Utente 126XXX
entile dottore,
la consulto per un problema di "stress ossidativo" che sembra avere dimensioni piuttosto gravi. Non riesco a ricondurre esattamente la questione ad una o l'altra branca della medicina, quindi la prego, qualora non abbia correttamente inquadrato la patologia, di indirizzarmi meglio a qualche suo collega.

Recentemente ho effettuato un test sui radicali liberi e sullo "stress ossidativo", con i seguenti risultati, direi piuttosto preoccupanti:

D-ROM test: 297 U Carr
BAP TEST: 1.350 Umol/L

A questo secondo risultato è associato un “gravissimo stato di carenza” dei meccanismi di contrasto ai radicali liberi, cosa che è associata all'insorgenza nel tempo di gravi malattie.

Sono abbastanza preoccupato. Difatti, la sintomatologia è quella di continua percezione di stato di stress e ansia, invecchiamento precoce (almeno visivamente), malattie autoimmuni (alopecia areata).

Può consigliarmi sulla strada da seguire?

La ringrazio anticipatamente.


[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Guardi io non la posso consigliare in proposito perchè non credo minimamente in questo tipo di tests. Potrei , ma soltanto per l'alopecia , consigliarle un buon dermatologo. Vede allo stato attuale delle conoscenze non si può assolutamente dire, con nessuna metodica, quale sarà la probabilità di insorgenza di malattie nel futuro di una persona, in base a tests che , a parer mio, non hanno alcuna attendibilità
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 126XXX

Grazie mille dottore per la cortese e onesta risposta. Prendo atto del fatto che tali test possono non avere alcuna attendibilità. Volendo al limite provare ad approfondire la questione, al limite anche per accantonarla definitivamente come da lei suggerito, potrei effettuare altri esami e rivolgermi per un colloquio ad uno specialista? In tal caso, di che analisi e specializzazione si tratterebbe?
La ringrazio in anticipo.

[#3]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
I radicali liberi prodotti vengono normalmente tamponati dagli antiossidanti sia prodotti dall'organismo che acquisiti dall'esterno.
Quando il tasso di radicali liberi nell'organismo aumenta, si parla di STRESS OSSIDATIVO.

Una delle unità di misura utilizzate per determinare questo stato di stress è l' Unità Caratelli.
Una Unità Carratelli corrisponde ad una concentrazione di perossido di idrogeno pari allo 0,008 mg% .

Si può considerare normale un valore di UC inferiore a 300.

L'intervallo di riferimento stimato come normale del BAP test è superiore a 2200.
Una riduzione dei valori è da correlare con una ridotta efficienza della barriera antiossidante plasmatica.

Considerando i due valori nel complesso non si deve preoccupare troppo, ma affronti comunque la situazione.

Ne parli con il medico che la sta seguendo, che le ha richiesto il test.

Potrà ricevere ulteriori e più precise informazioni riproponendo il quesito nella più idonea sezione di
"medicine non convenzionali", dove troverà medici più preparati di me sull'argomento.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente 126XXX

Grazie dottore,
provvederò a riproporre il quesito nella sezione di cui mi parla. Purtroppo non c'è nessun medico che mi segue e mi ha richiesto il test, l'ho fatto solo perché mi ritrovavo a fare un prelievo per altre ragioni in un laboratorio che pubblicizzava tale esame.
Mi saprebbe indicare a quale tipologia di specialista dovrei rivolgermi, anche per un colloquio "di persona" per avere delucidazioni sull'argomento?
Grazie mille