Utente 219XXX
gentili dottori,
sono un ragazzo di 27 anni e vi spiego la mia situazione. Da una decina di giorni il glande ha iniziato a spellarsi, nel senso che, in pardicolare alla sua base, si sono formate delle pellicine che tendono a staccarsi. Nel giro di un paio di giorni la situazione è peggiorata, essendosi estesa anche al prepuzio e al solco balano-prepuziale, dove le pellicine erano più grandi e più bianche, e quindi sembrava proprio che ci fosse un grosso ricambio di pelle. Io, lavando, toglievo questa pelle che si staccava, ma in meno di un giorno si ripresentava la stessa situazione. Tutto questo non causava dolore o fastidio, ed era accompagnato da un rossore esteso sulla base e sull'inizio del glande. In alcuni momenti mi sembra di percepire più calore del normale sul glande. Un paragone forse calzante è la scottatura da sole. Oggi ero intenzionato a fare una visita dermatologica presso un centro MTS della mia città, ma già da ieri la situazione riguardo lo spellamente è migliorata sensibilmente (mentre il rossere è ancora presente)... Purtroppo o perfortuna da mesi non ho rapporti sessuali (e ne ho sempre avuti di protetti), quindi non credo sia una malattia venerea. Inoltre nell'ultima settimana mi sono astenuto dalla masturbazione e mi sono lavato il pene solo con acqua e sapone.
Secondo me questo spellamento e rossore può essere dato dallo sfregamento causato dalla masturbazione, e forse anche dal detergente intimo, che mi sono accorto essere femminile (anche se sono un po' di anni che lo uso).
Ha senso il mio ragionamento? Dovrei comunque farmi visitare? C'è qualcosa, come l'acqua borica o qualche crema, che potrei applicare? Spero di essere stato chiaro.
Grazie a chi risponderà!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, con molta probabilità siamo in presenza di una balanopostite acuta: deve sapere che questo quadro patologico può insorgere primariamente sia per motivi infettivi, non necessariamente ed immediatamente sessualmente trasmissibili, o per motivi dermatosi non infettive. Tante sono le cause possibili: le lascio questo mio articolo di approfondimento sulla balanopostite per farle capire quante situazioni possono celarsi dietro questa condizione. Altre informazioni altri consigli Si potranno dare solo dietro la visita dermatologica venereologica che la invito a produrre la sede a lei confacente.
Cari saluti
Dott.Laino

https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-balanopostite-balanite-conosciamole-meglio-curarle.html
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 219XXX

gent. Dr. Laino, innanzitutto La ringrazio per la risposta. Mi farò visitare quanto prima possibile. Segnalo che oggi lo spellamento sembra cessato e l'aspetto del pene sembra essere tornato alla normalità o quasi. Permangono il rossore e la sensazione di calore, comunque abbastanza lievi.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
A prescindere dalla diminuzione della sintomatologia dei segni clinici non perdo l'occasione di individuare questa patologia la quale potrebbe in alcuni casi ripresentarsi
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it