Gentile Dottor L. Laino (info istologico)

Buongiorno Gentilissimo Dottore,

vorrei innanzitutto scusarmi per il disturbo, tuttavia vorrei poterle chiedere una informazione riguardo un esame istologico che è stato eseguito su una exeresi di una neoformazione cutanea presso il mio ospedale dopo prescrizione dermatologica.
La diagnosi è di nevo giunzionale e sono sereno.


Tuttavia vorrei chiederLe gentilmente un parere riguardo un dato che non comprendo: dal referto del dermatoscopio leggo che la lesione ha larghezza di 0, 6 cm e 0, 7cm (valore max e minimo della larghezza di essa).

Mentre il referto istologico riporta

'''Losanga di cute e sottocute di cm 1, 9x0, 4x0, 3 comprendente formazione pigmentata simmetrica di cm 0, 7
C1 apici, C2 sezioni seriate

la lesione pervenuta è compresa nei margini di escissione chirurgica.
'''

So che la formalina di solito altera le dimensioni della cute, tuttavia mi immagino una alterazione simmetrica (quindi dovrebbe ridursi anche la dimensione di 0, 7cm), mentre il diametro pigmentato massimo rimane di 0, 7 cm (come indicato) ma non capisco come possa essersi ridotto quello di 0, 6cm sotto i 0, 4cm (che è la larghezza massima della losanga), ma essere comunque tutta contenuta totalmente in essa.


Vorrei chiederLe, davvero gentilmente un suo parere per sua esperienza, perché non ho davvero capito.
Secondo lei a cosa potrebbe essere imputabile questa discrepanza dove 0, 6cm sono contenuti sotto i 0, 4 della larghezza escissionale?

Non riesco a interpretare questo dato e le chiedo per mia ignoranza un parere/ipotesi.


Cordiali saluti e buon lavoro Dottre.
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Gentilissimo

E' probabile che il rimaneggiamento istologico del preparato sia ascrivibile soprattutto ai margini di exeresi della lesione, piuttosto che alla porzione centrale.

Immagini la buccia di una mela: essa si secca solitamente partendo dal margine libero e non dal centro.
In tal caso, tutto è nella norma, sia sereno.

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
La ringrazio moltissimo per la celere risposta e la sua cortesia.

In sostanza se ho ben capito la spiegazione, si riduce maggiormente la larghezza che la lunghezza della losanga. Per questo la lesione contenuta risulta allungata: si è stretta più in una direzione (larghezza) che nell'altra (lunghezza).
Ho compreso bene la sua spiegazione??

Grazie mille ancora Dottore. Ho fatto bene a scriverLe :-)
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Esatto.

saluti!

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio