Utente 123XXX
Salve dottori, il mio problema e' il seguente:

Ho un collega di lavoro che e' seduto accanto a me. Lui proviene dall'india e lavoriamo insieme a londra.

Ho notato solo recentemente che le sue mani hanno una come una desquamazione a macchie...per fare un esempio come quando noi di carnagione bianca andiamo al mare e ci bruciamo...e poi la pelle bruciata va via a chiazze...non so se ho reso l'idea di come si presentano le sue mani.

la parte con la pelle levata si presenta leggermente piu chiara....ma sempre scura...

Lui non va a mare, non sa nuotare, e per di piu mi ha detto che questa manifestazione che ha nelle mani, va e viene durante l'anno e che non e' contagiosa...ma mi ha detto anche che non si e' mai fatto vedere da un dermatologo.

Io tutte le mattine quando arrivo in ufficio lo salutavo stringendogli la mano...e da qualche tempo ho notato....se pur in maniera lieve delle piccolissime desquamazioni come quelle del collega...in tutte e due le mani.

Ora mi chiedo....puo averle trasmesse lui a me?

Ho comprato il DAKTARIN e l'ho messo nelle mani e in 3 giorni mi sono passate....ripeto che erano piccolissime....ma quelle del collega sono estese a tutta la mano...sopra, nel palmo, nelle dita...tutte a macchioline, e in tutte e due le mani in maniera vistosa...ripeto simile a quando la pelle morta bruciata dal sole va via dopo un po....

Io non vorrei beccarmela di nuovo....quindi ho comprato un disinfettante senza alcool e lo passo spesso nelle mani...ma lui e' seduto nella mia stessa scrivania e spesso tocca i miei libbri, i miei appunti, le mie penne...come posso prevenire il contagio? sempre che sia contagiosa? forse io ho avuto qualcosa di diverso da lui e magari sara stata una coincidenza.

Capisco anche che fare una diagnosi per voi senza una foto sia difficile, ma spero di aver reso l'idea piu o meno di cosa il collega abbia nelle mani.

Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini

24% attività
16% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
PIOVE DI SACCO (PD)
VICENZA (VI)
ROVIGO (RO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
effettivamente una diagnosi in base alla Sua descrizione è impossibile, come pure potrebbe esserla anche dopo la sola I° visita.
Le consiglio di non farsi prendere dall'ansia: infatti il Suo collega potrebbe avere una patologia non trasmissibile - essere sospettati di essere infetti è uno dei grossi disagi per persone affette da psoriasi, dermatite da contatto, dermatite disidrosiforme...- e Lei, nonostante le sue manifestazioni siano apparentemente scomparse dopo tre giorni di Daktarin, potrebbe non aver mai avuto una micosi alle mani.
Le consiglio di smettere didisinfettarsi in continuazione, altrimente rischia di provocarsi una dermatite irritativa.
Nel caso in cui Le apparissero delle manifestazioni sulla Sua pelle, prima di applicare dei prodotti si sottoponga a una visita dermatologica.
Non è così facile prendere una micosi a mani e piedi da altre persone: i miceti patogeni per la cute, non hanno un comportamento molto dissimile dai funghi commestibili: per crescere necessitano di fattori favorenti, in particolare spesso è necessario il caldo-umido e per questo è una patologia che si evidenzia più di frequente ai piedi, per l'uso nel mondo occidentale di calzature chiuse - spesso in persone che temndono a sudare molto.

Cordiali saluti.
dr.ssa F. Bertolini
www.bertolinifloria.it

[#2] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Le cause di desquamazione alle mani, possono avere diversa origine, sia di natura infettiva (es. micosi, scabbia, etc) che di natura non infettiva (es. psoriasi, eczema, disidrosi, cheratodermia, etc). Le desquamazioni di natura infettiva (es. tinea manum), tendono a presentarsi nel paziente, solo per brevi periodi, in quanto regrediscono nel giro di qualche settimana dall'inizio delle terapie attualmente disponibili (es. antimicotici in caso di micosi). Una dermatite desquamativa di lunga data, raramente è causata da una vera e propria infezione. Malattie dermatologiche come psoriasi delle mani, eczema e altre forme di cheratodermia, non sono bloccate dagli antimicotici, in quanto non sono affatto malattie infettive. Nel Suo caso specifico, un'eccesso di "igiene" e quindi lavaggi delle mani molto frequenti, possono indebolire il film idrolipidico e determinare una vera e propria dermatite da contatto. Senza una visita dermatologica, non è possibile risalire in maniera attendibile al nome della patologia da cui è affetto il Suo collega. Per la Sua dermatite, ne parli con il Suo dermatologo di fiducia. Cordiali saluti.
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#3] dopo  
Utente 123XXX

Grazie mille capisco che le dermatiti non possono essere diagnosticate, ma il mio collega sostiene che lui queste manifestazioni vanno e vengono e non vuole andare per niente dal dottore.

Per carita non gli ho mai detto che puo essere infettivo, so che puo essere mortificante. Io solo cerco di spingerlo a farsi controllare.

Io dal mio lato cerco solo di mantenere il mio desk pulito e le mani pulite....anche per via dell' influenza suina che ce a londra.

per il resto vi ringrazio e spero di non contrarre quel tipo di dermatite che ha il mio collega nelle mani.

Grazie ancora.