Utente 485XXX
Salve, ho 20 anni e da circa 1 anno e mezzo soffro di una leggera acne. La mia dermatologa mi ha consigliato di usare la clindamicina per 2 mesi e difatti l’acne era praticamente scomparsa cosicchè, con la visita di controllo, abbiamo sospeso il trattamento. A distanza di 2 mesi circa mi è ricomparsa e da allora la dottoressa mi ha prescritto una cura con perossido di benzoile e retinolo ma non sta dando i risultati sperati, anzi, l’acne si sta espandendo. La mia ultima visita ginecologica risale ad un anno fa e non ha dato segno di alterazioni di alcun tipo sebbene io abbia delle irregolarità nelle mestruazioni. Sono intenzionata a fare dei dosaggi degli ormoni ovarici e vorrei chiederle in quale settimana del ciclo è più opportuno farli. Inoltre, vorrei informazioni sull’utilizzo di estroprogestinici per combattere l’acne: in quali casi si prescrivono? Infine, un’ultima domanda: la mia dermatologa, l’ultima volta, mi ha consigliato di iniziare delle sedute all’acido Glicolico (nonostante l’acne sia ancora in corso) per evitare gli esisti cicatriziali ma anche come terapia curativa e la cosa mi lascia abbastanza scettica perchè vorrei prima risolvere a monte la causa e poi eventualmente togliere macchie e cicatrici quindi la mia domanda è: l’acido Glicolico può effettivamente accelerare la guarigione? Grazie in anticipo per la sua risposta, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima ragazza, un po’ di chiarezza: l’acido glicolico non serve a curare l’acne. Personalmente non lo uso ormai da tantissimi anni, preferendo altri approcci dermo-estetici finalizzati al miglioramento della Texture del volto e delle piccole cicatrici superficiali. Come vede sto parlando di terapie che trattano i segni dell’acne e non l’acne attiva. Per questa situazione, ovvero l’acne in fase di Stato, è necessario effettuare un algoritmo diagnostico terapeutico finalizzato alla reperimento della migliore terapia che deve essere personalizzata su ogni singolo paziente.

Cerchi di chiarirsi bene con il suo dermatologo di fiducia poiché ad oggi la buona notizia che l’acne di ogni genere grado si può curare con successo, ma per farlo occorre una corretta impostazione che deve essere come ripeto personalizzata sul ciascun paziente.
Molti cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie per la celere risposta. Il mio scetticismo riguardo il trattamento con Glicolico nasceva proprio da ciò che lei mi ha confermato! Ovvero che bisogna prima eradicare l’acne e poi procedere al miglioramento delle cicatrici. Ad ogni modo, vorrei rinnovarle la mia domanda riguardo l’uso di estroprogestinici per combattere l’acne: in quali casi sono indicati? Se effettuassi i dosaggi ormonali, in quale settimana sarebbe meglio recarmi a fare le analisi? Grazie ancora!