Utente 151XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni, ho effettuato degli esami ematologici di routine e questi sono i risultati: WBC 6.77(v.n. 4.00-10.00) RBC 4.47(3.9-5.5) HBG 13.2(11.00-16.5) HCT 39.4% (35-48) MCV 88.1fl (80.0-98) PLT 231 (150-450) Neutrofili 49.2% (40-45) 3.33(2.80-7.50) linfociti 34%(20-45%) 2.30(1.00-3.50) monociti 7.1%(fino a 8) 0.48(fino a 1) eosinofili 9.3%(fino a 5) 0.63 (fino a 0.80) basofili 0.4%(fino a 1.0) 0.03 (fino a 0.25). Per il resto funzionalità epatica, renale ed elettroliti: tutto ok. Da aggiungere che questa eosinofilia relativa, anche se di entità inferiore (intorno a 6.8) l'ho riscontrata da almeno 2 anni e mezzo. Inoltre non ho perticolari forme di allergia ad eccezione di una rinite che mi viene a contatto col pelo dei gatti,inoltre dopo la doccia al livello delle braccia si sviluppano dei piccoli ponfi pruriginosi che vanno via nell'arco di poco tempo. Infine nella regione sottomandibolare presento alcuni linfonodi modicamente aumentati di volume (1cm di diametro massimo) la cui probabile natura reattiva è stata riscontrata sia palpatoriamente sia ecograficamente.
Devo preoccuparmi per questa eosinofilia relativa? E' necessario approfondire con altre analisi? So che l'eosinofilia può essere la spia di patologie piuttosto serie...
Grazie in anticipo per il tempo dedicatomi

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sua sintomatologia potrebbe essere proprio di tipo allergico con aumento degli eosinofili; senta il suo medico per una eventuale visita allergologica
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Grazie per la risposta!
Farò una visita allergologica...volevo solo tranquillizzarmi riguardo la possibilità che si tratti di qualcosa di più serio...