Utente 240XXX
Salve, spero di poter trovare qui una risposta a questo mio dubbio:
Sono una ragazza di 22 anni e negli ultimi dieci giorni ho avuto dei problemi di salute legati alla comparsa di petecchie sulle gambe ed ecchimosi, che dopo un esame del sangue è risultato essere conseguenza di una bassa quantità di piastrine nel sangue. (25.000)
Sotto consiglio della dottoressa che mi ha seguito ho fatto un secondo prelievo a una settimana di distanza che è stato visionato da un ematologo.
Il livello delle piastrine è tornato normale e anche tutto il resto va bene, le petecchie stanno scomparendo e i lividi attenuando, quindi la causa di tutto cio è stata attribuita alle aspirine a base di acido acetilsalicilico che ho preso nei giorni precedenti ai primi sintomi per curare un raffreddore. Ora, la faccio breve, ovviamente il medico mi ha detto di evitare in futuro di prendere aspirine, ma mi ha anche detto di interrompere la pillola (Yasmin) per 3 mesi, richiesta fatta solo dopo avergli detto che la prendo da 5 anni..Quello che non gli ho detto è che a ottobre ho gia concluso una pausa di 3 mesi della pillola che tra l'altro mi era anche stata sconsigliata dalla mia ginecologa perchè a suo avviso era più dannoso lo sbalzo ormonale causato dalla pausa breve che l'assunzione continuativa della pillola stessa.
Io mi sono trovata sempre bene con questo anticoncezionale, le analisi sono sempre state nella norma e non ho mai avuto problemi legati ad essa.
Vorrei sapere se secondo voi medici sia davvero necessario interrompere la pillola perchè è collegata al problema che ho avuto o se per caso il mio ematologo non abbia detto cio solo perchè ha pensato che i cinque anni di assunzione siano stati continuativi...Io non vorrei interromperla, sia perchè la uso come anticoncezionale sia perchè giova all'acne che mi porto dietro dall'adolescenza. Aspetto una risposta e ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Riguardo l'assunzione o nò della pillola , può decidere soltanto la sua ginecologa che la conosce direttamente; penso che alla base del calo delle piastrine e presenza di petecchie vi possa essere in causa l'acido acetilsalicilico; non vedo altri problemi
Un saluto

A. Baraldi