Utente 396XXX
Salve, sono un ragazzo di 27anni. Da diversi anni soffro di DS al cuoio capelluto (è esclusa la psoriasi).
Ho provato tante cure (tanti dermatologi), ma nessuna è stata efficace da risolvere il problema.
A partire da:
- Diprosalic (temporanea soluzione grazie al cortisone, ma quando smettevo tornava la ds piu' aggressiva) con shampo Dermana ph Delicato e Tricores F
- Alukina (shampoo e lozione non ho mai ottenuto buoni risultati)
- Tgel shampo + Propso Cap (tampona, ma la DS sempre presente, capelli secchissimi)
- ho letto su internet di uno studio sul Miele applicato ogni giorno per un mese (diluito in acqua al 90% per 3 ore di impacco), ma nessun risultato, anzi..dopo 20 giorni DS acuta come non mai.
- adesso sto provando lo shampo aloe verde..e vediamo, ma gia' in serata sento prurito.


Dottore, sto mollando. Non so piu' che fare.
Ho letto su internet varie ipotesi di guarigione: non lavarsi la testa per mesi e mesi; alukina o altro..

Ogni guarigione è soggettiva a quanto ho capito.
Ma non so piu' cosa altro provare...so solo che sto perdendo un sacco di capelli e malessere costante.

Ha qualche suggerimento? sono intollerante a qualche alimento (ad es. mi gonfia la pancia), come il lievito/grano. Potrebbe incidere?

Spero in qualche suo consiglio concreto, rimandarmi alla visita dal dermatologo sarebbe un saggio consiglio, ma poco risolutivo.

La ringrazio in anticipo



[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Sebbene la dermatite seborroica sia una situazione cronicizzante, la mia esperienza professionale mi porta a dire che si può curare e con successo.

Certo il miele, l'aloe e il non lavarsi non l'aiuterà di certo! Riprogrammato in serio controllo dermatologico e vedrà che con terapie anche più innovative e un adeguamento diagnostico (hanno escluso la sebo-psoriasi ad esempio?) potrà avere ragione di questa forma fastidiosa del cuoio capelluto.

Cari saluti

Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Dottore,

le posso chiedere cosa ritiene innovativo per una adeguata cura della DS?
shampi e impacchi no?

potrebbe indicare qualche esempio di trattamento?

Anche perchè se mi rinvia ad una visita dermatologica (come leggo spesso nelle altre risposte'), che scriviamo a fare noi utenti su questo sito? avrei evitato.

Sono stato anche alla IDI, al solito mi hanno consigliato Shampo delicato, gocce a base di cortisone. Insomma, ben poco di innovativo.



Grazie
Gianluca

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Immunomodulatori topici, nuovi antibiotici a basso dosaggio, retinoidi, fototerapia..etc, ovviamente dipende dal tipo e dal grado di dermatite seborroica.
Ancora saluti.

Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 396XXX

Dottore, buonasera.

Posso dire che sto vincendo contro la DS.
Niente di tutto cio' che Lei e altri dermatologi mi avete detto in questi anni (shampi, lozioni, innovazioni e cavolate varie).

E la soluzione è semplice: basta collegarsi ai piu' famosi social network, ricercare il nome del nostro problema..e tanti utenti che si aiutano tra di loro..e si scopre il tutto!

Il problema è l'intolleranza alimentare: Glutine e lattosio (nel mio caso, ma non solo, anzi)

Analisi al sangue e via. Mi è bastato una settimana di Dieta corretta ed è quasi scomparsa.

Mi chiedo: perchè non lo dite? è impossibile che non lo sapete.

C'è forse un conflitto di interessi?
E' meglio lasciare la domanda senza risposta.

Spero che chi legga questo Consulto, prenda visione di come affrontare il problema.

Le direi Grazie, ma non me la sento, non sarebbe veritiero.

Saluti


[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sono lieto che lei abbia risolto il suo caso in così pochi giorni, con i social network scoprendo di essere celiaco:

avrà quindi sicuramente effettuato una biopsia gastrica e degli esami autoanticorpali specifici per questo: ovvero l'unico modo per fare diagnosi di celiachia;

al contrario la dieta antiglutine (che fra l'altro può essere interconnessa nei casi seri e conclamati con la cute ma molto poco con la dermatite seborroica nello specifico, patologia che può migliorare anche da sola senza motivo o terapie faramcologiche, o quando ad esempio lo stress psicosomatico si riduce..).

Per il resto, spero come lei che chi legga questo consulto capisca come affrontare un problema di salute. A meno che Lei non voglia dimostrarci di essere un medico chirurgo specialista in dermatologia e venereologia, grazie alla lettura dei social network o che questi ultimi sono lì a prendere in giro i pazienti.

saluti anche a Lei.

Dr Luigi Laino

PS
il sottoscritto ha sempre nome e cognome in calce a ciò che scrive, se ne ricordi quindi bene quando in anonimato [ma nessuno è anonimo su internet] getta ombre e discrediti sulle persone e sui professionisti..che fra l'altro stanno qui ad impiegare il loro poco tempo rispondendo gratuitamente ai pazienti.
Immagino che anche a lei non piacerebbe, vero? Ci pensi la prossima volta e scelga - utile consiglio - di essere più cortese e rispettoso nei confronti degli altri. Sarà il primo a guadagnarne.





Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it