Utente 947XXX
Ho 54 anni e da vari anni sono ricorrenti arrossamenti sulla parte destra dello scroto, con forte prurito, secchezza e desquamazione della pelle. All'apice dell'arrossamento la pelle si presenta arricciata e inspessita. Poi trattando la parte con Gentamicina e Betametasone, nel giro di qualche ora scompare tutto, per poi ricomparire, in assenza di trattamento, a distanza di pochi giorni. Di cosa si tratta e cosa devo fare per la risoluzione definitiva. Per la visita dal dermatologo devo aspettare tre mesi.... Vi ringrazio anticipatamente per il vostro prezioso parere.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dalla Neurodermite (patologia tipica anche della regione scrotale e legata anche allo stress psicologico) alla intertrigo batterica (eritrasma) o micotica (dermatofitica o candidosica) ad altre forme dermatosiche e dermatitiche tutto è possibile: solo la visita dermatologica potrà risolvere la situazione.

Eviti i trattamenti fai-da-te: non le gioveranno e potrebbero anche causare peggioramenti della patologia od alterazioni cutanee.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 947XXX

Egr. Dott. Laino,
La ringrazio vivamente per la dritta che mi ha dato in merito al fenomeno del prurito. Al più presto mi prenoterò per la visita consigliata, non solo per mostrarle il mio lato peggiore, ma anche perchè io sono, secondo voi dermatologi, il tipico soggetto "a rischio": rosso, con occhi azzurri e nei dappertutto.
Non si preocupi troppo, però, in compenso le parlerò dei lati migliori della mia Calabria. Cordiali saluti.
Ferruccio Lione - Cosenza
ferrucciolione@libero.it