Utente 395XXX
Ai primi di novembre ho telefonato ad un urologo per un appuntamento perchè volevo far controllare una macchina sul marrone chiaro nella punta del glande (che ho sempre avuto) e poi sei nei (non grandi) nel pene. Siccome dovevo aspettare 3settimane per la visita (il 24 di questo mese) ho provato a pulire la macchia sul glande con un detergente intimo in ph 3.5, volevo vedere se era sporco difficile, credo di averne usato troppo perchè dopo 3 giorni mi è uscita una macchia rossa a destra del glande che arriva anche sotto il glande di 2cm e poi a volte ho dei brucciori dietro lo scroto e da poco anche nel pene.
Ma girando su internet in cerca di informazioni ho trovato la micosi inguinale (non ricordo bene il nome perchè da come si capisce non me ne intendo per nulla di queste cose), e io ricordo che nell inguine ho sempre avuto problemi di arrossamento e irritazione , ed ho sempre dato la colpa al tipo di slip e alla loro cucitura e cercando come un disperato mutande di ogni tipologia. Diciamo che da quasi 10anni una media di 1 volta all'anno e ogni volta dura circa 10giorni ma anche meno. Dalle informazioni trovate ho letto che questa inguinale viene perchè si vive in ambianti umidi (e infatti io vivo in un quartiere vicino al mare con forte umidità) e che può spuntare fuori se dopo la doccia non ci asciughiamo bene (diceva una cosa del genere). Ho provato per due giorni di seguito a lasciarmi la zona inguinale bagnata e ora nel inguine sinistro mi è uscita una zona arrossata grande quanto la mia mano o quasi e sento il bruciore leggero.
Ho anche letto della psoriasi che , se non sbaglio, dovrebbe essere una malattia alla pelle e non è contagiosa e nemmeno curabile. Ho letto che le zone maggiormente colpite sono gomiti ginocchia e anche inguine, ed ho trovato un articolo sulla psoriasi con la foto di una mano e la zona colpita erano le nocche. Nel mio caso parliamo di inguine ma ho anche la zona delle noche nella mano sinistra (quella del mignolo) che ha la pelle come se fosse secca o brucciata (ed è cosi da quasi 10anni).
Non resisto sino al 24 di questo mese, sapete dirmi cosa ho?? sò che fare diagnosi online non è facile, ma giusto per farmi capire, e cosa posso fare in questi giorni per fermare brucciore e arrossamenti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Da una melanosi ad altre condizioni benigne tutto è possibile: non c'è alternativa alla visita dermovenereologica; la attenda senza alcuna ansia!

Carissimi saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Ho fatto la visita e risulta una melanosi al glande , mentre nel resto del pene c'è la melanina distribuita male ma non è vitiligine, quindi mi ha dato una crema.
Devo ancora verificare per la vescica e l inguine.

Sono due anni che non ho bruciori nella zona inguinale (2anni o 1anno abbondante non ricordo), prima avevo tutta la zona arrossata invece ora solo bruciori leggeri ( rarissime volte) , però dopo fatto il bagno o quando c'è freddo aumenta il bruciore e comincia a diventare un po fastidioso ma in questi due anni non è visibile arrossamento. E' qualcosa che si può contagiare sessualmente??? Ho paura che sia un fungo inguinale, e volevo sapere se c'è la possibilità che sia altro.

Purtroppo l'urologo non ha fatto la visita, mi ha detto di fare 3mesi di cura con quella crema, e fra due mesi (ma io ci vado fra un mesetto) di farmi rivedere cosi mi controlla se ha funzionato e controlla pure se ho problemi alla vescica e se ho qualche fungo.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

La melanosi (che avevo supposto) con il bruciore che dichiara nulla c'entra e la visita da fare per questo problema è quella dermatologico Venereologica

Cri saluti ancora

Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it