Utente 159XXX
Illustrissimi medici vi prego aiutatemi

Due giorni ho avuto un rapporto a rischio che vi descriverò più avanti.Io ho 26 anni e sono un ragazzo ho avuto un rapporto gay con un ragazzo di 28.Ecco quello che è successo non abbiamo avuto nessun tipo di penetrazione ma ci stavamo masturbando,io ero sdraiato sul divano e lui si masturbava sopra di me,ma abbiamo eiaculato nello stesso momento e disgraziatamente parte del suo sperma è venuto in contatto con il mio glande,direi una parte cospicua di sperma.Ora sono terrorizzato vi prego ditemi qualcosa.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

il rischio da lei corso di contarrre il virus temuto è molto modesto.

Monitorizzi la situazione con il medico curante.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com


Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 159XXX

Caro Dottor Beretta

Io la ringrazio per la risposta rassicurante,ma io sono preouccupatissimo perchè sopra il mio glande è caduto molto sperma del mio partner,insomma il mio partner ha eiaculato molto sul mio glande,e ho letto che il glande è una mucosa dunque è automatico che io sia diventato hiv+,la prego mi dica qualcosa non vivo più.

Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

senza drammatizzare in modo non razionale il suo problema (ma il suo partner è HIV positivo?), rimane poi il consiglio di monitorizzare nel tempo la sua "situazione clinica" con il suo medico curante.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 159XXX

Dottore sono ancora disperato e la prego di rispondere a queste mie domande perchè la mia ansia aumenta giorno dopo giorno.

IL MIO GLANDE ERA INTEGRO quando lo sperma del mio partner occasionale è venuto a contatto con il mio glande,che rischio c'è?Può un contatto sperma-glande provocare il contatto?

IL RAPPORTO A RISCHIO E' STATO IL 30 DI DICEMBRE 2008:Se faccio il test l'11 Febbraio cioè a 41 giorni da questo rapporto il test potrà avere una certa attendibilità.

IL MIO PARTNER OCCASIONALE MI AVEVA DETTO DI APPARTENERE ALLE FORZE DELL'ORDINE:Che lei sappia è vero che chi lavoro nella forze dell'ordine viene costantemente monitorizzato a livello sanitario?

La prego dottore mi aiuti e mi dica qualcosa di più,attendo con ansia le sue risposte

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto riparli della sua situazione clinica, in prima battuta con il suo medico curante e poi , sempre anche da lui consigliato e visto il suo "terrore" in parte immotivato, potrebbe essere utile fare eventualmente il test anticorpi anti-HIV1, anti-HIV-2 e dell'antigene HIV-p24 che possono essere eseguiti dopo 40 giorni dal presunto contagio e che poi si devono ripete a circa 100 giorni sempre dal "rapporto a rischio.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com