Utente 266XXX
Buongiorno, ad agosto mi sono rivolto al mio medico per chiedergli informazioni riguardo una possibile soluzione alla ginecomastia che ho da sempre.dopo una prima visita il medico mi ha prescritto una serie di esami ormonali che sono risultati tutti nella norma (lh, fsh, prolattina, testosterone libero e totale, shgb, fai free androgen index e beta hcg), mi sono sottoposto anche ad eco mammaria che ha evidenziato una ginecomastia vera bilaterale con ghiandola a dx di 28x7,2 mm e a sn di circa 30x8 mm.
il mio medico mi ha spiegato che la soluzione al mio problema è quella chirurgica, ma mi ha consigliato altri esami, il progesterone e e2 17 beta estradiolo. questo è risultato nella norma, mentre il progesterone era più alto, con un valore di 1.32 rispetto al valore normale che nei maschi deve essere inferiore a 0.5. a questo punto mi ha indirizzato da un endocrinologo, che oltre a farmi ripetere l'esame del progesterone e alcuni di quelli fatti in precedenza mi ha anche prescritto il prelievo per cortisolemia, ft3, ft4, tsh, dea solfato e delta 4 androstenedione. gli esami sono risultati nella norma, tranne il solito progesterone che è risultato nuovamente più alto con un valore di 2.nel contempo mi è stata fatta anche una eco all'addome, in particolare ai surreni, ma non è emerso nulla, l'eco della tiroide non ha mostrato nulla, mentre quella ai testicoli ha evidenziato che il testicolo di sn ha una modesta riduzione del volume e note di disomogeneità. non ci sono noduli sospetti e non ci sono segni di idrocele.in atttesa di parlare di nuovo col mio medico e con l'edocrinologo vorrei sapere se il progesterone alto può essere in relazione col problema del testicolo e cosa potrebbe comportare questa condizione.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Ciociola

28% attività
0% attualità
12% socialità
ISOLA DI CAPO RIZZUTO (KR)
MILANO (MI)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
gentile lettore,

le alterazioni descritte a carico dei testicoli...possono esser certamente aspecifiche...ma meritano di esser giudicate dallo specialista andrologo che può valutare l'ecostruttura del testicoli...certamente approfondire le eventuali cause che ne determinano la ridotta volumetria rispetto all'altro testicolo......escludere il varicocele...e soprattutto discutere con lo specialista l'esame delle fertilità maschile che si chiama spermiogramma.

Merita certamente una riflessione:valuti se l'esame del progesterone...è stato eseguito in un laboratorio dedicato per gli ormoni...

a volte certi riscontri possono esser criticabili in quanto non attendibili.

distinti saluti
Dr. francesco ciociola