Utente
Salve, sono un ragazzo di 27 anni, e da diversi mesi continuo ad avere un disagio.
Questo disagio parte dal settembre scorso,
dove noto la presenza di rossore e prurito sul grande fino a notare la presenza di piccoli solchi sul glande.
Prenoto subito una visita dal mio urologo di fiducia, e dopo svariate terapie la situazione non pare migliorare (ho usato per alcune settimane la canesten, poi connettivina ora banali gel).
Inoltre dopo il ciclo di terapia con connettivina plus il glande è diventato molto rugoso per giorni, fino a che non ha cominciato a togliersi la pelle da sola.
Il mio urologo mi ha diagnosticato balanite, è il caso di continuare a trovare la terapia giusta?
O di contattare un dermatologo?
Grazie per l'eventuale risposta

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentilissimo, il termine balanite identifica diverse e di simili condizioni. Pertanto non è una diagnosi ma un suffisso per indicare altro: è necessario che lei si rivolga dello specialista in venereologia, l’unico medico specializzato in malattie dei genitali esterni, effettuando se possibile anche una peniscopia digitale (per info www.peniscopia.it )
Per info sulle balanite o balanopostite
www.balanopostite.it
Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Direttore Centro Latuapelle Roma
www.latuapelle.it
Segreteria 06.45550661