Utente 357XXX
Salve , vi espongo la mia problematica in attesa di una risposta : Nel Luglio del 2013 mi accorgo di avere un ingrandimento dei linfonodi laterocervicali sx, eseguo quindi ecografia che riferisce linfonodi ingranditi fino a 2 cm e mi invita a nuovo controllo dopo 1 mese al quale i linfonodi risultato invariati. Eseguo analisi del sangue e ricerche sierologiche da cui viene fuori la presenza di IGM anti-EBV, per cui la linfoadenopatia viene collegata ad una forma subclinica di mononucleosi. Ad oggi ad oltre un anno di distanza i linfonodi risultato ancora palpabili , mi chiedevo è possibile una linfoadenopatia persistente per oltre un anno dovuta all'ebv ? Oppure mi consigliate magari una biopsia linfonodale ? la mia paura riguarda ovviamente il Linfoma di Hodgink ... Ringrazio anticipatamente per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' possibile anche per diversi anni. Stia tranquillo.

E non si lasci coinvolgere (stacchi da Internet) da un tema così ansiogeno come quello dei linfonodi.

Legga perché in uno dei tanti consulti analoghi

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com