Utente 926XXX
Gentilissimi Dottori, buonasera.
Mi è capitato di tagliarmi al pollice con un coperchio del tonno e dopo pochi secondi, ho cominciato a perdere molto sangue dalla farita.
Di primo intervento, un amico , non avendo altro disponibile, mi ha versato, sulla feriat, dell'alcol etilico, e quasi immediatamente, il sangue che cadeva sul lavandino, ha avuto tendenza, a solidificarsi diventando molto scuro.
La ferita sembrava non chiudersi, ma "improvvisamente", nel vero senso della parola, ha smesso di sanguinare lasciandomi una specie di patina appiccicosa intorno al pollice e sulla mano, tipo colla.
A dire il vero, mi sono preoccupato, non per la ferita, ma per il sangue che solidificava sul lavandino, quasi a vista d'occhio.
La mia domanda è:
sarà stata una reazione all'alcol etilico,considerando che si è verificata dopo il getto continuo ed ininterrotto di questo, oppure è una condizione anomala?

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non c'è nessuna anomalia, i tempi di formazione del coagulo , mi sembra, rientrino nei tempi di normalità, stia tranquillo; la patina appiccicosa è la formazione del tappo di fibrina che serve per bloccare l'emorragia
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 926XXX

Grazie per la risposta tempestiva e per avermi rassicurato.
Pensavo che fosse stato il getto di alcol a provocare questa reazione così velocemente.
La cosa che mi ha impressionato è stata la formazione del coagulo intorno alle macchie di sangue che erano cadute sul lavandino.

A mente fredda ricordo che la ferita, prima ha sanguinato per tutto il tempo che mi è servito a raggiungere la cucina, 30, 40 secondi, credo.

Mi sono ferito altre volte, ma non ho mai visto il sangue coagularsi sotto ai miei occhi.

grazie