Utente 272XXX
Salve. Nel febbraio 2008 ho scoperto di avere la prolattina alta dopo aver eseguito degli esami del sangue di routine (ripetuti + volte). Il ginecologo, dopo aver verificato la presenza di galatorrea, mi ha prescritto il parlodel. Questo farmaco mi ha fatto stare malissimo (allora avevo chiesto un consulto ad un ginecologo di medicitalia). Tornata dal ginecologo, mi ha prescritto una risonanza all'ipofisi con liquido di contrasto e in caso di esito negativo mi ha prescritto Dostinex. Io questa risonanza l'ho fatta, non è emerso nulla, e nel frattempo la tensione mammaria è scomparsa, le mestruazioni sono tornate e non ho quindi ritenuto necessario assumere il farmaco. Tutto bene fino a ottobre di quest'anno. Ho ricominciato ad avere dolore forte al seno, amenorrea e suppongo la prolattina alta (non sono + andata da medico). Sono stata in vacanza ai primi di febbraio e al ritorno mi sono comparse le mestruazioni e ho fatto almeno una 20ina di giorni senza dolore al seno. Io suppongo che questa prolattina sia dovuta allo stress dei mesi invernali, mesi in cui lavoro molto e avrei tutti i motivi x avere questa benedetta prolattina alle stelle. La prova la avrò se comincerò a stare bene tra un mesetto quando i ritmi del lavoro si abbasseranno. Io le chiedevo questo, se la causa fosse davvero lo stress, converrebbe assumere i farmaci come consigliato dal mio ginecologo, o sarebbe meglio sopportare la situazione? So che sollecitare il seno in questo modo può portare a problemi di varia natura..... Ah per capire la situazione le dico che ho sempre avuto l'ovaio policistico e che non assumo nessun tipo di farmaco. La ringrazio anticipatamente e la saluto.

[#1] dopo  
Dr.ssa Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Io farei un dosaggio della prolattina ai tempi basale, dopo 30 minuti e dopo 60 minuti. Questa modalità di prelievo (fatto da un ago a farfallina in modo che i 2 prelievi successivi avvengano senza pungere di nuovo il piano cutaneo , ma dal gommino della farfallina)è l'unica che consente di chiarire l'origine della prolattina alta (stress o altro). l'altro elemento importante è capire se lei ha assunto o assume anche in maniera non continua dei farmaci ; se sì quali.
Dr.ssa Paola Mossa

[#2] dopo  
Utente 272XXX

Io sinceramente avevo chiesto al dottore di farmi fare questa prova (30 minuti e 60minuti), ma lui dice che non c'è bisogno xchè la fuoriuscita di siero dal seno indica di per se' prolattina alta.
Come le dicevo non ho assunto e non assumo nessun farmaco, questo da almeno 1 anno. Prima, sotto controllo medico, assumevo lutenyl per indurre le mestruazioni.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo con il collega anche perchè esistono secrezioni non spontanee, bilaterali e pluriorifiziali che possono essere normoprolattinemiche.

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=36893

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 272XXX

quindi mi consigliate cosa? un nuovo ginecologo, un endocrinologo o un senologo?
L'ovaio micropolicistico, l'assenza di mestruazioni e il dolore al seno però molto probabilmente sono fattori legati tra di loro.... forse è meglio un nuovo ginecologo?

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
un endocrinologo e se le secrezioni sono bilaterali e pluriorifiziali non occorre un senologo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 272XXX

La ringrazio x la risposta e prenoterò da un endocrinologo.
Le secrezioni non sono spontanee, massaggiando il seno l'altra volta usciva del liquido trasparente da entrambi i seni (+ facilmente da uno), ma era veramente una goccia minuscola e trasparente.
Ieri sera ho provato a massaggiare x vedere se ancora usciva ma sinceramente non è uscito nulla, però il seno fa male ed è gonfio.
intanto sento un endocrinolgo....
grazie ancora
saluti

[#7] dopo  
Utente 272XXX

Salve. La disturbo ancora. Sono stata dall'endocrinologo che mi ha prescritto una serie di esami del sangue tra cui i 3 prelievi con farfallina + "cortisoluria su urine delle 24 ore". Questi esami sono da fare nella 5a giornata del ciclo. Proprio oggi ho avuto le prime perdite quindi suppongo che domani inizi il ciclo. Se conto i 5 giorni da domani dovrei fare il prelievo di sabato, ma questo non è possibile. Per essere + vicina alla fase follicolare mi consigliate di fare l'esame di venerdì (4° giorno) o di lunedì (7° giorno)? Per quanto riguarda l'esame dell'urina delle 24 ore, devo attendere che termini il ciclo? Devo quindi farlo in un secondo momento? Al 5° giorno sono certa di avere ancora il ciclo e quindi di non potere fare questo tipo di esame o sbaglio.... Scusate ma proprio non ho pensato a queste domande mentre ero lì e non vorrei disturbarlo per una cosa da poco....
Vi ringrazio enormemente,
saluti

[#8] dopo  
Dr.ssa Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Meglio al 4 giorno di ciclo
Il cortisolo libero urinario deve dosarlo in un altro momento, non può essere dosato sotto ciclo mestruale
Dr.ssa Paola Mossa

[#9] dopo  
Utente 272XXX

Salve, ho effettuato gli esami seguendo i consigli del dr. Mossa (veramente molto gentile), e i risultati degli esami (effettuati al 4° giorno del ciclo) sono i seguenti:
AST GOT 18 (10-31)
ALT GPT 11 (10-31)
AB ANTI TIREOGLOBULINA minori di 20 (0-40)
AB ANTI PEROSSIDASI TPO minori di 10 (0-35)
LH 7,2 (fase luteinica 0-14.7)
FSH 4,6 (fase luteinica 1,2-9,0)
CURVA DELLA PROLATTINA BASALE 21,4 DOPO 20' 44,1 DOPO 40' 21,10 (1,9-25)
TH TESTOSTERONE TOTALE 0,63 (0.20-0.80)
TESTOSTERONE LIBERO 3,8 (0-8,5)
DHEA-S 119 (35-430)
TSH 0,85 (0,40-4)
CORTISOLO URINARIO 99 (28,5-213,70)
ASD ANDROST-4-ENE-3,17-DIONE 3,40 (0.10-3.08)
17-OH-PG 2,70 (0.27-2.90)

La visita dall'endocrinologo è fissata per la prossima settimana. Intanto le chiedevo chiarimenti in merito alle ultime 2 voci (ASD e 17-OH-PG), di che cosa si tratta? si trovano nella voce "DETERMINAZIONI RADIOIMMUNOLOGICHE"...
Grazie ancora la disponibilità.

[#10] dopo  
Dr.ssa Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
I valori di norma di LH e FSH sono di fase follicolare (in 4 giornata si è in fase follicolare).
I valori che lei ha riportato propendono per policistosi ovarica in associazione con il delta4 (androstenedione) che risulta più elevato, quest'ultimo è un ormone che in corso di policistosi ovarica è spesso alterato. Vorrei invece che oltre ai valori di fase follicolare di LH e FSH mi riportasse i valori di norma per fase follicolare di 17OHP.
Dr.ssa Paola Mossa

[#11] dopo  
Utente 272XXX

Tutti i valori di norma che ho riportato sono tutti riferiti alla fase follicolare. Quindi anche il valore 17OHP deve rientrare nello 0.27-2.90, e io sono a 2.70.
So di avere delle microcisti alle ovaie e da sempre mi è stata data la pillola (e successivamente il lutenyl) x regolarizzare il ciclo. Adesso è da un anno che non assumo + nessun tipo di ormone o di farmaco. La prolattina mi sembra normale, quindi conferma il fatto che in certi periodi si può alzare a causa dello stress?
Secondo lei l'ormone delta4 va trattato con dei farmaci? Ah mi son dimenticata di dirle che tutti questi esami li sto facendo x capire la mia situazione genrale, xchè avendo 29 anni vorrei cominciare a pensare ad una gravidanza.
La ringrazio molto e la saluto.