Utente 122XXX
Buongiorno, sono molto preoccupato per lo stato di salute di mio padre. Premetto che effettua regolarmente almeno due volte l'anno le analisi del sangue, fino alle ultime dell'aprile 2009 tutti i valori erano nella norma, fatta eccezione per il colesterolo (di poco superiore alla norma e tenuto sotto controllo da farmaci). A metà del mese di maggio compare una febbre mai superiore ai 38,5° per circa una settimana,e dolori alle coscie, curata con antibiotico a largo spettro, viene sottoposto ad analisi del sangue e i valori anomali risultanti sono quelli dei globuli bianchi (12,98) MCHC (37,5) glicemia basale (122), la pro calcitonina indica nessuna infezione in atto.
Segue un periodo di miglioramento e effettua nuovamente gli esami, i globuli bianchi sono scesi a 10,85 ma l'ematocrito è a 39,4 MCHC a 36,8 e i linfociti a 18,2 per il resto tutto nella norma.
Da circa due settimane sono comparsi dei dolori acuti ai polsi alle spalle e alle gambe, per questo motivo il medico curante ha fatto effettuare RX al torace (negativi) ecografia all'addome (negativa) e visita dal neurologo che ha effettuato elettromiografia e visita senza rilevare nulla a carico neurologico, quindi il reumatologo ha richiesto esame completo del sangue con specifico esame per vedere la possibilità di virus o infezioni.
Gli esami hanno evidenziato la positività agli Anti-VCA (IgG) e Anti-EBNA e la presenza di anticorpi IgG Anticitomegalovirus.
I globuli bianchi sono a 12,24 ematocrito a 39,3 MCHC 35,9 Neutrofili 75,4 Linfociti 14,3 e ora la VES, che prima era sempre nella norma è a 40 e la proteina C reattiva a 56,40.
Sono davvero preoccupato perchè i dolori non si risolvono ed anzi sono leggermente peggiorati, sta assumendo per questo Aulin, ma gli effetti non sono quelli dei primi giorni.
I medici dicono che potrebbe avere un'infezione causata da un virus, io penso a cose più brutte tipo leucemia, vorrei sapere se è consigliabile esame del midollo e la terapia opportuna per il dolore, grazie infinite.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Anch'io penso ad un problema infettivo-infiammatorio ma non ad una leucemia. La VES e la proteina C reattiva alte mi fanno proprio pensare ad una infezione, visti anche i neutrofili anch'essi aumentati. Non ritengo sia il caso di un esame del midollo
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 122XXX

La ringrazio davvero tanto per la pronta risposta, non sa che conforto mi ha dato!!!!

[#3] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore, approfitto di nuovo della sua cortesia per dirle che il 29 mio padre ha un appuntamento con l'ematologo, nel frattempo il medico di base per alleviare i dolori alle articolazioni ha prescritto delle compresse di cortisone da 5 milligrammi, tale farmaco crede possa andar bene visto che mio padre tende ad avere la glicemia un pochino alta? Se non avessimo i risultati sperati e cioè che il dolore persista cosa è consigliabile fare? Ho sempre una paura che sia qualcosa di brutto, la ringrazio davvero per la disponibilità.

[#4]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Tutte le prescrizioni farmacologiche attengono soltanto ed unicamente al medico che conosce direttamente suo padre. Non è legalmente e deontologicamente corretto fare prescrizioni via internet. Posso soltanto aggiungere che il cortisone ha un'azione antinfiammatoria specifica anche sulle articolazioni
Un saluto

A. Baraldi

[#5] dopo  
Utente 122XXX

Grazie della risposta, capisco ciò che dice e mi scuso, vorrei chiederle anche se questo tipo di infezioni vanno per le lunghe e il cortisone dopo quanto tempo produce i suoi benefici e se non dovesse sortire alcun effetto? Grazie di nuovo per la sua disponibilità!!

[#6] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore, mio Padre ha avuto un peggioramento del dolore alle braccia a tal punto che venerdi l'ho portato al pronto soccorso di Ancona. Abbiamo portato con noi tutte le analisi che ho fatto leggere anche a lei, più l'elettromiografia e i risultati delle visite a cui si è sottoposto. Il dottore di servizio ha chiamato un reumatologo che dopo aver visto tutte le analisi ha sottoposto mi padre ad uno striscio di sangue, inviato al reparto di ematologia. Il risultato ha escluso la possibilità di una leucemia e alla fine la diagnosi è stata polimialgia acuta. La cura è iniziata la sera stessa con 1 compressa di cortisone da 25 milligrammi, da prendere ogni giorno, già dopo alcune ore stava meglio ed il giorno dopo era quasi totalmente senza dolore a tal punto che ha svolto delle piccole attività di girdinaggio, questa mattina però i dolori sono di nuovo leggermente aumentati. Sono sempre preoccupatissimo, anche i medici dell'ospedale hanno detto che l'esame del midollo non è necessario, io però non mi spiego il peggioramento, rimango sempre con l'incubo di una leucemia, per sfortuna csualmente discutendo con la mia verduraia ho saputo che una donna morta di leucemia in 3 mesi aveva dolori fortissimi alle caviglie!Sono quasi diperato, vorrei chiederle se questi peggioramenti possono essere derivati dagli sforzi che mio padre ha fatto, se la cura produce i suoi effetti lentamente, se insomma può essere nella norma questo peggioramento, la ringrazio di cuore della sua disponibilità!

[#7]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io le ribadisco che non vi sono i minimi presupposti per pensare ad una leucemia. Lasci stare quello che dice la gente, è stato fatto anche uno striscio visionato dall'ematologo che ha escluso problemi di leucemia. Il lieve aimento di dolore può essere in relazione agli sforzi fatti
Un saluto

A. Baraldi

[#8] dopo  
Utente 122XXX

La ringrazio davvero molto dottore!!! Ora mercoledi abbiamo un appuntamento già fissato precedentemente con l'ematologo, nel frattempo mio padre continua ad assumere cortisone da 25 milligrammi, se si dovesse verificare un deciso peggioramento sarebbe comunque da imputare allo stato di acuta infiammazione ?

[#9] dopo  
Utente 122XXX

Egregio Dottore, ho portato oggi mio padre dall'ematologo che ha preso visione di tutti gli esami fatti e ha confermato la diagnosi di polimialgia. Nel frattempo il farmaco che mio padre assume è il betacortene forte da 25 milligrammi (1 compressa al giorno), gli effetti sono buoni, anche se alla mattina prima di assumerlo il dolore un po' aumenta. L'ematologo dice che a questo punto occorre "azzerare" la sintomatologia, e il periodo medio per arrivare a ciò è di 2 settimane, poi una volta azzerato il dolore procedere con il controllo della VES della proteina C reattiva. Ho chiesto se era il caso di effettuare un prelievo al midollo e mi è stato risposto che si è scelta una souzione mediana e cioè la tipizzazione leucocitaria. Questo ha di nuovo scatenato in me le solite paure, crede che questo esame è stato ordinato perchè l'ematologo ha qualche sospetto?Inoltre la polimialgia è malattia grave? L'ematologo mi ha detto che non sa quanto può andare per le lunghe. La ringrazio ancora per la pazienza e la cortesia!


[#10]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Propendo anch'io per un discorso di polimialgia che , di solito, risponde molto bene al cortisone. Riguardo alla tipizzazione deve chiederlo all'ematologo perchè la vuole fare, io rimango del parere che non vi sia nessun problema ematologico
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore, le riescrivo nuovamente per confermarle che il cortisone ha risolto tutti i problemi relativi al dolore alle articolazioni, la compressa invece di assumerla in un unica soluzione la dimezza e ne prende metà la mattina e l'altra la sera. Domani mio padre controllerà di nuovo i valori di VES e PCR per vedere se sono tornati nella norma. Le vorrei chiedere se tali valori dovessero risultare ancora alti cosa significherebbe? La ringrazio davvero tanto per la disponibilità.

[#12] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore le riscrivo nuovamente per informarla riguardo le condizioni di salute di mio padre. Premetto che il 19 agosto dopo quasi un mese di trattamento cortisonico i valori della PCR e della VES sono tornati normali,i globuli biachi a 11,5 i dolori scomparsi e perciò dagli iniziali 25 milligrammi ha iniziato a ridurre la dose, lo scorso settembre ha rieffettuato le analisi e tutti i valori erano nella norma, globuli bianci a 9,10 neutrofili e linfociti rientrati nella normalità, così pure le piastrine tornate a 250.000, unici valori anormali la glicemia a 133 e l'emoglobina leggermente al di sotto,Si è deciso di continuare a ridurre la dose di cortisone fino ad arrivare a 2.5 milligrammi, ora però sono ricomparsi dolori al collo e sopra le spalle, certo non paragonabili a quelli che aveva prima, il dottore le ha ordinato di tornare ad una compressa da 5 ma dopo 5 giorni i dolorini rimangono, crde sia necessario un ulteriore aumento? HO sentito che le recidive richiedono di ricomciare daccapo è vero? La ringrazio davvero molto.

[#13]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
5 giorni sono troppo pochi per giudicare. Noi , come lei può facilmente comprendere non possiamo sostituirci al suo medico, poichè non la conosciamo direttamente e non è possibile, deontologicamente parlando, prescrivere terapie. Detto questo , comunque, ritengo che il vostro medico stia affrontando molto bene la situazione; quindi parlatene direttamente con lui per gli aggiustamenti terapeutici
Un saluto

A. Baraldi

[#14] dopo  
Utente 122XXX

Gentile dottore, le riscrivo per avere informazioni riguardo mio Padre. Come ricordera inizialmente a seguito di una febbre persistente è stato sottoposto ad analisi del sangue che rilevavano una leucocitosi (12,98 ) ,MCHC (37,5) glicemia basale (122), successivamente dopo un trattamento con antibiotico a largo spettro la febbre scompare e analisi successivi evidenziano una discesa dei globuli bianchi(10,85) ma l'ematocrito è a 39,4 MCHC a 36,8 e i linfociti a 18,2 per il resto tutto nella norma.Sono poi comparsi dolori articolari e rifatta analisi del sangue,I globuli bianchi salgono a 12,24 ematocrito a 39,3 MCHC 35,9 Neutrofili 75,4 Linfociti 14,3 e la VES, che prima era sempre nella norma è a 40 e la proteina C reattiva a 56,40. RX al torace (negativi) ecografia all'addome (negativa).La visita dal neurologo che ha effettuato elettromiografia non rileva nulla a carico neurologico.In seguito all'aggravarsi dei dolori porto mio padre al pronto soccorso che effettua striscio di sangue che esclude leucemia e si propende per la polimialgia reumatica, inizia la somministrazione di deltacortene da 25 milligrammi. I risultati sono immediati, quasi scomparsa del dolore e in seguito spezzando la compressa e prendendola mezza la mattina e mezza la sera totale remissione dolorosa. Gli esami del sangue successivi rilevano i leucociti a 11.2 ma la VES e la PCR ritornate decisamente nella norma, cosi come linfociti e neutrofili.Si inizia la riduzione e successivi analisi evidenziano sono glicemia un po' alta ma i leucociti rientrati nei valori normali cosi come VES PCR e tutto il resto. Nel proseguire la riduzione cortisonica fino ad arrivare a 2,5 milligrammi sono ricomparsi dei dolorini percio la dose viene aumentata a 5 milligrammi, le successive analisi sono ottime, solo un valore un po' alto della glicemia. Si prosegue con la stessa dose ma mio padre avverte leggerissimo dolore (quasi impercettibile alla spalla), rifatti gli esami di routine i leucociti sono tornati sopra la norma (10.5) la PCR lievemente sopra la norma, la VES quasi al limite ma ancora nella norma, piastrine neutrofili linfociti perfettamente normali, glicemia sempre un po' sopra. Per questo ho "costretto" il nostro medico curante che sa della mia apprensività, di effettuare nuove analisi con tipizzazione leucocitaria. Volevo chiederle se questi piccoli sfasamenti sono preoccupanti, se non sia il caso di un esame midollare, e se ci sono delle possibilità che possa trattarsi di una forma subdola di leucemia. La ringrazio dottore della sua disponibilità e pazienza.

[#15]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Le forme subdole di leucemia non esistono ed i valori dell'emocromo di suo papà non sono indicativi di leucemia; aggiungo che questi piccoli scostamenti nei valori non hanno significatività.
Un saluto

A. Baraldi

[#16] dopo  
Utente 122XXX


la ringrazio di nuovo dottore, le comunicherò poi i risultati delle prossime analisi e della tipizzazzione. Grazie della disponibilità.

[#17] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore, ho appena ricevuto le analisi che ho fatto fare a mio padre.
FORMULA LEUCOCITARIA (da Emocromo)

LEUCOCITI 8600
Gr.Neutrofili 54,6
Linfociti 35,1
Monociti 8,4
Gr.Eosinofili 1,5
Gr.Basofili 0,4
Gr.Neutrofili/mmc 4696
Linfociti/mmc 3019
Monociti/mmc 722
Gr.Eosinofili/mmc 129
Gr.Basofili/mmc 34

STUDIO FENOTIPICO LINFOCITARIO DEL SANGUE PERIFERICO

CD3+% 82,0
CD3+/mmc 2476
CD3+CD4+% 57,0
CD3+CD4+/mmc 1721
CD3+CD8+% 27,0
CD3+CD8+/mmc 815
CD8+% 35,0
CD8+/mmc 1057
CD4+CD8+% 3,0
CD4+CD8+/mmc 91
CD8+HLA-DR+% 0
CD8+HLA-DR+/mmc 0
CD8+CD57+% 20,0
CD8+CD57+/mmc 604
CD3-CD56+CD16+% 13
CD3-CD56+CD16+/mmc 392
CD3+CD56+% 5,0
CD3+CD56+/mmc 151
CD19+% 5,0
CD19+/mmc 151
HLA-DR+% 5,0
HLA-DR+/mmc 151

Commento: Valore assoluto di leucociti di poco superiore alla norma senza alterazioni della formula leucocitaria. Assenza di alterazioni di rilievo del profilo fenotipico linfocitario (T e relative sottopopolazioni con antigeni CD4 e CD8, B linfociti Cd19+ e cellule NK CD3-16+56+).

Mio Padre ha ridotto il cortisone dietro prescrizione della reumatologa a 2,5 milligrammi, al momento non sono comparsi dolori neanche lievi, per questo tra un mese se tutto procede bene si potrà arrivare ad azzerare il cortisone. Le scrivo queste righe perchè ho notato tra i valori delle analisi alcuni valori fuori range, è normale? Crede che finalmente possa liberarmi del timore di qualche forma leucemica? La ingrazio per le pronte risposte e per la cortesia.

[#18]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi sembrano esami normali e non vedo proprioproblemi di leucemia, stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi

[#19] dopo  
Utente 122XXX


La ringrazio dottore della protissima risposta, sono davvero più tranquillo finalmente.

[#20] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno Dottore, le scrivo nuovamente per sottoporle i risultati delle analisi del sangue di mio padre, dopo averle trasmesso quelli della tipizzazione leucocitaria (dove non si erano rilevate anomalie).
LEUCOCITI 10,2
Eritrociti 4,83
Emoglobina 15,2
Ematocrito 42,1
MCV 87,2
MCH 31,5
MCHC 36,1
Piastrine 265
Neutrofili 65,4
Linfociti 26,1
Monociti 6,8
Eosinofili 1,4
Basofili 0,3
VES 29
PCR 6,20

Mio Padre ora assume 2,5 milligrammi di cortisone un giorno si ed uno no, se non persisteranno dolori tra 15 giorni terminerà la somministrazione. Le volevo chiedere perchè il valore dei leucociti è un po' alto cosi come la VES? Le penultime analisi i leucociti erano poco sotto i 9 e la VES a 12, credevo di non dover preoccuparmi più..ma quei due valori un po' alti non mi fanno stare tranquillo, che ne pensa dottore? Grazie di nuovo.

[#21]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
L'emocromo è normale ; i bianchi sono un poco più alti per il cortisone e la VES è un indice aspecifico di infiammazione e può essere aumentata in una polimialgia, va bene così, stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi

[#22] dopo  
Utente 122XXX

Grazie Dottore, un ultima domanda: queste oscillazioni dei globuli bianchi da 8,87 a 10,2 sono normali?

[#23] dopo  
Utente 122XXX

Mi scusi di nuovo, anche le oscillazione della VES prima nella norma poi un po' sopra sono normali?Grazie infinite!!

[#24]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono variazioni del tutto compatibili con la polimialgia e con il trattamento cortisonico per il valore dei bianchi
Un saluto

A. Baraldi

[#25] dopo  
Utente 122XXX

Grazie per la pazienza Dottore!

[#26] dopo  
Utente 122XXX

Buonasera Dottore, sono di nuovo qui ad aggiornarla su mio padre. Da circa un mese ha sospeso il cortisone ed i dolori non sono mai ricomparsi, le ultime analisi presentano come voci fuori range la glicemia a 123 e la VES a 34, i bianchi sono a 9,1 il resto tutto nella norma, volevo chiederle come mai il valore della VES è sopra la norma? E' preoccupante? Volevo dirle che insieme alle annalisi mio padre si è sottoposto ad esami delle feci e della prostata, entrambe ok, la ringrazio come sempre per la sollecitudine nelle risposte e per la cortesia.

[#27] dopo  
Utente 122XXX

Mi scusi di nuovo dottore, solo per ricordarle che a mio padre nel luglio 2009 le fu diagnosticata la polimiagia reumatica, come le dicevo da un mese ha sospeso il cortisone, ora assume la come al solito la cardioaspirina e farmaco per colesterolo, grazie di nuovo.

[#28]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Mi sembra che la situazione sia in netto miglioramento e la stessa VES in una polimialgia reumatica può persistere alterata. Seguite i consigli dei medici che hanno in cura il papà
Un saluto

A. Baraldi

[#29] dopo  
Utente 122XXX

Grazie Dottore per la risposta, anhe il medico curante è rimasto soddisfatto delle analisi, le volevo chiedere se i bianchi a 9,1 nonostante rientrino nei parametri non siano "sospetti" se associati ad una VES a 34? Crede che sia definitivamente da escludere altre patologie tipo leucemia? Grazie della cortesia e soprattutto della pazienza!!!

[#30]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Io non capisco proprio perchè lei insiste con la leucemia !!! Valori di 9.1 sono PERFETTAMENTE NORMALI e non sospetti. La VES a 34 in una polimialgia reumatica ci stà tutta. Stia tranquillo
Un saluto

A. Baraldi

[#31] dopo  
Utente 122XXX

Grazie dottore, la sua pazienza è davvero ammirevole! Oggi tra l'altro mio padre ha ritirato le analisi della PCR (dimenticanza del medico) e della VES e acido urico, tutte le norma, VES scesa a 18 e PCR a 5...sono sollevato, grazie di nuovo!

[#32] dopo  
Utente 122XXX

Buongiorno dottore, le scrivo questa volta per avere informazione riguardo le risposte delle analisi di mia madre. Per ciò che riguarda emocromo e sangue occulto delle feci tutto nella norma, le anomalie sono presenti nelle urine, di seguito le elenco i valori:
Aspetto fisico: torbido
colore: giallo paglierino
peso specifico: 1.018
pH: 5,5
glucosio0,0
proteine: 20
emoglobina: presente ++
corpi chetonici: assenti
bilirubina: assente
urobilinogeno: tracce
nitriti: presenti ++
leucociti: 3.531
eritrociti: 182
cellule: 257
batteri: presenti
Sono preoccupato sulle cause e vorrei sapere le possibili cause di questi valori anomali nelle urine, la ringrazio dell'attenzione.

[#33] dopo  
Utente 122XXX

Scusi Dottore volevo segnalarle i risultati del sangue di mio padre, nel giugno 2009 è stata diagnosticata polimialgia reumatica e fino a giugno 2010 ha preso deltacortene a scalare,da un anno ormai ha sospeso tale farmaco, i valori del sangue sono tutti nella norma, i leucociti sono adesso a 6,72, unico valore sopra la norma la VES a 33, ma nel periodo delle analisi aveva un infiammazione dentaria. Unico disturbo che ha mio padre è quello delle gambe che si stancano facilmente, la reumatologa le ha prescritto una TAC, lei pensa che tale disturbo sia invece da associarsi a problemi ematologici, l'abbassamento del leucociti a 6,72 è normale? Grazie dottore per la cortesia, spero in una sua risposta, grazie di nuovo.