Utente 304XXX
Salve,
ho inviato altri consulti ma non avendo avuto risposta invio questo ultimo tentativo.
Scrivo a voi poichè il mio medico dice che non ho niente e praticamente se ne frega. Ho 26 anni e ho avuto nel 2003 mononucleosi. Le ultime analisi ematiche riportano infatti alti valori di igg (superiori ai 600) e valore dubbio di igm del virus di epstein-barr. I valori dubbi delle igm mi hanno destato sospetto ma la dottoressa come al solito non se ne preoccupa.
Il mio problema è che tastandomi il collo ho notato tre linfonodi duri e non dolenti privi di movimento : uno sotto il lobo sinistro e l ' altro sotto il lobo destro con un' altro linfonodo leggermente piu' grande alla palpazione in prossimità.
Ho avuto molti raffreddori ricorrenti,orecchioni a 12 anni e come detto mononucleosi anni fa. Di recente , sei mesi fa ho avuto problemi anche con i denti del giudizio tutti e quattro dolorosi ai quali è stata tagliata la gengiva per favorirne la crescita. So che i linfonodi che si gonfiano a causa di problemi odontoiatrici non sono quelli da me citati bensi si trovano sotto la mandibola e sono doloranti. Il linfonodo di sinistra premetto di averlo gia sentito tale un anno fa quando la dentista mi ha tagliato la gengiva e lei stessa diceva: "questo linfonodo è sempre li che drena". Ignorante del fatto che è un linfonodo cervicale e non mandibolare dunque non controlla i denti bensi faringe ecc.
A questo punto mi è venuto il sospetto di linfoma poichè io sudo anche di notte ma mi capita da due anni e mezzo ormai .
La febbre me la misuro sempre ormai da anni poichè ipocondriaca e è sempre variata dai 36.8 ai 37.2 negli orari 13.00, 18.00,20.00 . Non la reputo dunque nemmeno febbricola poichè sempre tale da anni.
Ho cercato di capire anche se accuso del prurito poiche altro sintomo di linfoma. Mi accorgo di grattarmi in prossimità di brufoletti dei quali sono praticamente piena sul dorso ma a volte mi gratto anche in altri punti. Non penso pero' che questo si possa attribuire ad una malattia. Mi succcede di piu quando ci penso e non ho nulla da fare.
Perdita di peso : peso 52 e per ora da un mese e mezzo che ormai ho questo problema non noto cali ma non si sa mai.
Appetito: ho sempre molto appetito aparte quando mi torna in mente questa malattia e i miei linfonodi sempre li.
Al tatto sembrano anche grandini (3cm) ma guardandomi allo spcchio non noto gonfiore. 4 settimane fa li ho notati come dicevo prima , per il calo delle temperature , sentivo come delle fitte di brevissimi secondi in alcuni momenti giornata. Ora non le accuso piu' ma restano comunque duri al tatto e persistono.
Ora le mie domande sono:
-tramite un ecografia potrei tranquillizzarmi un po? meglio cute e sottocute o eco collo?
-se il linfonodo di sinitra era gia presente un anno fa ma all' altro (di destra non ho mai fatto caso) potrebbe comunque trattarsi di linfoma o sarei gia morta?
Potete gentilmente aiutarmi? non riesco nemmeno piu a studiare e ad uscire come prima
Cordialità

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Faccia un'ecografia per tranquillizzarsi ma tenga conto che i linfonodi vanno fatti palpare e valutare da un medico per non incorrere in errori.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 304XXX

Salve
venerdi ho fatto un eco in un istituto privato.
il risultato è il seguente:

L' indagine mostra in sede laterocervicale superiore e media, bilateralmente alcune formazioni linfonodali di forma ovalare a contorni regolari e limiti netti e ilo ben presente, che mostrano caratteristiche ecostrutturali di tipo reattivo (massimo diametro a destra 23mm).
Eventuale controllo ecografico a distanza di tempo.


L' ecografista aveva 30 anni quindi non mi fido molto anche se lei mi ha rassicurata dicendo: "ma tranquilla! i linfonodi sono belli. vivi tranquilla!"
Ma io non mi fido ! e sia dottoressa che genitori sminuiscono.

Potrebbe trattarsi di linfoma??

Cordialità



[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Qui non vedo proprio problemi di linfoma ; si tratta di linfonodi reattivi con non hanno alcuna relazione con linfomi. Linfonodi reattivi si ritrovano in moltissime situazioni che non sono assolutamente a rischio. Stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 304XXX

Gentilissimo Dottor Baraldi,

mi fido di lei ma quello che mi spaventa è che sono numerosi e il piu grande è 2.3 cm e si dice su internet che i linfonodi grossi devono preoccupare.
Sento inoltre in brevi momenti delle fitte che svaniscono subito esattamente sotto i lobi dove sono localizzati i linfonodi e un senso di peso soprattutto a sinistra dove è localizzato il piu grande.

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora , i linfonodi devono essere valutati da un medico ; lei non può fare autodiagnosi. L'ecografia ha dimostrato chiaramente che si tratta di linfonodi reattivi e questo la deve tranquillizzare ; con il tempo potranno diminuire di volume

Riguardo i linfomi si manifestano con altre caratteristiche così come i linfonodi
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 304XXX

gentilissimo dottore
potrei farle gentilmente altre tre domande?
-E' mai successo che il linfoma si manifestasse con linfonodi reattivi al collo?
-In quanto alle sudorazioni notturne costanti cosa posso pensare? mi accorgo di sudare ogni notte alla stessa ora solo a livello toracico. L' anno scorso mi succedeva di sudare in ogni parte del corpo e di dovermi addirittura cambiare.
-Quanto ci mette un linfoma a dare segni o comunque a manifestarsi? anche anni?

In attesa porgo i miei migliori saluti e mi complimento con lei per la disponibilità e il tempo dedicatomi.
Cordialità

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1) I linfonodi interessati da linfoma hanno caratteristiche diverse da quelli reattivi

2) La sudorazione notturna non è certamente esclusiva del linfoma e , tra l'altro, non riguarda, in caso di linfoma , solo la zona toracica.

3) I tempi sono molto variabili e non quantificabili, dipendendo dal tipo istologico

Detto questo, Signora, le consiglio di non fissarsi più con questo discorso del linfoma; ha un'ansia del tutto ingiustificata
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 304XXX

La ringrazio di cuore per la sua disponibilità

[#9] dopo  
Utente 304XXX

Salve dottore
ho fatto una visita infettivologica (ovviamente la mia dott piuttosto che prescrivermi una visita ematologica mi ha prescritto quella). Il medico è anche ematologo per fortuna ma mi è sembrato non capire nulla. I linfonodi sono sempre li e come mostra l eco sono grandi dai 2 cm ai 2cm e mezzo e lui ha refertato : linfonodi cervicali di 0.7 cm non come descritti in eco. E nn e assolutamente vero perche palpandoli li sente benissimo che sono di 2 cm e passa e sempre li.
mi ha prescritto esami per hiv ,tubercolosi e mts tutti negativi e io sono sempre piu in ansia. La biopsia non me la vuole prescrivere nessuno e sto davvero male anche perchè litigo con i miei genitori che mi dicono "la biopsia la fanno i malati e te nnon lo sei!!" scordatela!
insomma dottore io non voglio arrivare a una diagnosi futura di linfoma 4 stadio perchè non diagnosticato in tempo per colpa di tutti. vivo davvero male e ultimamente inizio ad avere sempre ansia , temperatura che supera i 37 ,tosse e mal di gola da piu settimane. Le sudorazioni continuano ogni notte.
Mi sento gia morta dentro e ne soffro , mi puo aiutare lei anche con un conforto ?
Cosa pensa?
Cordialità

[#10] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora, io non so proprio come potrei aiutarla; quello che le dovevo dire l'ho detto . Non mi sento proprio di consigliarle una biopsia , non sarebbe deontologicamente corretto . La sua ansia la porta a stare male ed è su questo che dovrebbe cercare di farsi aiutare. Nulla le vieta , comunque, di fare una visita ematologica da persona di sua fiducia .
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
Utente 304XXX

Buongiorno dottore
si so che la causa è l' ansia ma ci sono anche ansiosi malati.
Non capisco perché non si sgonfiano anzi quello di sinistra rimane grande e duro. Quel che più non capisco è che a momenti ho delle fitte assurde in prossimita sempre dei linfonodi e che durano meno di 2 minuti . secondo lei queste fitte a cosa sono dovute? l ematologo non ha saputo rispondere e mi ha solo prescritto miriadi di esami per hiv.mts ,tubercolosi, toxoplasmosi,epatite e quant altro che sono gia risultati mille volte negativi! mononucleosi e citomegalovirus li ho avuti 12 anni fa e non mi sembra ne sia una causa. anzi ho letto che favorisce il linfoma.
inoltre un sacco di gente malata di tale tumore su siti vari dice che le analisi erano perfette e solo la biopsia l ha confermato.
scusi se la disturbo ma è l unica persona che mi sa consigliare e ascoltare
cordialità

[#12] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente

ci sembra che i professionisti abbiano già risposto ai suoi numerosi dubbi ed alle sue domande, che spesso appaiono poco pertinenti e non in linea con lo scopo del servizio che offriamo.
Le ricordiamo inoltre che i consulti online non sostituiscono in alcun modo una visita medica e che i professionisti partecipano al forum in modo volontario e gratuito compatibilmente al loro lavoro.

Grazie per la comprensione e cordiali saluti,
staff@medicitalia.it

[#13] dopo  
Utente 304XXX

Salve
Non so chi sia lei ma le mie domande non sono mai poco pertinenti e questa e una mancanza di rispetto per la gente che sta male. Innanzitutto la gente cerca consulti on line perche la sanita e i medici di famiglia non fanno il loro dovere. Come suo impertinente messaggio vuole non scrivero piu e non consigliero questo sito.
Arrivederci