Utente 110XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 28 anni che da poco meno di un mese è in balia di un'infezione all'inguine, ambo i lati! In particolare la parte si presenta arrossata con essudato, ed ai margini del rossore con delle piccole crosticine. Essendo fuori sede ho potuto consultare un farmacista, che mi ha consigliato di utilizzare per circa 3 settimane una crema al miconazolo, 2 volte dì. Dopo circa 10 giorni di costante utilizzo sembrava che la situazione stesse migliorando (anche se la parte si presentava sempre arrossata e con prurito sporadico). Se non che, all'indomani di una lunga passeggiata la parte è diventata di nuovo infiammata con essudato. Forse dovuto all'attrito dei tessuti?!
Questa circostanza mi ha messo in dubbio circa la terapia che sto seguendo, pertanto ho prenotato una visita dermatologica nel mio distretto sanitario, ma il medico non riuscirà a visitarmi prima di fine marzo! Se vi è possibile rispondere, ritenete che, debba continuare con questa cura, sostituirla magari con Lichtena med, sospendere qualsiasi farmaco in attesa della visita? Grazie per il vostro lavoro e per la vostra disponibilità.

[#1] dopo  
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova

28% attività
4% attualità
16% socialità
SELARGIUS (CA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Le consiglio di sospendere la terapia se non altro perché il collega non potrebbe fare una diagnosi microscopica. Usi esclusivamente creme all'ossido di zinco e biancheria bianca in cotone.
Cordiali saluti
Dr.ssa Sonia Devillanova