Utente 492XXX
Da piu' di un anno sto vivendo un forte senso di debolezza. Non e' una debolezza fisica o muscolare e nemmeno una debolezza mentale (vuoti di memoria, perdita di concetrazione, etc) . Lo definirei piu' un torpore costante, un assonnamento che ho gran parte del giorno. Il risultato di questa condizione e' che mi sento stanco, tempie e occhi pesanti e ho una seria difficolta' a proseguire la mia giornata lavorativa. Non sono rari i mal di gola (gola secca). Nel weekend il corpo vuole solo recuperare le energie senza grossi successi. Esami del sangue ad esempio diabete mellito, anemia grave, ipotiroidismo o ipertiroidismo, auto immuni, reni, fegato, pancreas, HIV, ecc.... hanno dato risultati negativi come anche problemi psicologici: ansia, fobie, ossessioni-compulsioni, depressione, problemi legati al comportamento alimentare (anoressia e bulimia), disfunzioni sessuali, disturbi di personalità, abuso di sostanze, problemi psicologici.

Visto che il sintomo principale e' il torpore accompagnato da una sorta di distradazione della gola e occhi (al mattino) rossi e senso di fame (sono ingrassato 5 kg) mi chiedevo se una cattiva metabolizzazione del glucosio (carenza improvvisa dovuto a disfunzioni ormonali) potrebbe essere la causa. L'esame della curva del glucosio e' risultata ottimale. Altrimenti dovre potrei dirigere le mie ricerche ?

Grazie

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Leggendo il suo post ho notato che manca qualsiasi riferimento alla qualità del sonno notturno. Non è raro che condizioni come quella da lei riferita, che potrebbe far pensare anche ad un disturbo di tipo funzionale fibromialgico, trovi la sua ragione nella cattiva qualità del sonno notturno, per esempio dovuta a eccessivo russamento o alla presenza di apnee. Un approfondimento in tal senso potrebbe essere utile. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Grazie Pr. Mauro per il suo interesse.Ha ragione non dormo bene da anni assumo una posizione prona e quindi mi rigiro sempre, fotmicolii agli arti, il collo assume una posizione sbagliata, forti dolori ai muscoli lombali e alta sudorazione.Stress e ansia non sono cosi forti da giustificare probl psicosomatici.Ho cambiato materasso e dieta ma nulla da fare.Cosi' mi sono arreso.Cos'altro posso fare?

[#3] dopo  
Utente 492XXX

Dimenticavo, in questi giorni mi sono concetrato nel valutare cosa mi accade e ho notato un distubo nella parte bassa dell'addome(intestinale).Mi riempio di aria.Spesso al mattino avverto un "uncino" sotto l'ombelico(la prostata e'ok) che passa appena scendo dal letto.Le feci sono ottimali.Mi sembra che l'intestino lavori solo durante la notte fino alle 3am orario in cui mi sveglio "mentalmente".

[#4] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La sintomatologia riferita è difficilmente inquadrabile in questo contesto. Ne parli con il suo medico di medicina generale che dopo averla visitata sarà in grado di consigliarle eventuali esami di approfondimento. Cari saluti.
Mauro Granata

[#5] dopo  
Utente 492XXX

Prof. comprendo che la distanza non aiuta. Per la cronaca mi trovo all'estero dove senza esami oggettivi il medico curante non si pronuncia e per legge senza referenza non posso andare direttamente da uno specialista.Penso pero' di aver capito il mio problema dove mi trovo a pieno con i sintomi cioe':"colon irritabile".Potrebbe indicarmi gli esami per esserne sicuri e come lo si cura?Grazie