Rimozione occhio di pernice

Salve.
Ho sviluppato un occhio di pernice (tiloma) sulla seconda falange del dito medio della mano dx.
Sicuramente dovuto a compressione durante gli sforzi di attività fisica.
La pressione sul dito nella zona interessata mi provoca un dolore simile ad una spina all'interno del dito, e mi limita nell'utilizzo quotidiano e lavorativo.
Vista l'emergenza sanitaria grave in questi giorni di pandemia, con ambulatori ed ospedali occupati a gravi emergenze sanitarie.
Chiedo un parere da 1 a 10 sull'asportazione "fai da te" di questo tiloma utilizzando una lametta da barba, e opportuna disinfettazione.
Grazie per l'attenzione dedicata...
[#1]
Dr. Alessandro Benini Dermatologo 3,1k 72
Gent.imo Utente per la rimozione sicura del tiloma da lei descritto le consiglio l'utilizzo di cerotti che liberano acido salicilico (ce ne sono di varie misure in base al diametro del tiloma) ad azione cheratolitica che vanno messi alla sera e tolti al mattino, previo maniluvio in acqua tiepida ed asportando la parte necrotica creatasi con forbicine disinfettate con soluzione d'Amuchina 0,05%. Poi può applicare creme contenenti antibiotico e catalasi enzima litico con cerotto normale sino alla sera quando ripeterà in toto l'operazione descritta. Andare avanti sino alla risoluzione del problema
Cordiali saluti

Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa