Utente 942XXX
Gentili medici, spero qualcuno risponda a questa mia domanda, già una settimana fa ho scritto un post ma non ho avuto risposta e sono terribilmente agitato. Un mese fa ho avuto un rapporto sessuale a rischio con una ragazza dalle abitudini sessuali discutibili. Nel rapporto è successo che una volta estratto il pene non ho più trovato il preservativo, credo sia uscito al momento dell'estrazione, ma non ne sono sicuro. Inoltre poi ho avuto una singola penetrazione senza preservativo. Da quel giorno non sono mai stato bene, ho avuto ben due raffreddori e giusto l'altro ieri ho preso l'influenza noostante abbia fatto nel mese di novembre il vaccino. Tranne che l'altro ieri non ho mai avuto febbre, giusto l'altro giorno era tra 37-37,5. Ho avuto poi spesso una sensazione di calore al viso, non so se per l'ansia o che altro, spero che qualcuno di voi possa darmi una risposta.
Oggi però sono preoccupatissimo. Ieri sera prima di andare a dormire ho preso una pastiglia di actigrip e verso le 4 del mattino (5 ore dopo l'assunzione del farmaco) mi sono svegliato sudatissimo. Non mi era mai successo di sudare dopo aver preso l'actigrip. Dopodichè sono stato un po' sveglio ed ho cominciato ad avere molto freddo e mi sono coperto ancora di più. So che le sudorazioni notturne sono un indice di infezione da hiv in corso. Sono terrorizzato.
Domani è un mese dal rapporto, mi consigliate di aspettare 40 giorni o posso già andare a fare il test?
Spero qualcuno di voi mi risponda, vi prego ho bisogno di aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

va da se che il rapporto che ha avuto è a rischio.
Però la sintomatologia da lei evocata, non deve per forza essere associata ad un contagio HIV, visto questo periodo di facili contagi influenzali e para-influenzali.

per la sua salute e tranquillità debbo consigliarle (osa semplice ed elettiva) la visita Venereologica con l'esperto di cute e mucose genitali, il quale potrà megilo inquadrare il suo caso: non si abbandoni al fai-da-te diagnostico e segua se vorrà il mio consiglio.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 942XXX

Gentile dottor Laino, la ringrazio per la risposta. Mi consiglia comunque di fare il test ai 40 giorni o posso farlo anche ai 30? Nel senso che se i sintomi che ho avuto in questi giorni sono effettivamente dovuti ad infezioni da hiv risulterò già positivo al test che mi appresto a fare?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Per sua tranquillità inizi a 30 giorni: vedrà che il test permarrà negativo anche dopo 100 giorni, ma la prossima volta più attenzione; per qualsiasi altro dubbio e per il futuro scelga il venereologo come punto di riferimento.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 942XXX

Gentile dottor Laino, la ringrazio molto per le risposte, spero vada tutto bene alla fine. Sono molto teso.Spero di risentirla per poter condividere delle buone notizie.

Cari Saluti

[#5] dopo  
Utente 942XXX

Gentile dottor Laino, visto che è un dermatologo ne approfitto per chiederle una cosa. Da 5 giorni mi è comparsa sul labbro superiore un' AFTA e non è ancora andata via. Volevo sapere se può essere indice di infezione HIV oppure viene per altri motivi. Mi preoccupa molto visto che ho letto che può essere indice di infezione.

La ringrazio per la disponibilità

Cari Saluti

[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Può essere relazionata a tantissimi altri motivi (dagli stati influenzali in poi): produca la visita indicata per la sua tranquillità: mi sembra la cosa più giusta per lei.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#7] dopo  
Utente 942XXX

Gentile dottor Laino, la contatto nuovamente per dirle che ci sono delle novità. Ho sentito la ragazza con cui ho avuto il rapporto e mi ha detto che ha fatto un test HIV il 18 dicembre che ha avuto esito negativo. Io ho avuto il rapporto con lei il 5 dicembre. Ora sono molto più tranquillo. Volevo sapere comunque se tecnicamente, ponendo il caso che il test non abbia rilevato la sua positività ma che comunque fosse in atto la sieroconversione, e ipotizzando per assurdo che oggi invece sia positiva, volevo sapere se al momento del rapporto potesse essere comunque contagiosa.
Sono andato in un centro MTS per fare il test ma mi hanno detto di tornare fra un mese perchè farlo oggi non darebbe una grande significatività.
Infine, settimana scorsa le avevo scritto che mi era comparsa un'afta sul labbro superiore. Ieri me ne è comparsa un'altra sulla gengiva superiore. Attualmente mi sta uscendo il dente del giudizio, però dalla parte opposta rispetto a dove ho l'afta. Volevo sapere se ci fosse qualche correlazione tra la crescita del dente del giudizio e la comparsa di afte.

Cari Saluti

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Ragazzo,

così non va bene: cerchi di placare il suo stato ansiogeno che le farà balenare per la mente centinaia di ipotesi possibili ed effettui il test (che sarà negativo, come ci auspichiamo) a 100 giorni dal contagio.

inutile fomentare altre ansie ad oggi immotivate.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it