Chiarimento gastrocolonscopia

Partecipa al sondaggio
Buongiorno,

Vorrei richiedere un consulto in merito ad ultimi esami eseguiti.
Premetto che questi esami sono stati fatti per persistenti problemi gastrointestinali: perdita di peso, feci non formate, febbricola, tremori, dolori addominali.
Precedenti esami del sangue e delle feci hanno riscontrato: carenza di Vit.
D, lieve aumento S-IgG (17, 20 su limite 16), calprotectina a 232 (ero già in cura con Pentacol da circa 2 settimane).
I risultati della gastrocolonscopia sono stati:
GASTRO: Esofago di calibro regolare, pareti elastiche, rivestite da mucosa indenne da leisioni.
Cardias correttamente posizionato.
Cavità gastrica ampia, ben distensibile, pareti elastiche rivestite da muosa scabra di aspetto atrofico, indenne da lesioni ulcerative o infiltrative.
Lago mucoso non contaminato da sangue o bile.
Plicatura e peristalsi regolari.
Piloro pervio elastico.
Bulbo duodenale elastico rivestito da mucosa rosea, indenne da lesioni.
Seconda porzione duodenale rivestita da mucosa di aspetto ipotrofico, con pliche di basso spessore diradate.
si eseguono biopsie a livello della seconda porzione duodenale e dell'antro per tip.
istologica e ricerca Helicobacter (da esami feci era negativo).

COLON: esplorazione fino all'ileo terminale per circa 10cm, a tale livello sono presenti numerose salienze sessili poco rilevate, iperemia della mucosa.
Eseguite bio.
Le pareti del colon sono elastiche, ben distensibili, la mucosa rosea, liscia, lucente, il reticolo vascolare ben visibile, i residui fecali non contaminati da sangue.
Si eseguono biopsie della mucosa di aspetto regolare del colon destro per tip.
istologica, ricerca colite rara.
In particolare non si rilevano lesioni ulcerative o neoproduttive a livello del colon.

Attendo ancora gli istologici.

Volevo però sapere se ci fosse una possibilità che si tratti di Morbo di Crohn o in generale quale potrebbe essere la diagnosi.


Grazie
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Occorre attendere la risposta della istologia.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Grazie del riscontro rapido Dottore.
Una domanda che le faccio per mia ignoranza: dall’istologico si rileva con sicurezza l’eventuale patologia?
O si ricercano solo determinate cose in funzione delle indicazioni del medico?
Esempio: dal campione del duodeno richiedevano ricerca Helycobacter: quindi altri eventuali elementi patologici non vengono analizzati?
Grazie e cordiali saluti
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Viene analizzato, in genere, quello che si chiede.
Ovviamente se si osserva qualche altra patologia, si segnala.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4]
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

Di seguito il responso dei 4 istologici.
Macroscopica:
1 - un frustolo
2 - tre frustoli
3 - quattro frustoli
4 - due frustoli

Giudizio diagnostico
1 - ileo: mucosa ileale con iperplasia nodulare del tessuto linforeticolare
2 - colon dx: mucosa colica con lieve edema
3 - duodeno: mucosa duodenale con minimi segni di flogosi. Villi con morfologia conservata. Valutazione linfociti intraepiteliali con anti cd3: nei limiti della norma
4 - antro: gastrite cronica superficiale. Grado lieve, inattiva. Ricerca microrganismi tipo HP: negativa

Attendo Suo parere.

Grazie e cordiali saluti
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Solo lievissima gastrite.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]
Utente
Utente
Grazie Dottore,
Le chiedo ancora un parere.
Lo specialista che mi aveva in cura, in funzione dei sintomi con cui mi ero presentata (senza alcun esame effettuato), mi aveva prescritto il Pentacol (800 mg x 3 volte al giorno). L’ho assunto praticamente per 7 settimane
Per motivi personali ho cambiato medico, il quale ha decretato, con i risultati alla mano, di sospendere la terapia.
Lei cosa ne pensa? sarebbe stato meglio andare in diminuzione?
Essendo che i sintomi sono migliorati in queste 7 settimane, è stato solo il decorso di una situazione transitoria o il Pentacol può avere migliorato la situazione pre-istologici (che quindi non hanno aiutato ad identificare la causa originaria)?
Per completezza, la diagnosi che ho ricevuto è stata sindrome da colon irritabile post infettiva (causata da covid avuto per la quarta volta e successiva gastroenterite).
Grazie
[#7]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Nel suo caso la mesalazina era giustificata per 4 settimane, quindi corretto sospendere.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8]
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

La ringrazio.
Data la natura della diagnosi potrebbe darmi un consiglio sull’utilizzo di probiotici adatti al controllo dei sintomi del colon irritabile?
Pensa possano essere utili a dare un beneficio? Per quanto tempo mi consiglia di prenderli?

Grazie mille
[#9]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Utili.
Faccia cicli di 4 settimane.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10]
Utente
Utente
Perfetto.
Grazie del supporto!

Cordiali saluti