Utente 236XXX
Buongiorno a tutti
vi sarei grato se mi deste un parere visto sono veramente preoccupato e gli aiuti medici non mi sono serviti.
Da circa una settimana ho come delle piaghe che un po si sono asciugate.
Dopo un intenso rapporto sessuale , l'indomani ho notato nel pube e nel pene come delle vesciche di piccole dimensioni circa 5mm .
li per li ho pensato fossero dovute allo sfregamento un po come succede nel tallone con le scarpe nuove .
IL giorno dopo le vesciche si sn ingrandite e ne sono comparse altre poi scoppiate spellate con la semplicità come di quando uno e troppo abbronzato ossia va via uno strattino di pelle , lasciando la ferita aperta non particolarmente prudolenta , inoltre avviene questo :
dopo diversi giorni il centro dell'irritazione tende ad asciugarsi , ma il perimetro esterno continua ad essere rosso e a espandersi tanto che da 5 mm sn passato a 5 cm , inoltre sn quasi sicuro siano contagiose , ne ho individuato altre nel viso e una sotto la basetta .
e sul viso non sono un gran vedere .
Ne ho una anche nella mano sul dorso vicino al inizio del pollice.
La mia compagna ha le stesse vesciche .
Mi trovo all ESTERO e son andato prima dal medico di famiglia che non mi ha saputo dire di cosa si tratasse , ha fatto l'esame del sangue ben tre siringhe mi ha detto non si tratta di ERPES.
E dagli esami del sangue dove hanno controllato diversi paramtri non hanno trovato niente di anomalo .
Sn stato liquidato semnza nemmeno una crema lenitiva .
Non contento sono andato il giorno dopo al pronto soccorso dove la Dottoressa procedendo nello stesso modo mi ha liquidato e dopo diverse richieste da parte mia mi ha prescritto DECODERM TRI un antimicotico . E devo dire forse qualcosa e migliorata ma il problema e che ne compaiono ogni giorno nuove .
Dal dermatologo non posso essere visitato prima di 2 mesi
e quindi non so veramnte cosa fare , potete dare qualche consiglio su cosa fare .
Vorrei poter comprare un antibiotico . Ma senza ricetta non mi danno niente
P. S

Dispongo di diverse foto ben dettagliate

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, molto semplicemente: deve capire che un rapporto sessuale è sempre un evento traumatico per l'apparato genitale esterno.

Laddove esistano delle condizioni predisponenti o delle patologie anche subcliniche ( Che spaziano da condizioni immunologiche ad altre situazioni) lo stesso rapporto può indurre l'esacerbazione o la prima manifestazione di lesioni associate alla patologia di base. Pertanto le consiglio di non applicare terapie fai-da-te e rivolgersi con fiducia allo specialista in venereologia il quale potrà sicuramente impostarle una diagnosi clinica cui sarà predisposta la miglior terapia. Al di fuori di questo percorso dubito che lei potrà avere i risultati che spera.

Cari saluti

Dr Laino

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it