Utente 260XXX
Gent dott. Baraldi, ho letto tutti i suoi consulti.
lei secondo le direttive del cdc di atlanta considera definitivo un test hiv negativo a 100 giorni dalla possibile esposizione senza se e senza ma.(ESCLUSE PATOLOGIE AUTOIMMUNI)

Spero di cuore che lei abbia ragione ( ho fatto 3 test ad 80, 100 e 4 mesi da un possibile rischio aclia ag+antic. 4a generazione)..... vorrei chiedere come si è arrivati a cambiare le linee guida?

a lei è mai successo in persone prive di patologie di vedere conversioni oltre i 100 giorni?

la ringrazio di cuore

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le linee guida non sono mai state cambiate si sono evolute alla luce delle nuove conoscenze e nuovi tests; non è soltanto il CDC di Atlanta a dire questo ma tutte le più impirtanti organizzazioni di sanità ivi compreso il nostro ISS. Le conversioni oltre i 100 giorni sono rarissime e riguardano non persone affette da patologie autoimmuni, spesso in questi soggetti si ha un'iperproduzione anticorpale, ma persone affette da patologia primitiva o secondaria che riguarda la produzione anticorpale ( GRAVI SINDROMI IMMODEPRESSIVE ).

PS : Riguardo la sua domanda, la risposta è nò, laddove non ci fossero patologie come quelle di cui ho parlato non ho mai visto sieroconversioni oltre il 100° giorno
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 260XXX

grazie Dottore per la celere ed esauriente risposta.
da piu di 4 mesi sto vivendo una situazione simile ad una corsa dove mano a mano ti spostano il traguardo piu' avanti.
a 60 giorni il primo medico di un reparto malattie infettive senza ne visitarmi ne chiedermi niente mi ha detto che il periodo finestra è 6 mesi.

ho sentito un infettivologo di un'altro ospedale molto disponibile(abbiamo parlato piu di mezzora per volta ed ha risposto a molte domande) ed empatico il quale voleva chiudere la faccenda ad 80 giorni, su mia richiesta ne abbiamo fatto un'altro a 100 e mi ha garantito l'affidabilita' al 110%.

interpello il centro mts universitario della mia citta' mi consigliano un'altro test a 4 mesi perchè secondo il dermatologo il periodo finestra puo' arrivare li.
mi congedano con i 4 test negativi ( epatiti , vdrl e hiv) dicendomi "lei non ha niente ..basta test".
torno dal mio medico di base il quale mi dice che i test finora fatti sono sicuri al 99% lo ripetiamo a novembre.

So che numerosi utenti hanno trovato discrepanza di opinioni e lei ha gia' ampiamente risposto a queste domande, volevo solo dirle che la sua determinazione nel considerare definitivo il test a 100 giorni mi ha molto aiutato nei momenti piu' difficili.....un grazie di cuore

[#3] dopo  
Utente 260XXX


Gent. dottore mi permetto di sottoporle alcune domande su cose che ho letto

1) ho imparato in questi mesi a consultare solo siti affidabili gestiti da persone competenti.
in questi siti l'antigene p24 viene dato come attendibile solo nelle primissime settimane post infezione, poi si dice non sia piu' rilevabile.
In un suo consulto ho letto che lei ritiene che l'antigene p24 se c'è l'infezione rimane.
la stessa cosa che lei sostiene mi è stata detta anche da un infettivologo in un colloquio alla consegna del test.
potrei avere qualche ulteriore informazione su questo punto?

2) e' stato ripetutamente ribadito che le analisi standart non danno nessuna indicazine sull'avvenuta infezione, tuttavia se nei mesi successivi VES , piastrine e linfociti non subiscono scostamenti di rilievo possiamo interpretarli come un dato incoraggiante?

3) Se decidessi di fermarmi al test dei 4 mesi negativo non ascoltando chi me lo ha consigliato a 6....cosa ne pensa?(non conosco lo stato sierologico della ragazza a "rischio")

la ringrazio per il tempo dedicatomi e per l'opera che svolge

[#4] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Rispondo per quesiti

1) L'antigene p 24 rimane , magari allo stato latente, ma non scompare nel senso che non sarà mai più rilevato !!! Un test al 40à giorno lo rivela, se presente.

2) Nò, perchè non sono indici che rivelano l'infezione da HIV

3) Non ha alcun senso andare avanti a ripetere tests su tests al quarto e perchè nò al 10 anno e poi ventesimo e via discorrendo ; rpeto NON HA ALCUN SENSO. Il test, se negativo , è definitivo al 100 ° giorno e, badi bene, questo limite è ampiamente oltre i livelli di sicurezza perchè intorno al 40° giorno una negatività è già percentualmente vicina al 100 %
Il puntio di fondo è che non si può continuare a vivere in uno stato perenne di ansia , questa è la vera malattia che , se non si supera, condizionerà sempre la nostra vita
Un saluto

A. Baraldi