Utente 204XXX
Egregi Dottori,
mia mamma, malata di mieloma multiplo stadio IIIA dal settembre 2009 ha effettuato due autotrapianti nel marzo e nel luglio 2010. Attualmente in remissione effettua i prelievi completi ogni tre mesi. E' un periodo temporale congruo o troppo lungo? Vi sono delle linee guida che prescrivono la frequenza dei controlli.
RingraziandoVi infinitamente per il servizio prestato Vi porgo i migliori saluti

[#1]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Se in remissione il follow-up è più che giusto.
Saluti
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#2] dopo  
Utente 204XXX

Forse ho posto male la mia domanda.
In un mieloma multiplo con stadio iniziale IIIA con quadro iniziale molto compromesso, varie lesioni ossee, doppio autotrapianto ogni quanto è doveroso fare dei controlli, le analisi fondamentali ecc.
Ogni 15 gg, ogni mese, ogni 2 mesi?
Esiste una linea guida, un protocollo?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Mi ha scritto che il controllo è ogni tre mesi?? Le ho riposto che il follow-up è giusto. Cosa pensa che significhi? Che va bene in quel modo.
Le linee giuda ci sono ma non sono uniformi; tutto viene disegnato a secondo la tipologia del paziente che si è difronte.
Le ripeto: nel caso di sua mamma, nello stato in cui attualmente è, va bene così.
La saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#4] dopo  
Utente 204XXX

La ringrazio Dottore. Adesso specifico ancora meglio il perchè della mia domanda.
Il MM è stato diagnosticato a mia mamma nel sett. 09, il quadro generale è apparso subito molto grave e hanno iniziate le varie cure con talidomide poi sospesa perchè gli effetti collaterali erano numerosi...senza raccontare tutta la storia che ben conoscerete ha effettuato due autotrapianti, marzo 2010 e luglio 2010.
A febbraio 2011 ultime analisi che confermavano una quadro di remissione.
La visita successiva con i controlli completi era prevista per maggio 2011.
A metà marzo nel giro di una settimana il quadro di mia mamma precipita. Dai risultati della analisi e dei controlli sono emersi tra i tanti i seguenti valori
piastrine 5000, 1000 dopo 3 giorni di ricovero e sostituzione del midollo totale (100%) con cellule tumorali.
Impossibilità di trasfondere piastrine per importanti reazioni di tipo allergico.
Mia mamma è morta dopo 15 giorni dal ricovero.
Adesso mi domando: è giusto fare, davanti una patologia del genere, dei controlli ogni 3 mesi e non ogni mese o ogni 15 giorni?
E' giusto interrompere gli antiemorragici (per presenza di coaguli) e morire dopo 3 giorni per emorragia celebrale?
E' stato fatto tutto quello un medico avrebbe dovuto fare

[#5]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Mi dispiace per la mamma.
Ora capisco perché cercava una risposta in modo così forte. Ora le dico la mia.
E' successo qualcosa di strano.
Febbraio 2011: remissione completa (giusto quindi il follow-up ogni tre mesi in paziente a 8 mesi da trapianto).
Marzo 2011: a un mese da ultima rivalutazione recidiva di malattia fino al decesso. Strano, ma molto molto strano. Il comportamneto del mieloma multiplo non è tale; il mieloma è una malattia indolente non aggressiva come la leucemia acuta (siamo sicuri che non si era difronte ad una leucemia plasmacellulare??), quindi in un mese circa non vira da remissione completa a massiva recidiva. Se ci fosse stata la recidiva del mieloma ad un mese dalla remissione completa dovevamo trovare un minimo infiltrato di malattia, una minima ripresa di malattia, non l'infiltrato massivo, con un 100% di infiltrato midollare?????????????!!!!!!!!.
Non ci sta. O a febbraio non era in remissione, o non era mieloma multiplo (ma leucemia plasmacellulare) o c'è stato un viraggio della malattia: mieloma multiplo evoluto a leucemia plasmacellulare contro leucemia acuta secondaria.
Su cosa è stato fatto lo si può valutare solo con attento esame delle cartelle cliniche.
Le mie più sentite condoglianze.
La saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!

[#6] dopo  
Utente 204XXX

Si, siamo sicuri, almeno così ci hanno detto i medici.
Chiederemo immediatamente le cartelle cliniche per capire quanto meno cosa sia successo.
La rigrazio in ogni caso per la tempestività.

[#7]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!