Utente 200XXX
Gentile dottore ho 35 anni, l'anno scorso dopo quasi 5 anni di cure per l'infertilita' sono rimasta incinta. La gravidanza si e' interrotta a 16 settimane nonostante avessi fatto eparina 0.3 fino a 12 settimane e aspirinetta dopo. Dagli esami sul feto e' emersa la presenza di un trombo. Mi sono rivolta ad un ematologo, mi e' stato diagnosticato un deficit da proteina S con i seguenti valori:

Proteina S libera 57
Proteina C coagulativa 94
Proteina C attiva 2,77
Omocisteina 13
Mutazione A1298C del gene MTHFR in eterozigosi.
Tutte le altre analisi sono buone.

Sono di nuovo incinta. Da subito l'ematologo mi ha fatto cominciare con l'eparina 0,4 adesso sono di 12 settimane e mi ha aumentato la dose a 0,6 ritenendomi un soggetto ad alto rischio trombotico.
Le aggiungo che ho ripetuto la proteina S quando ero incinta di 4 settimane (non sapevo di esserlo) e il valore era sceso a 48. Volevo chiederle visto che il mio peso corporeo e' 58 Kg se a suo avviso la dose 0,6 non e' eccessiva e se potrebbe portarmi dei poblemi. La mia ginecologa non condivide questo aumento della dose e io sono veramente molto preoccupata. Grazie di cuore

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' il suo ginecologo di concerto con l'ematologo che devono decidere la posologia , poichè la conoscono direttamente e conoscono la sua storia clinica; posso aggiungere soltanto che la dose si può aumentare agli attuali valori ma con un controllo costante dei tests coagulativi; ne parli con i suoi medici
Un saluto

A. Baraldi