Utente 445XXX
Gentili esperti avrei bisogno delle vostre opinioni. Dunque mi è stata prescritta una lozione che uso da quando ho 19 anni. Essa contiene minoxidil, progesterone, ciproterone acetato, idrocortisone butirrato, 17 alfa estradiolo, transcutol, acqua e alcol. Mi è stato detto di usarne anche 4ml al giorno in una sola applicazione alla sera. Ora il fatto è che io a parte la stempiatura e un leggero diradamento sulla nuca che avevo a 19 anni e ora non più, ho tutti i capelli. E non sono mai e dico mai riuscito a coprire tutta la testa con 4ml. Quindi non credo di sbagliare se dico che ne uso circa 12ml al giorno. Ho riscontrato da quando la uso e quindi ormai sono 3 anni delle variazioni di consistenza e quantità dello sperma nell'eiaculazione (cosa che mi importa relativamente) e soprattutto una diminuzione della qualità dell'erezione. Spero che sia ammesso dire questo senza essere volgare ma il pene diventa meno duro e sale meno nel senso che se prima la punta arrivava all'ombelico ora in erezione è orizzontale come parallelo al pavimento ma ho paura di non spiegarmi bene qui. Casuale o sono gli antiandrogeni? Ad ogni modo io prima di prendere la lozione avevo a mio parere una eccessiva libido che ho visto (e forse qui è suggestione) essere notevolmente diminuita dopo mesi che applicavo la lozione. Ma di questo sono anche contento volendo. Non mi permetto di suggerirvi risposte ma più che sentirmi dire che devo diminuire la dose vorrei sapere se posso danneggiarmi la salute e in che modo. Se così non fosse devo dire che la situazione è abbastanza sopportabile. Grazie e scusate per il poema

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, non comprendo, da dermatologo che si occupa di tricologia di malattia del cuoio capelluto danni, come ancora si possa utilizzare un antiandrogeno topico nell'uomo, nella speranza che questo possa contrastare l'azione dell'ormone maschile per antonomasia, ovvero il testosterone!

A parte questo, direi che sia proprio il caso di rideterminarsi con lo specialista dermatologo di sua fiducia al fine di fare il punto della situazione, poiché quello che sta facendo a me pare non collimanti con una terapia che potremmo definire valida per il suo problema.
Di più naturalmente non posso aggiungere dalla sede telematica, invitandola al nuovo controllo dermatologico con un esperto.
Carissimi saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 445XXX

Gentilissimo innanzitutto grazie del suo parere per me prezioso. Le chiedo in tono tutt'altro che polemico come mai gli antiandrogeni non dovrebbero contribuire positivamente? Solo localmente sia chiaro

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nessuna polemica ci mancherebbe le rispondo segnatamente:

1. L'ormone che ci rende uomini ovvero il testosterone non può essere arginato da un estrogeno femminile

2. Il quantitativo di estrogeno somministrato e praticamente non sufficiente a causare alcuna variazione al livello ormai non recettoriale

3. La tipologia di somministrazione, l'ingombro sterico, ed il peso molecolare, rendono la permeazione attiva di questa sostanza praticamente impossibile a livello del cuoio capelluto

Spero di essere stato più chiaro
Molti cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 445XXX

Molto più chiaro! Grazie e ancora grazie. Quello che mi dice al punti tre lascia molto perplesso. Chissà come mai di fronte a evidenze così spiazzanti c’e chi li fa mettere in lozione...dilemma! Quindi siccome la mia lozione e galenica potrei far togliere gli altri ingredienti e i risultati sarebereo gli stessi in efficacia

[#5] dopo  
Utente 445XXX

Dottore visto che lei ha detto di essere esperto di capelli e quindi presumo anche per “anatomia” dei capelli. Stavo tagliandoli in un punto in zona fronte/tempia con la lametta e siccome mi hanno spaventato mi sono un po’ sfettato. Siccome mi è successa una cosa del genere sotto il mento e la barba in quel punto non è più cresciuta dice che per i capelli vale lo stesso discorso? Avevo letto che i capelli sono più profondi ma c’è chi dice tutto e il contrario di tutto. Grazie mille se mi aiuterà ancora

[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Per non far ricrescere i capelli il taglio dovrebbe comprendere tutto il derma e parte dell'ipoderma. Quindi spero che non si sia "affettato" in quel modo!


Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#7] dopo  
Utente 445XXX

Ahahah grazie

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti!
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 445XXX

Egregio professore scusi se le scrivo ancora ma ho visto in giro su internet che è parecchio quotato sui capelli e allora vorrei approfittare della sua esperienza. Per me i capelli sono un fatto importante ci tengo a precisarlo ed è accaduto che praticamente un ragazzo molto forte (non so se ha presente quelli che quando ti danno la mano te la disintegrano ecco..) mi ha dato una tirata di capelli così potente che pensavo mi sradicasse anche i nervi. Ho sentito anche dolore negli occhi e quando ho messo la mano sulla testa mi si è persino sporcata di sangue in quanto deve aver lacerato anche la pelle. Ma la situazione si ristabilisce? Concretamente intendo dire se ricrescono..?

[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Solitamente si.

Stia attento a questo tipo di aggressioni, ovviamente.
Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#11] dopo  
Utente 445XXX

Gentilissimo prof
io avrei una domanda sulla propecia. Non la prendo perchè non mi è stata prescritta quindi è una domanda rivolta al futuro diciamo. Ho letto in internet che una professoressa dice che normalmente "nella calvizia di media entità il farmaco è efficace nella metà dei casi ma che vi sono persone che non hanno benefici del tutto". Dice poi che non si sa il perchè e che secondo lei può essere che la 5alfa redattasi non sia l'unico enzima davvero importante. Lei cosa ne pensa?
Punto 2) dice anche che la dutasteride è "un po' più efficace della finasteride ma comunque non efficace nel 100% dei casi". Questo l'ho aggiunto solo nel caso servisse e per rendere completo il discorso visto che non prenderei mai la dutasteride
Grazie buonasera

[#12] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
È un problema di ormon-recettorialità la quale è basata su link genetici: per tale ragione la suscettibilità è personale.

Altrimenti no si chiamerebbe alopecia andro-genetica ma alopecia androgenica!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#13] dopo  
Utente 445XXX

Aaah eh queste sottigliezze io non le so (genico-genetico).
Grazie!!

[#14] dopo  
Utente 445XXX

Gentile prof scusi se abuso della sua pazienza ma a dire la verità sono anche in cura psichiatrica per depressione e mi farebbe bene un suo ulteriore commento. in [#9] le avevo chiesto riguardo alle tirate di capelli e in [#10] lei mi aveva risposto alla domanda specifica. Non è che sarebbe così disponibile da darmi qualche info generica su quando non dovrebbero ricrescere per strappo/tirata? Infatti aveva risposto "solitamente sì"
Grazie 1000

[#15] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
SE il danno da trauma è profondo (lacerazione ipodermica) ed i follicoli sono interessati dallo strappo la parte vitale dei capelli non esiste più e quindi i capelli non ricrescono.

Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#16] dopo  
Utente 445XXX

La ringrazio infinitamente. Per cui (e poi chiudo) se uno è notevolmente sfortunato può perdere un capello per uno strappo senza sanguinamento visto che la cosa riguarda il follicolo e non tanto il resto della cute oppure il danno ipodermico di vede da fuori?