Utente 130XXX
Salve,

A seguito dell'asportazione di una verruca inguinale da parte del mio dermatologo in Italia e dopo aver messo il fucicort sulla zona ho iniziato a sentire un forte prurito nell'area che è diventata rossa.

Tornato in Inghilterra mi sono fatto visitare dal mio medico di famiglia che ha diagnosticato un fungo, se ho ben capito candidosi (trush in inglese).

Mi ha prescritto Clotrimaozlo 1% per due settimane. Allo scadere della seconda settimana ho percepito che il fungo era probabilmente stato debellato ma che iniziavo ad avere effetti collaterali alla crema (i.e. di nuovo rossore e qualche follicolo dello scroto ingrossato come una piccola ciste, che per fortuna poi sono scomparsi).

Smesso di applicare la crema mi è sembrato di essere lentamente guarito e giorno dopo giorno di vedere la pelle sempre più del colore originale e assenza di prurito.

Pensando di essere guarito ho rimesso per un paio di giorni i normali boxer attillati (nelle settimane precedenti solo quelli larghi) e avuto rapporti sessuali non protetti con la mia ragazza fissa.

Da un paio di giorni è tornato il pizzicore che va e viene altalenante. Ho provato a rimettere il Clotrimazolo ma non sono sicuro se questo peggiori la cosa per via della mia sensazione di effetto collatterle al medicinale. Non sto quindi mettendo niente ma non so se dovermi far visitare di nuovo o no. Il prurito è appunto altalenante e la pelle mi sembra ora leggermente decolorata piuttosto che rossa.

Che cosa devo fare per debellare completamente questo fungo? O è una reazione al Clotrimazolo quella che sento?

Aggiungo che da ragazzino soffrii di questo fungo che si era espanso notevolmente su entrambi gli inguini e che avevo debellato con in mix di creme, antibatterici etc.

Grazie dei consigli.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
MILANO (MI)
BOLOGNA (BO)
PESCIA (PT)
PRATO (PO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Impossibile senza obiettivita' poter,la consigliare sul da farsi, la raccomandazione e' di riconsultare iil dermatologo e farsi rivalutare.
Saluti
Dr Paolo Gigli www.paologigli.it
Specialista in dermatologia e venerologia
Professore a contratto in scienze tricologiche mediche e chirurgiche