Utente 139XXX
Salve, donna 48 anni, l'anno scorso ho cominciato ad avere dolore al collo, mandibola, orecchio e guancia soprattutto a destra, oltre ad un'emicrania. Ho fatto visita ORL, esami sangue ed ecografia tutto ok. Il dolore si è attenuato e ho rimandato ulteriori accertamenti. Adesso, da circa due settimane il dolore è ricomparso, soprattutto all'orecchio e collo. Ho rifatto l'ecografia che ha evidenziato linfonodi al di sotto del centimetro al collo e sottomandibolari di tipo reattivo. L'eco all'addome ha evidenziato una cisti semplice di mm 28 (già evidenziato da Tac e Rsm, ma in crescita), la milza è di dimensioni normali. Gli esami del sangue sono i seguenti: Globuli Bianchi 4.0 (4.0-10.0)
Globuli rossi 4.32 (4.0-5.0)
Emoglobina 13.10 (12-16)
Ematocrito 38.40 (36-48)
Val. globulare medio 88.90 (80-99)
MCH 30.30 (27-35)
MCHC 34.10 (31-36)
RDW 13.10 (11.6-16.5)
PIASTRINE 191 (130-145)
MPV 10 (9-12.5)
PCT 0.19 (0.17-0.35)
PDW 10.4 (9-17)
NEUTROFILI 54.10% – 2.15 (40-65; 1.6-6.5)
LINFOCITI 33.00 %-1.31 (20-45; 0.8-4.5)
MONOCITI 9.10%-0.36 (2-10; 0.08-1.0)
EOSINOFILI 3.30%-0.13 (0.5-5; 0.02-0.5)
BASOFILI 0.50%-0.02 (0-2; 0-0.2)
GOT 17 (2-40); GPT 13 (2-40); GAMMA GT 15 (5-125); GLUCOSIO 88 (50-110)
SIDEREMIA 73 (40-145); FERRITINA 20 (10-200)
LDL 176 (40-250); BETA-2 MICROGLOBULINA 1.13 (0.80-2.70)
PCR 0.57 (0.00-5.00) ; VES 9 (1-18) - La ferritina ha sempre avuto valori tra 14 e 34 (da almeno ventanni).
RX torace negativo. Negli ultimi mesi soffro (non sempre) di vampate notturne (ho pensato all'età) e di prurito. Negli anni addietro ho contratto mononucleosi, toxoplasmosi e citomegalovirus (conosciuti a seguito di controlli per la gravidanza). La visita dal chirurgo maxillo facciale ha evidenziato una malaocclusione lieve da valutare.
Soffro di colon irritabile, ma ho un dolore fisso al quadrante destro dell'addome inferiore (da tempo, dicono per fissità dell'angolo colico).
Mi chiedo: come è possibile avere i fattori dell'infiammazione normali (VES, PCR, GB), e linfonodi ingrossati ? A cosa reagiscono ? E’ il caso di fare una cura di antibiotici o antiinfiammatori ?

[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
20% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
I linfonodi reattivi sono dei linfonodi che ad un esame obiettivo o ecografico risultano aumentati di volume spesso in seguito ad una infiammazione o ad una infezione che interessa una zona vicina ai linfonodi (nel suo caso trattandosi dei linfonodi del collo e sottomandibolari andrebbe effettuata un esame del cavo orale e dei denti per evidenziare un'eventuale causa).
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#2] dopo  
Utente 139XXX

Grazie dott. Leotta per la risposta,
Lei dice che i linfonodi reattivi risultano tali a seguito di una infiammazione o infezione, ma è ipotizzabile questa situazione con i miei valori di PCR, VES e Globuli bianchi ? La saluto.

[#3] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
20% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Certamente.Il processo che ha provocato l'ingrossamento reattivo dei linfonodi sarà avvenuto tempo prima
comunque stia tranquilla e si sottoponga ad un esame del cavo orale e dei denti.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#4] dopo  
Utente 139XXX

Gentile dottor Leotta, le scrivo dopo 8 mesi senza purtroppo aver risolto i miei problemi. Dopo l'ennesima ecografia che ha evidenziato una microareola cistica di mm 2,5 a livello del polo inferiore posteriore della parotide sx, non immagini di patologia a livello linfonodale loco regionale, se si ritiene approfondire con rsm. Ho eseguito la rsm alle parotidi e al collo con mdc, il referto evidenzia rari piccoli linfonodi intraparenchimali nelle parotidi, niente in sede latero cervicale (dove ho dolore, orecchio tappato e risentimento alla mandibola oltre che persistente emicrania), né linfoadenomegalie laterocervicali. Minimo ispessimento mucosa dei seni mascellari e nelle celle etmoidali anteriori. Anche la rsm encefalo, la tac massiccio, rsm atm non hanno evidenziato nulla. Mi hanno pescritto un bit diagnostico, senza risultati.
Sono tornata dall'otorinolaringoiatria ma l'esame audiometrico e l'esame endoscopico naso-gola non ha evidenziato nulla.
Cosa posso fare ancora, io ho un dolore continuo sotto l'orecchio lungo il collo, con senso di ovattamento e dolore alla mandibola e di emicrania frontale.
Ho letto che la rsm al collo senza riferimenti specifici è poco utile e visto le minimissime dimensioni di eventuali formazioni presenti non verrebbero rilevate da tale metodica. Mi dia un consiglio dottore, la ringrazio.

[#5] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
20% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Tutte le indagini strumentali a cui lei si è sottoposta non hanno evidenziato alterazioni patologiche degne di nota e questo dovrebbe tranquillizzarla anche se la sintomatologia dolorosa da lei accusata persiste ancora.
Alla luce dei risultati clinici negativi si può ipotizzare una nevralgia o l'irradiazione di un dolore avvertito al collo ma causato eventualmente da problemi alla colonna vertebrale o a posture prolungate.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#6] dopo  
Utente 139XXX

Gentile dott Leotta, dopo mesi la mia sintomatologia non è migliorata anzi peggiorata perché si è irradiata anche a livello della tonsilla sn. Ad un nuova RSM del collo non si rileva nulla di nuovo se non un ispessimento ai seni mascellari e una ernia C5-C6, che il neurologo non associa ai miei sintomi. Ho rifatto ulteriore visita ORL negativa. Non so cosa fare, mi dia un consiglio. La ringrazio.

[#7] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
20% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
ha effettuato tantissime indagini strumentali tra l'altro assolutamente negative ma non mi risulta una visita odontoiatrica che le avevo consigliato inizialmente.
penso che sarebbe utile per escludere eventuali problemi a livello dei denti e del cavo orale.
Mi faccia sapere ma soprattutto non si preoccupi perchè nulla di patologico le è stato riscontrato.
Dr. ATTILIO LEOTTA