULTANTI NEGATIVE PER DEPOSITI METASTATICI
DIAGNOSI
A)linfoadenite cronica aspecifica
B)fLOGOSI CRONICA GRANULOMATOSA, GIGANTOCELLULARE DA CORPO ESTRANEO CON FIBROSI CICATRIZIALE DEL DERMA, ESITO DEL PREGRESSO INTERVENTO. NON STRUTTURE TUMORALI RESIDUE

[#15] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Bellissima notizia.

cari saluti e seguite i dettami dei costri specialisti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#16] dopo  
Utente 836XXX

Gentile Dott. Laino, in primo luogo la ringrazio per la celerità con cui risponde e per la professionalità che percepisco.
Mi preme farle due domande:
1) I MEDICI ci hanno consigliato a seguito del referto controlli trimestrali, poi semestrali e poi annuali che prevedono esami del sangue e ecografia inguinale oltre a RX DEL TORACE-
La domanda è la seguente: non capisco come mai non sia stata prescritta la TAC che altre fonti mediche consigliano in quanto piu' approfondita della eco.
2) avendo il mio ragazzo altri nei, ci hanno consigliato la mappatura.
Saprebbe consigliarmi su BRINDISI o LECCE un OTTIMO DERMATOLOGO che possa seguirlo? non vorrei che perdesse del tempo, ma soprattutto vorrei che l'episodio non si verificasse ora che io e lui siamo documentati per esperienza vissuta.

Cordialita'
Francesca De Tuglie

[#17] dopo  
Utente 836XXX

Gentile Dott. Laino, in primo luogo la ringrazio per la celerità con cui risponde e per la professionalità che percepisco.
Mi preme farle due domande:
1) I MEDICI ci hanno consigliato a seguito del referto controlli trimestrali, poi semestrali e poi annuali che prevedono esami del sangue e ecografia inguinale oltre a RX DEL TORACE-
La domanda è la seguente: non capisco come mai non sia stata prescritta la TAC che altre fonti mediche consigliano in quanto piu' approfondita della eco.
2) avendo il mio ragazzo altri nei, ci hanno consigliato la mappatura.
Saprebbe consigliarmi su BRINDISI o LECCE un OTTIMO DERMATOLOGO che possa seguirlo? non vorrei che perdesse del tempo, ma soprattutto vorrei che l'episodio non si verificasse ora che io e lui siamo documentati per esperienza vissuta.

Cordialita'
Francesca De Tuglie

[#18] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Francesca,

gli esami consigliati rientrano nel protocollo, mentre la TAC allo stato attuale è per ora facoltativa.

Per la seconda domanda, non possiamo recare nomi di strutture e singoli specialisti da tal sede.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#19] dopo  
Utente 836XXX

Buon giorno, scrivo collegandomi alle precedenti mie richieste e Vostre risposte relative al melanoma.
Il mio ragazzo a seguito dell'intervento e ai controlli del foll-up consigliato esami del sangue, ecografia addome, e radiografie, al primo controllo tutto regolare.
venerdi ha fatto il 2° controllo dopo altri 5 mesi e siamo in attesa degli esami del sangue:
L'ECOGRAFIA ha riscontrato un linfonodo un po' ingrossato e ci hanno consigliato la TAC TOTAL BODY CON MEZZO DI CONTRASTO..
DEVO ALARMARMI??? IL FATTO CHE IL LINFONODO SI SIA INGROSSATO DA COSA PUO' DIPENDERE???
PER FAVORE MI AIUTATE???
GRAZIE FRANCESCA