Utente 929XXX
Egregi dottori
circa un mesetto fa, causa prurito, ho grattato la parte posteriore del ginocchio, dopodiche' si e' formata una lesione da grattamento abbastanza estesa soprattutto perche' durante la notte involontariamente ho continuato a grattare la stessa parte; dalla lesione cominciava a fuoriuscire del siero, cosi' successivamente ho applicato la crema gentalyn beta sull'unica parte lesa, la zona si e' schiarita celermente, ma dopo pochissimi giorni, forse dovuto al contatto e allo sfregamento dei jeans e' ritornata come prima; la situazione si e' aggravata perche' nei giorni successivi sono comparsi altri piccolissimi "foruncoli" sulle braccia, mani e sulle gambe dai glutei fino all'altezza delle ginocchia, non sono molto concentrati, sono sparsi, alcuni rimasti piccolissimi e chiari (forse perche' non grattati) altri con evidente
lesione da sfregamento/grattamento, perche' sono comunque pruriginosi soprattutto se stimolati o sfregati da indumenti, dai quali fuoriesce del siero che si secca e lascia una crosticina; non sapendo di che natura fossero e la causa della comparsa, sono andato al pronto soccorso e ho fatto una visita specialistica nel reparto dermatologia. La dottoressa ha diagnosticato un'eczema nummulare, anche se la forma di moneta o circolare risulta solo se i "foruncoli" subiscono una lesione, quindi non saprei... nummulare si riferisce alla manifestazione cutanea appena comparsa o lesionata? la terapia che mi ha prescritto e' Zytromax pillole da 500mg una al giorno per tre giorni consecutivi, e un'altra scatola a distanza di una settimana quindi altre tre pillole in tre giorni, in totale 2 cicli da 1500 mg l'uno; poi l'antistaminico per calmare il prurito, e gentalyn crema (non beta) da applicare 2 volte al giorno dopo impacchi di amuchina diluita al 2%; inoltre per la doccia mi ha
indicato Oilfree detergente attivo (con timo e clorexidina digluconato). In piu' mi ha chiesto se solitamente ho prurito in testa e in effetti da tempo (anni) mi grattavo soprattuto nella zona della nuca, dove sono presenti delle crosticine... per cui mi ha consigliato anche l'unguento Diprosalic da applicare sulle crosticine in testa e Osmin baby shampoo ultra-delicato per il lavaggio; a guarigione, quindi a scomparsa delle lesioni, mi ha consigliato di effettuare test allergici e per inalanti...

di questa terapia cio' che mi spaventa e' la doppia scatola (2 cicli) di antibiotico all'azitromicina, dato che sul foglio illustrativo e leggendo su internet viene indicata come dose per adulto la somministrazione di tre pillole una al giorno (1500 mg totali), chiedevo ma e' necessario tutta questa quantita' di antibiotico? non basta la crema gentalyn come antibiotico ad uso locale? ho finito un ciclo, quindi una scatola da 3 pillole, e ho poca intenzione di voler prendere la seconda, soprattutto se non e' necessaria...
avra' visto un'infezione abbastanza diffusa?

tuttavia ho ancora le lesioni sulla cute, da tre giorni ho finito di prendere le tre pillole di zytromax e sto applicando 2 volte al giorno gentalyn crema; si sono schiarite, altre persistono, continuando cosi', e non grattandole piu', andranno via?

accetto pareri e consigli, e soprattutto ringrazio anticipatamente per questo
servizio che Medicitalia offre agli utenti

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
come saprà le linee guida e le norme deontologiche ci impediscono di entrare "ex abrupto" nel caso specifico , tanto più quando vi sia stata una chiara prescrizione durante una visita già effettuata.
Non posso intervenire sullo schema terapeutico impostato dalla collega.
Posso commentare in generale:
L'eczema nummulare (nummus=moneta) è ovviamente caratterizzato da numerose lesioni conformate a chiazze discoidi o ovalari, numerose,più agli arti.
Distinguo una forma acuta, con vescicole essudanti , ed una cronica, con squamette. Ha spesso decorso cronico, e nonostante varie ipotesi, io direi che resta d'origine sconosciuta. Utile ricercare focoli microbici a distanza.
Comunque a mio parere, in base agli elementi forniti, la terapia impostata potrebbe certamente essere congrua.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)