Utente 249XXX
Buonsera
premetto che prima di scrivere ho letto credo quasi tutti i consulti relativi alla cm. e mi sono sorti un paio di dubbi alla fine ho deciso di scrivere.

4 anni fa mi è stata occasionalmente riscontrata una componente monoclonale IGG k in zona gamma non quantificabile. mi è stato detto trattarsi di una MGUS e di non preoccuparmi in quanto senz'altro si tratta di una componente del tutto innocente in quanto una componente di possibile evoluzione parte subito elevata oppure in un anno o due aumenta subito per poi esplodere ad alti livelli e che una componente stabile non è indice di un clone proliferante ma è solo una produzione benigna di anticorpi. mi è stata definita come una sorta di cicatrice immunologica priva di significato patologico non evolutiva, come molto probabilmente avrei riscontrato io negli anni.

detto questo devo dirle che sono sempre stato piuttosto tranquillo in questi 4 anni dove, giusto per scrupolo, negli esami di ogni anno generali, controllavo questa componente sempre rimasta tale. solo nel controllo di quest'anno è passata a 1% allora vedendo una variazione, ho preferito ricontrollare dopo 3 mesi e ho trovato 1.2%. la mia tranquillità sta cominciando a vacillare. avrei un paio di domande:

da questo dovrei dedurre che quindi la componente comincia ad aumentare ?
inoltre leggendo i giorni scorsi i vari consulti che ho trovato qui, ho visto in diversi casi persone con componenti definite a basso rischio di evolutività per la loro classe d'appartenenza invece evolute, ho infatti letto che le IGG sono considerate a basso rischio rispetto alle IGA ad esempio

seconda domanda : mi è stato detto che con il tempo potrebbe scomparire ... ma anche dopo anni?

vorrei inoltre chiedere come si fa a calcolare la quantità di g/dl in quanto nei miei esami è espressa solo questa percentuale, e non saprei a quanti grammi corrisponde

infine vorrei chiedere ( sempre leggendo i vari consulti) ho visto che ad una donna che come nel mio caso, era aumentata la componente da non quantificabile a 1% è stato detto che facendo il rapporto tra proteine totali e percentuale gamma il risultato non è superiore rispetto agli esami precedenti( che erano riportati) e che quindi la sua componente monoclonale è totalmente stabile. ma allora queste percentuali non denotano sempre un aumento della componente monoclonale ?

mi scuso per la confusione, se ne ho fatta, ma del resto ho un po di confusione anche dentro di me

grazie

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La medicina non è matematica per cui un valore di 1% o 1.2 % poco o nulla cambia. E' un valore minimo e ritengo non debba allarmare. La percentuale è riferita alla frazione gamma; bisogna vedere quanto è in g/dL questa frazione e poi calcolare l'1 % di questa
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 249XXX

La ringrazio.
la mia preoccupazione di un segnale di aumento è data dalla differenza tra un non quantificabile ( che era rimasto stabile per 4 anni) e un 1,2% ora. mi dovrei aspettare nuovi aumenti nei prossimi controlli ?

mi scusi ma non ho capito come posso fare dai miei esami dall' 1,2 % che ho come valore di riferimento a calcolare il d/gl. devo calcolare l'1,2% di che cosa ? quale voce negli esami?
la ringrazio per il chiarimento

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La percentuale è molto bassa e dovrebbe essere molto più elevata in caso di mieloma per cui il consiglio è di monitorarla nel tempo. Riguardo il calcolo lei avrà il valore della frazione gamma sia in percentuale che in g/dl. Veda quanto è in g/dl e poi calcoli 1 % di questa ( per esempio se fosse 2 il totale dei grammi della frazione gamma, 1 % sarebbe 0,02 g/dl )
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 249XXX

Ora è molto chiaro.
allora in tal caso si tratta di 0,013 g/dl
la ringrazio molto. spero che l'aumento per quanto minimo si fermi

la ringrazio di nuovo per la preziosa informazione. rifarò comunque gli esami e l'immonofissazione ( mai piu ripetuta in questi anni) la prossima settimana.

cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 249XXX

mi scusi dottere, vorrei farle un'ultima domanda poi non la disturbo piu.
negli esami fatti dopo la scoperta di questa componente monoclonale è stata rilevata la presenza di anticorpi anti EBV EBNA IgG presenti
e la prsenza di ANTI EBV VCA IgG presenti

crede possibile che la lieve componente monoclonale sia dovuta a questa infezione ?

la ringrazio per l'ulteriore riscontro
le auguro buona domenica

[#6] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nò, non penso proprio; si tratta di mononucloeosi di vecchia data; è vero che ci possono essere forme di monoclonalità in relazione ad infezioni ma non vedo relazione con il suo caso
Un saluto

A. Baraldi

[#7] dopo  
Utente 249XXX

Peccato.
speravo di poter dare la " colpa" a quello e tranquillizzarmi così un po.
la ringrazio tanto ancora . saluti

[#8] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera,
eccomi di nuovo qui... son passati gia 7 mesi .... ( non nego di averli passati in pensiero)
ed ora sarebbe, in teoria, ora di rifare gli esami, dovrei cercare di farli la prossima settimana. Francamente è già un mese che rimando ... l'idea di un nuovo aumento mi terrorizza e condiziona parecchio.
continuo a cercare di capire come mai può essere insorta questa componente monoclonale a 30 anni. Mi domando se non per una diagnosi precoce ... cosa altro può essere, un invecchiamento dell'organismo troppo difficile a 30. che dilemma.

un fungo infettivo preso da un gatto 10 mesi prima dell'esame in cui si è riscontrato no eh ?

quello che continua a ronzarmi in testa è il fatto che se questa componente monoclonale fosse dovuta ad esempio ad una forte infezione ad un dente, una volta guarita dovrebbe se non scomparire, quanto meno non aumentare piu. restare come una piccolo segno fisso ... invece anche se di poco ma dopo diverso tempo da non quantificabile è passata a quantificabile 1 -1.2%. questo ha fatto scattare il tarlo del ... piano piano .. magari pure lento ma è in cammino ....
ed ora non ho il coraggio di rifare gli esami :(

[#9] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ripeta tranquillamente gli esami ma non faccia supposizioni che non hanno motivo di essere.
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 249XXX

Buongiorno
quali sono le supposizioni che non hanno motivo d'essere?
tranquillamente è una parola ... sa purtroppo non ho letto cose molto rassicuranti, nemmeno in molti consulti qui... risposta dopo risposta, ho visto diversi casi di persone piuttosto giovani dove la situazione è andata peggiorando.

.. per ora non riesco a farli.. il beneficio del dubbio è la cosa migliore che mi prospetto :)
buon fine anno

[#11] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Allora in quattro anni questa componente è rimasta sostanzialmente stabile e questo indica una forma MGUS come le è stato già detto; pensare a problemi di funghi , denti o altro, è sbagliato poichè queste forme si possono avere senza che sia possibile determinarne l'eziologia; cerchi di stare tranquillo e faccia dei controlli periodici poichè in caso di MGUS si fa soltanto questo ma senza allarmi
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 249XXX

Buongiorno
si lo so che è MGUS
questo mi è molto chiaro, mi creda, ma essendo incerta la sua evoluzione mi preoccupo. tutto qui

il fatto di infezioni dentarie piuttosto che altro, glielo dico in quanto mi è stato detto in una visita che poteva essere questa la causa, forse me lo hanno detto per tranquillizzarmi...

la ringrazio molto per le sue risposte
saluti sinceri

[#13] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera ... eccomi ancora qui ...ho rifatto gli esami... ritirati oggi. dopo un anno dai precedenti. ... le notizie non sono buone, infatti il valore è salito di nuovo ... siamo a 3,3% si è piu che moltiplicatoo rispetto allo scorso anno ...
per calcolare i g/dl devo prendere in riferimento LE PROTEINE TOTALI e su queste calcolare il 3,3% .. in questo caso sarebbe 0,252 oppure devo prendere in riferimento le GAMMA GLOBULINE d/dl e su queste calcolare il 3,3 %.. in questo caso 0,0412

mi è stato fetto di prendere le proteine totali, ma lei mi aveva indicato la scorsa volta le gamma globuline ... mi fa sapere ?

sono davvero in ansia comincio ad abbattermi. per 4 anni è rimasto fermo ... a non quantificabile, lo scorso anno è passato a 1.2 % e quest'anno a 3.3%....

non mi dica la prego che si tratta di un valore basso. questo lo vedo da me che è ancora basso .... ma se è partito al rialzo ... sarà basso quanto vuole oggi ... ma se ad ogni controllo si alza ... prima o poi non sarà piu piccolo :(
se per 4 anni non si è mai mosso e ora comincia di volta in volta a salire ci sarà pure un motivo :(
mi puo' rispondere per cortesia ? la ringrazio

[#14] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di norma il calcolo deve essere fatto sul totale in grammi della frazione gamma perchè prendere le proteine in totale non ha senso . I livelli rimangono bassi anche se aumentati ma non si può ipotizzare subito una trasformazione in mieloma ; a questo punto ripeta un'immunofissazione , beta 2 microglobuline , VES , calcemia e vediamo soprattutto con l'immunofissazione , quele è l'effettiva situazione .
Un saluto

A. Baraldi

[#15] dopo  
Utente 249XXX

scusi la domanda, cosa si può vedere dall'immunofissazione di diverso ?
che informazioni può dare ? io pensavo servisse solo per tipizzare la componente monoclonale-

lo so che è presto per ipotizzare un mieloma ... ma comincio a pensare che siamo sul treno che prima o dopo mi porterà li

[#16] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'immunofissazione definisce molto meglio anche in termini quantitativi la componente monoclonale
Un saluto

A. Baraldi

[#17] dopo  
Utente 249XXX

chiederò di ripeterla allora.
la ringrazio..... che abbattimento morale. sembrava stabile piccola innocente senza pericolo di aumento invece mi ha fregato.


le farò sapere.
di certo non potremo prevedere se salirà ancora :(
buona serata

[#18] dopo  
Utente 249XXX

mi scusi ... un dubbio
quando parlano quindi di soglia di rischio al di sotto di < 1,5g/dl parlano anche qui di un valore calcolato sulle g/dl gamma ? ( non sulle proteine totali) giusto =

grazie

[#19] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera,
ho fatto gli esami che mi aveva consigliato. questi i risultati :

IMMUNOFISSAZIONE
COMPONENTE MONOCLONALE CARATTERIZZATA DA IMMUNOGLOBULINE DELLA CLASSE G CON CATENE LEGGERE DI TIPO KAPPA

BETA2 MICROGLOBULINA 1,3 VALORE DI RIFERIMENTO 0.00 - 2,20
( VA BENE ?? O DOVREBBE ESSERE ZERO)?

CALCITONINA 2,3 VALORE DI RIFERIMENTO 0,2-10

VES 8 VALORE DI RIFERIMENTO 1-25

avrei una domanda:
quando feci l'immunofissazione 6 anni fa il referto diceva:

PRESENZA DI COMPONENTE MONOCLONALE IGG TIPO KAPPA.
non parlava di catene leggere. che differenza c'è tra l'immunofissazione di allora e quella di oggi?

inoltre la scorsa settimana il valore della componente era 0,25 g/dl in 7 giorni è passata a 0,28 g/dl ( calcolato sulle proteine totali) possibile sia cresciuto in 7 giorni ???

grazie per una gentile risposta ... mi è rimasta l'agitazione

[#20] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tra 0.25 e 0.28 a livello medico di quantizzazione, non c'è differenza. La componente è la stessa nei due esami di sei anni fa e di oggi componente di tipo kappa IGG. Il valore della beta microglobulina va bene così come gli altri ; sostanzialmente io vedo una situazione stabile.
Un saluto

A. Baraldi

[#21] dopo  
Utente 249XXX

la ringrazio
ma il fatto che da non quantificabile sia passato ad uno o,28 non è considerato un aumento ? che motivazione può avere questo aumento ?

mi devo aspettare altri aumenti nei prossimi controlli ?

Grazie

[#22] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Mi scusi ma quando è stata definita non quantificabile ? Mi sembra che ci sia sempre stata una quantificazione vuoi in percentuale vuoi in valore assoluto
Un saluto

A. Baraldi

[#23] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera, mi scusi, forse lei non ha letto i messaggi precedenti
riassumo io

questa componente monoclonale è stata riscontrata piu di 5 anni fa. per i primi 4 anni è rimasta sempre non quantificabile. in due controlli i primi anni addirittura non è piu comparsa, per poi ricomparire non quantificabile.

un anno fa oscillava tra non quantificabile e 1 % ( questo tra febbraio e giugno)
poi non ho piu controllato fino a questo giugno in qui ho trovato i valori riportati nell'ultimo messaggio.

quindi 3,3 e 3,7 %

spero ora sia piu chiara la mia domanda e da dove arriva la mia preoccupazione per i controlli futuri

la ringrazio

[#24] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Allora io valuto l'ultimo suo valore 0.25 o 0.28 gr/dl. E' una quantizzazione minima e non configura, allo stato attuale , una problematica di mieloma con tutti gli altri valori perfettamente nella norma. Questa è la cosa importante e da questo bisogna derivarne di trovarsi di fronte ad una monoclonalità benigna. Detto questo voglio anche farle capire che eventuali monoclonalità temporanee possono verificarsi anche in caso di molte forme , per esempio malattie infettive, autoimmuni ecc. Sono monoclonalità presenti al momento dell'infezione e che poi , dopo che si è esaurito l'aumento anticorpale , scompaiono. Le dico questo non perchè ipotizzi che si trovi in questa situazione ma per un quadro generale del significato di monoclonalità. I suoi attuali valori indicano soltanto una forma MGUS che necessita soltanto di controlli periodici
Un saluto

A. Baraldi

[#25] dopo  
Utente 249XXX

La ringrazio di nuovo.

io non posso fare a meno di domandarmi da dove arrivi questo aumento nell'ultimo anno ( ma questa probabilmetne è una fissa mia)

quello che però ho notato è la totale mancanze in questi 6 anni di un esame delle catene leggere k/lomba e del loro rapporto.

e non ho nemmeno mai fatto l'esame delle urine 24 ore per la BJ. mi era stato fatto solo all'inizio ma su un campioncino normale dell'urina della mattina. mi hanno detto che non va bene.

e so che questi due esami sono importanti per valutare il rischio di evolutività o meno della componente monoclonale :( concorda ? chissà come mai l'ematologo non me li ha mai prescritti e in base a cosa quindi ha valutato il basso rischio di evolutività ...

cmq .. lei dice che anche a distanza di anni potrebbe scomparire ? io sapevo che le componenti transitorie normalmente spariscono nell'arco di un anno circa ... ( mi sembra di aver capito eh, magari sbaglio)

grazie mille

[#26] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, io dico che possono presentarsi e scomparire le temporanee monoclonalità da malattie infettive , infiammazioni, autoimmunità , anche se , in quest'ultimo caso, solitamente rimangono e non si può certo dire che , sempre in questi casi, il limite massimo è un anno. Lei , invece, visto che questa componente data da circa 5 anni , a parer mio, si trova in una situazione, come già detto di monoclonalità benigna, che , però, rimarrà nel tempo. Il perchè gli esami di cui parla non siano stati chiesti non lo so, ma può sempre eseguirli , possono sicuramente essere utili.
Un saluto

A. Baraldi

[#27] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera
ho eseguito i due esami che mancavano
la BJ è positiva ( 5 anni fa, unica volta effettuata era negativa)

la valore k/l sembra essere sballato glielo riporto

CATENE LEGGERE KAPPA 3,46 RIFERIMENTO 1,38-3,75
CATENE LEGGERE LAMBDA 1,07 RIFERIMENTO 0,93-2,42

il rapporto non è indicato, va calcolato e credo sia 3,23. ma non ho i valori di riferimento
lei me li sa dire espressi in g/l ? mi sembra dovrebbe essere tra 1,17 e 2,93 g/l ...
è corretto ? potrebbe verificare ? in tal caso la situazione si complica non è vero ?
so che è un valore prognostico importante ....

attendo una sua risposta, sono un po in agitazione, grazie

[#28] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Essendoci una componente kappa IGG il rapporto risente di questo e, comunque, questo è "normale" nel momento in cui è presente una monoclonalità ; non ci sono dei precedenti come esami per cui non sappiamo 5 anni fa quali valori avesse; rimango del parere espresso in precedenza e cioè di controlli periodici e di fare in questi controlli anche questi esami ultimi che ha fatto per vedere se c'è o nò variazione
Un saluto

A. Baraldi

[#29] dopo  
Utente 249XXX

Buonasera,
no non c'è in effetti un precedente esame di rapporto catene K/L.
abbiamo solo un precedente di esame di proteina di BJ effettuata 5 anni fa che era negativo. ora invece è positivo
in entrambi i casi è stato effettuato sulle seconde urine della mattina in quanto il laboratorio di questo ospedale ( sempre lo stesso) non lo effettua sulle urine delle 24 ore. ma appunto la prima volta era negativo ora positivo ... non sappiamo da quando visto che non era piu stato richiesto.

la ringrazio per avermi risposto e per l'attenzione che mi ha dato.
buona serata