Utente 290XXX
Salve a tutti...
Vi scrivo per una situazione un po' strana...
E' un problema che fin'ora non mi aveva neanche sfiorata,ma stando in un periodo di ipocondria totale,e'un pensiero che da ieri mi affligge...
Allora:io e il mio ragazzo stiamo insieme da 4 anni ,lui 5 anni fa e' stato ad Amsterdam e come chiunque ha usufruito della famosa "zona rossa"... Ha avuto questo rapporto con questa ragazza protetto,so anche che queste ragazze stanno continuamente sotto controllo...E' possibile che abbia contratto il virus Hiv? vi chiedo questo perche' e' da un paio d'anni che soffre di cisti sebacee ma. e' in cura da una dermatologa,la quale ha anche riscontrato ultimamente un linfonodo dietro al collo,a destra,visibile ad occhio nudo,ma ha detto semplicemente che si trattava di un linfonodo reattivo dovuto alla situazione di cisti e nervosismo attuali,quindi niente di preoccupante a detta sua. Ora vi chiedo possono essere sintomi di un contagio? mi devo preoccupare? Io non ho alcun sintomo:la visita ginecologica tutto ok,pap test ok,emocromo ok,formula leucocitaria ok... Ora nessuno mi impedira' lunedi' di andare a sottopormi al test,anzi volevo chiedervi anche quali esami devo richiedere all'analista?
Detto cio' e' tutto preoccupante? grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se i rapporti avuti ad Amsterdam dal suo ragazzo sono stati protetti , non ci sono rischi, tantopiù, mi pare di capire, che sono ragazze controllate; quindi non vedo motivo di allarme; comunque se desidera fare il test deve solo chiedere al suo medico una prescrizione per test HIV
Un saluto

A. Baraldi