Utente
Salve gentili specialisti; sono un ragazzo di 22 anni che da un mese emmezzo ormai avverte un problema all’apparato genitale.
Premetto innanzitutto di essere un soggetto maggiormente a rischio per quanto riguarda infezioni di qualsiasi genere in quanto, soffrendo di morbo di crohn, sono in cura con medicinali immunosoppressori.


È iniziato tutto circa un mese fa quando ho notato una irritazione al glande ed al prepuzio che mi provocava fastidio e prurito con arrossamenti e qualche secrezione bianca, per questo motivo mi sono rivolto ad un urologo che dopo una visita a parer mio grossolana mi ha diagnosticato, come io stesso immaginavo, una balanopastite che ho provveduto a curare tramite antimicotico e ginocanesten.


Tuttavia nonostante la sintomatologia tipica della candida sia sparita nel giro di una settimana ho iniziato ad avvertire un nuovo fastidio legato al fatto che dopo ogni eiaculazione (legata alla masturbazione) inizio a provare un forte, talvolta fortissimo, pizzicore e prurito al prepuzio (nel mio caso leggermente esuberante).
Si tratta di uno strano fastidio che mi spinge a grattarmi ed ad irritare la pelle del prepuzio (che per questo motivo è leggermente rossa, nonostante faccio di tutto per non grattarla ma al massimo massaggiarla).
Il fenomeno è alquanto strano perché collegato solo ed unicamente all’eiaculazione (non alla minzione), se non eiaculo tendenzialmente non si presenta se non qualche lievissimo pizzicore notturno - è quasi come se fosse una reazione allergica!

Mi sono recato, su inidicazione del mio medico di base, da un medico dermatologo venerolgo che però non mi ha saputo dare alcuna risposta a riguardo se non darmi dei detergenti specifici anti infiammazione.

Non so più come comportarmi a riguardo per questo ho deciso di rivolgermi a voi in questa sede.

Desidero, in questo momento di difficoltà, ringraziarvi tamtissimo per un vostro eventuale riscontro!
Gentilissimi saluti ed un augurio di buona salute!

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La DIAGNOSI è fondamentale: se manca questa qualsiasi terapia è perfettamente inutile.

Ad oggi con la peniscopia digitale è possibile avere un supporto immediato oggettivo e riproducibile che consente all’esperto venereologo di poter arrivare a questo criterio medico imprescindibile.

Per info suppletive
www.peniscopia.it

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Direttore Centro Latuapelle Roma
www.latuapelle.it
Segreteria 06.45550661