Utente 894XXX
salve a tutti,ho 33 anni sono sovrappeso e da circa 4 settimane seguo la dieta a zona , attenendomi scrupolosamente,infatti sono dimagrito 9 kg. mangio quindi molta frutta e verdura e anche molte proteine magre(pollo tacchino , vitella magra , pesce azzurro) prendo un integratore di omega 3 , come previsto nella dieta.
per un semplice controllo ho eseguito le analisi del sangue e delle urine dalle quali e' emerso un colesterolo hdl pari a 25mg/dl intervalli regolari
35-55mg/dl ma soprattutto uricemia a 7.6mg/dl intervalli regolari 3.4-7.00 mg/dl. il medico dice che la dieta a zona e' troppo ricca di proteine e non va bene, al momento ne assumo circa 90gr al giorno, dice che puo' essere un fatto genetico e che non dipenda da accumoli per precedenti stravizi alimentari, mi ha quindi consigliato di cambiare alimentazione solo che io con questo regime alimentare mi trovo bene ed'e' l'unico che mi sta' permettendo di riuscire a perdere peso.
sapete dirmi da cosa puo' dipendere e cosa posso fare sia per l'uricemia che per il colesterolo hdl?
ringraio anticipatamente,saluti.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
La dieta deve essere equilibrata e normalmente si basa su un 55 % di carboidrati, 20-25 % proteine e 25 % grassi circa; se troppo ricca in proteine può portare ad un innalzamento dell'uricemia. Tutto sommato lei stà ottenendo dei buoni risultati, quindi si consulti con il suo dietologo per una valuatazione globale alla luce di questi valori di uricemia ( bisognerebbe anche sapere che valori aveva in precedenza , prima della dieta ) ed eventuali correzioni
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 894XXX

dott. baraldi la ringrazio per la risposta,per quanto riguarda valori precedenti di uricemia era un bel po' che non la eseguivo comunque in passato non ho mai avuto valori alterati,e' anche vero che in passato ero magro ed in forma.
scusi se mi permetto, magari dico una stupidagine io pero' credo che le percentuali 55-20-25 cioe' quelle previste dalla dieta mediterranea non siano un buon consiglio,la zona ha dimostrato di non essere la dieta del bikini ma uno stile di vita sano basato su studi medici di un certo rilievo,ma capisco che poi ancora la stragrande maggioranza di persone e medici non la condividano.
lei crede che 90gr di proteine al giorno siano troppe? o e' genetico e quando viene non ci si puo' fare niente?
il fatto di non svolgere una attivita fisica regolare puo' provocare uno squilibrio di questo genere?
per quanto riguarda il dietologo,uno che conosca la zona ancora non l'ho trovato mi attengo scrupolosamente alle letture e mi confronto in un forum serio ed accreditato.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi io da anni faccio diete con le caratteristiche dette ( dieta mediterranea ) ed ottengo ottimi risultati. E' evidente che una dieta và seguita e che và sempre fatta un poco di attività fisica; non nego che lei possa ottenere uguialmente risultati però probabilmente a scapito di alcuni valori di laboratorio. L'attività fisica è fondamentale, anche poca , ma ci deve essere. Lei mi chiede se 90 gr giornalieri di proteine siano troppi, avrei bisogno di sapere di quante chilocalorie è la sua dieta la quantità giornaliera in grammi di carboidrati e lipidi. Sarebbe anche opportuno , comunque, che la seguisse un medico dietologo
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 894XXX

cerchero' un medico dietologo che si intenda di zona
per quanto riguarda le quantita' di macronutrienti:
proteine 90gr
carboidrati 120gr
grassi 40 gr
calorie totali giornaliere circa 1400
sono 1.75cm
purtroppo sono tornato a pesare 110kg
costituzione robusta
attivita lavorativa abbastanza movimentata.
fumatore
sono un po' iperteso prendo una pasticca di ratacand da 16mg al di'
altri problemi non ne ho ma in palestra non riesco a tornare non mi sento ancora in grado.

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mah , guardi che lei tutto sommato assume circa il 35 % di proteine, ci sarebbe da valutare se riducendo un poco questa quota ed aumentando lievemente la quota lipidica, lei possa trarne giovamento ai fini della riduzione dei valori uricemici; le devo anche dire, però, che l'attività fisica è importante, cerchi di tenerne conto; per il resto sulle chilocalorie intorno a 1400 - 1500 ci si può stare, se lei riesce a rispettare queste quote. Ne parli con un dietologo
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 894XXX

grazie tante dottore.