Utente 412XXX
gentili dottori buonasera
E' da qualche anno che quando faccio l esame delle urine trovo sempre emoglobina presente,
però questa volta ho anche un po di valori bassi, tranne la ves che è alta
emoglobina 10,60
ematocrito 33,60
MCV 71,60
MCH 22,70
MCHC 31,60
trigliceridi 35
alanina 7,90
ves 19


che idea vi siete fatti?
dovrei andare + a fondo??
grazie e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Per prima cosa dovrà'accertarsi dall'urologo che non vi siano problemi alla vescica e prostata.andra'anche valutata la ferritinemia e la transferrina insatura( eventualmente anche la sideremia).
A seguito di tali indagini avremo le idee un po piu'chiare
Mi faccia sapere
A presto
Amcarella
Dr. Angelo Carella

[#2] dopo  
Utente 412XXX

grazie x la sua gentile risposta ho dimenticato di dire che sono una donna di 48 anni

[#3] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Chiaramente non sapevo fosse una donna.
Comunque mi accetterei che non vi siano problemi vescicali;inoltre gli esami che le ho elencati per valutare la contemporanea presenza di una reale carenza di ferro
Mi faccia sapere
Cari saluti
Dr. Angelo Carella

[#4] dopo  
Utente 412XXX

dottore grazie x le sue tempestive risposte,
ho anche fatto un esame citologico
negativa la ricerca di cellule neoplastiche
alterazioni cellulari flogistiche
si segnala un intenso essudato leucocitario
flora batterica alterata con coccobacilli prevalenti
cosa potrebbe essere?
grazie ancora e buon lavoro

[#5] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Evidentemente ha una importante infiammazione alla vescica che andra'curata con antibiotici.probabilmente avranno anche fatto un antibioticogramma per vedere quale antibiotico sia piu'efficace.comunque si consulti con un urologo di sua fiducia
Cari saluti
Dr. Angelo Carella